Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albisola e Ellera dove vissero le streghe. Nuovo libro di Micheletti: La Barratana. E ‘La Signora degli Alpeggi’, Nanni Basso in libreria. L’estate in Valle d’Aosta

A quasi tre anni dall’uscita di ‘Terra di streghe – Albisola e dintorni fra realtà e fantasia’, uno degli autori, torna sul tema con la pubblicazione di ‘La Barrantana’. Il libro sarà presentato, grazie all’ospitalità dell’Associazione Cultura e Solidarietà, nella sala incontri del MuDA, in via dell’Oratorio 2, ad Albissola Marina, venerdì 25 giugno alle ore 17,30.

Con l’autore, interverranno Nanni Basso, Teresita Colombo, Maddalena Pescio e Maris Mantovani.

Mirko Micheletti

Il volume (178 pagine) è ambientato prevalentemente ad Albisola, tra il 1732 e la fine del 1700. La Barrantana è una delle cinque streghe (le altre sono Miodina, Millemusi, la Cicchetta e la Vecchietta) che le leggende dicono abbiano vissuto tra Albisola, Ellera e il Bricco Spaccato. Micheletti, saltabeccando fra realtà e fantasia, porta avanti una storia che si intreccia con gli avvenimenti realmente verificatisi in quei tempi in Liguria.

Ai riti ancestrali si affianca, e a volte si sovrappone, la realtà di oggi, con un ruolo importante  per il computer e le sue risorse. L’atmosfera è spesso cupa, il linguaggio a volte crudo. A tratti si ha come la sensazione che le streghe, e La Barrantana in particolare, incombano ancora oggi e sopravvivano nelle realtà locali con tutto il male che possono portare con sé.

Tanti i personaggi che si muovono nello scenario descritto dall’autore, e tante le storie, che partono da un manoscritto, rinvenuto per caso in una vecchia credenza. In un’antica casa di un minuscolo borgo isolato oltre il paese di Ellera, che si chiama Striera. Già il nome è tutto un programma.

NOVITA’ DELL’ESTATE IN LIBRERIA – 

LA SIGNORA DEGLI ALPEGGI: LIBRO DEL GIORNALISTA NANNI BASSO

CON LUSTRAZIONI DELLA BIOLOGA  ANGELA DEFERRARI

RACCONTA LA STORIA DI MONICA CHE SI SVOLGE IN LIGURIA MA ERA IN VACANZA IN VALLE D’AOSTA E UNA SERA NON RIENTRA DA UN’ESCURSIONE.

 

Tre presentazioni estive in Valle d’Aosta, poi altrettanti appuntamenti in Liguria. In mezzo, un passaggio al Salone del libro di montagna di Frabosa Sottana,. Comincia con l’anteprima di sabato 3 luglio a Torgnon l’avventura del libro ‘La signora degli alpeggi’ scritto da Nanni Basso, con illustrazioni di Angela Deferrari. Il racconto, in cui si mescolano personaggi di fantasia con protagonisti e ambienti reali, è ambientato soprattutto in alta montagna, ma parte della storia si svolge in Liguria, e tocca Genova, Varazze, Albisola e Pontinvrea.

Una donna, Monica, in vacanza a Torgnon, in Valle d’Aosta, una sera non rientra da un’escursione. Sparita, come se la montagna l’avesse inghiottita. È l’estate 2020. Anche turisti e residenti collaborano alle ricerche, ma lei non si trova. Si teme una disgrazia, la caduta in un inaccessibile dirupo. E se avesse, invece, utilizzato l’allontanarsi quasi casuale dalla civiltà e da un’esistenza ‘normale’ per ridisegnare la propria vita, facendo scelte imprevedibili? Per scoprirlo, occorrerà percorrere strade impervie, addentrarsi in alta quota. Quasi un mondo a parte, tra i pascoli e le cime. Sullo sfondo panorami straordinari, dominati dalla maestosità del Cervino. 

L’autore de ‘La signora degli alpeggi’ è Nanni Basso, ligure di Albisola, giornalista in pensione. Per 32 anni è stato redattore e poi caposervizio nel quotidiano ‘Il Secolo XIX’, ora collabora con il mensile ‘Il Letimbro’. Dal 2011 a oggi ha pubblicato, come autore o coautore, diversi libri: ha scritto di presepi, volontariato, personaggi, streghe e sport.

Le illustrazioni sono di Angela Deferrari, biologa savonese che da sempre coltiva l’hobby del disegno. Autodidatta, ha realizzato lavori su carta e su pietra, a china e acquarello. Le sue illustrazioni sono la sintesi fra realtà verificata sul posto e interpretazione personale. La grafica e l’impaginazione sono opera di Simona Canè.

L’editore è l’associazione Macachi Lab Asp, che punta alla valorizzazione del presepe, ma spazia anche su vari temi legati alla cultura, all’ambiente e ai territori. Preziosa la collaborazione dell’Hotel Zerbion di Torgnon, che festeggia i 60 anni di attività.

 

Il libro sarà presentato a Torgnon (Petit Monde) sabato 3 luglio alle ore 17. Successivi incontri a Valtournenche (9 luglio), Frabosa Sottana (24 luglio) e ancora a Torgnon (Sala Consiliare, 6 agosto). A settembre la presentazione ad Albisola, a ottobre a Genova e Savona.

Avatar

Trucioli

Torna in alto