Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

In Costa Azzurra le De.Co alassine. Andora, Bandiera Verde alla Benedetto Croce: ‘progetti risparmio d’acqua’

Gli allievi del Giancardi di Alassio hanno preparato gli antipasti del pranzo organizzato dalla Camera di Commercio Italiana a Nizza nell’ambito del progetto 10 Comuni.  Da Andora leggi: l’Istituto Secondario di Primo grado Benedetto Croce di Andora ha conquistato la Bandiera Verde di Eco-school (importante riconoscimento Internazionale) con i progetti “risparmio d’acqua”. Leggi anche: L’artista alassino Rudy Mascheretti inaugura una mostra personale di “Beat Art Concept” lunedì 7 giugno all’OSTERIA 17021 ARTE E CUCINA in via Mazzini 67, “nuova gestione” di Vito Presbulgo.

La Costa Azzurra ha festeggiato la Repubblica Italiana con le De.Co Alassine
Il vice sindaco di Alassio Angelo Galtieri  a Nizza

COMUNICATO STAMPA – E’ stata un successo l’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio Italiana a Nizza che, nell’ambito del progetto europeo “10 Comuni“, in occasione della Festa della Repubblica Italiana ha organizzato un pranzo a base di prodotti italiani presso la prestigiosa spiaggia Annex Beach di Cannes, recentemente rinnovata dal famoso interior designer Jacques Garcia.

L’Assessorato alle Politiche Scolastiche e al Commercio del Comune di Alassio, che lo scorso anno aveva sottoscritto il protocollo 10 comuni, si è occupato del coordinamento dell’evento e del coinvolgimento di una “pattuglia” dell’Istituto Alberghiero composta da sette studenti – tre di sala e 4 di cucina – e tre insegnanti.

“I ragazzi sono stati impegnati nella preparazione di alcuni prodotti De.Co – commenta lo stesso Assessore Fabio Macheda, coordinatore dell’iniziativa – che hanno servito a illustri personalità della Costa Azzurra, come il Console italiano a Nizza, Raffaele De Benedictis e l’Ambasciatore italiano a Monaco, Giulio Alaimo e il direttivo e l’Ufficio di Presidenza della Camera di Commercio a Nizza”
In rappresentanza della Città di Alassio erano presenti il vice sindaco e Assessore al Turismo, Angelo Galtieri e il Presidente della Marina di Alassio, Rinaldo Agostini che hanno avuto modo di presentare Alassio come rinnovata destinazione turistica in virtù delle nuovo piano di rilancio nell’ottica di un turismo esperienziale.
“Anche i ragazzi dell’alberghiero – conclude Macheda – hanno potuto presentare i piatti realizzati, illustrandone gli aspetti nutrizionali, la preparazione e la storia di ricette come la sardine ripiene alla maniera della Fenarina, della tumatetta di Moglio e dell’acciugotto dei pescatori alassini.
mmmm

MOSTRA PERSONALE DI RUDY MASCHERETTI ALL’OSTERIA 17021 DI ALASSIO

COMUNICATO STAMPA – Alassio. L’artista alassino Rudy Mascheretti inaugura una mostra personale di “Beat Art Concept” lunedì 7 giugno all’OSTERIA 17021 ARTE E CUCINA in via Mazzini 67, “nuova gestione” di Vito Presbulgo, noto personaggio alassino sempre alla ricerca di nuovi sapori per palati di ieri, oggi e domani, e che ha creato all’interno del locale un nuovo spazio espositivo per mostre d’arte. Tra colori, luci e piatti prelibati sia a pranzo che a cena la mostra di quadri dell’artista, coadiuvata dalle due gallerie d’arte Artender e ArtEmy di Alassio, sarà visitabile fino al 31 luglio.

Durante l’inaugurazione della mostra, alle ore 21:30 su Gambero Rosso HD canali 132 e 412 di SKY, si assisterà al programma “L’ARTE IN CUCINA”, un programma a puntate in cui “gli artisti incontrano gli chef” con la complicità di Nilufar Addati, volto noto dei social network e qui in veste di presentatrice abile tra i fornelli.

E il protagonista della puntata sarà proprio Rudy Mascheretti che, insieme allo chef del Grand Hotel di Alassio Roberto Balgisi, ha dato vita ad una spettacolare performance di “Beat Art” dove in questo caso musica, pittura e gustosi piatti si animano ra angoli suggestivi cittadini, l’elegante struttura alberghiera e la galleria Artemy di Via XX Settembre Alassio.

Dichiara l’alassino Rudy Mascheretti: “è stata una bellissima esperienza e sono orgoglioso di rappresentare la mia città in questa prestigiosa vetrina nazionale che vede coinvolti importanti artisti del “pennello” e del “forchettone” di tutta Italia. L’idea dell’Arte in Cucina nasce quattro anni fa come libro (disponibile in tutte le librerie) dalla volontà dell’artista toscano Domenico Monteforte. Questa fantastica avventura diventata una collana oggi approda così in tv. Che devo aggiungere? Bravi tutti per averci creduto”.

IL BENEDETTO CROCE DI ANDORA
CONQUISTA LA BANDIERA VERDE CON I SUOI PROGETTI SUL RISPARMIO D’ACQUA

Andora – 205.000 litri di acqua e 7000 fogli di quaderno risparmiati in un anno. Sono questi alcuni dati dei due progetti portati avanti dagli studenti e dai docenti dell’Istituto Secondario di Primo grado Benedetto Croce di Andora che hanno permesso alla scuola di  conquistare la Bandiera verde di Eco-school l’importante riconoscimento Internazionale.

Le referenti FEE Liguria Albina Savastano e Marina Dri hanno sottolineato come questi ragazzi abbiano saputo mettere in pratica nella vita quotidiana della scuola le buone pratiche proposte dagli insegnanti chiedendo anche la collaborazione attiva del comune. La premiazione si è svolta nel cortile della scuola alla presenza del sindaco Mauro Demichelis, che si è complimentato con i ragazzi, dell’assessore alla cultura Maria Teresa Nasi che ha anticipato i contenuti di una campagna che sarà promossa in favore della raccolta differenziata che sarà attivata dopo l’estate, dall’Assessore alle Associazioni, Patrizia Lanfredi, del consigliere delegato allo Sport, Ilario Simonetta e del Dirigente scolastico Silvio Peri.

 Il professore Fabrizio Griggio ha presentato il lavoro svolto dagli studenti. “I ragazzi hanno raccolto dati su quanta acqua si consumasse lavandosi le mani dal lavandino della scuola e con gli operai del comune hanno trovato una soluzione,  modificando la pressione dell’acqua e sfruttando al meglio i nuovi rubinetti installati – ha spiegato Griggio – Uno studio analogo è stato fatto sugli sprechi di carta. Prendere coscienza dei comportamenti sbagliati ha permesso risparmi notevoli. Si è calcolato che in un anno  si sono risparmiati ben 205.000 litri di acqua e ben 7000 fogli di carta per la cui realizzazione viene impiegata molta acqua.Inoltre, dopo il lock down, si sono riorganizzate le attività di riciclo e raccolta differenziata anche con il prezioso aiuto degli assistenti scolastici”.
Avatar

Trucioli

Torna in alto