Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano spiagge comunali vince cooperativa di Imperia. I chioschi no. La chiesa di Sant’Agostino ai Templari

“Loano da 20 mesi la chiesa monumentale Sant’Agostino chiusa e all’esterno impalcature senza operai che lavorano”. Cosa succede ? La lettera di un lettore a Trucioli.it.  E ora la risposta, con qualche sorpresa inedita, del rappresentante legale della Provincia Ligure dell’Ordine Eremitiano. Ha annunciato che la chiesa riaprirà grazie (sotto la responsabilità) dei Templari d’Italia.

E che sabato, 22 maggiore, ore 18, sarà celebrata Santa Rita anche se nel Duomo di San Giovanni Battista.  E i lavori fermi? No comment ! Altre notizie da Loano. Cosa succede nelle spiagge comunali ? Chi si è aggiudicato la ‘gara’ ? E una notiziola curiosa: l’Amministrazione Comunale rinuncia ad appellare la richiesta di archiviazione del Pm per una presunta diffamazione via Facebook.

ULTIMA ORA – IL 10 marzo 2021 sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando per l'”Affidamento in concessione della gestione delle spiagge libere attrezzate comunali”.  C’è un tam tam di cui però non abbiamo avuto conferma. Le spiagge comunali potrebbero essere affidate ad una cooperativa di Imperia (peraltro nota) che dovrà possedere tutti i requisiti richiesti dal Comune, compresa la certificazione antimafia. O ancora senza grane giudiziarie  alle spalle.

Trucioli forse è l’unico in attesa di leggere qualcosa di più dalle fonti ufficiali. Mentre da sito del Comune, ma sarà per nostra incapacità, non siamo riusciti ad avere certezza su chi, in giunta o in consiglio, abbia le deleghe alle spiagge comunali.  Si aggiunga che siamo ormai con la stagione balneare avviata. Quanto tempo ci vorrà per il responso finale ? Sarà la cooperativa imperiese con discrete conoscenze nel loanese ad avere la meglio ? Nel rispetto dei crismi della legalità.

RISPOSTA A RICHIESTA DI TRUCIOLI.IT INVIATA A PADRE VITTORIO SARTIRANA

(che risultava,  dal sito ufficiale, il Procuratore Legale  per la Liguria degli Agostiniani)..
“Caro Corrado uso il tono confidenziale perché tempo fa ho utilizzato il vostro blog per un altro intervento, sempre sulla chiesa di S. Agostino. E poi sei compaesano del compianto ed indimenticato Padre Raffale Bracco.
Certo la situazione che hai pubblicato non è piacevole  Per questo ho già girato il tuo messaggio al responsabile di turno, il Rappresentante Legale.
Per quanto riguarda la mia responsabilità nel passato, sono stato l’ultimo sacerdote a celebrare la S. Messa festiva regolarmente nella chiesa agostiniana, fino alla legittima proibizione del sig. Parroco di Loano; ho continuato poi settimanalmente, ma ho dovuto desistere per mancanza di fedeli. Il resto non sono in grado di raccontarlo poiché sono stato sostituito nella responsabilità dopo aver eseguito l’ordinanza del Comune di mettere in sicurezza la via Pollupice. Cordiali saluti dalla mia nuova sede di Pavia.”

Non è rimasto che rivolgersi al neo rappresentante legale padre Domenico Vittorini che ha sostituito, ma non risulta ancora dal sito ufficiale, padre Pietro Bellini di Viterbo.

Che cosa è emerso dal colloquio telefonico ? Don Vittorini: “Non intendo entrare nel merito della questione dei lavori in corso e sospesi, ci sono problematiche che si trascinano e non possono essere risolte con la bacchetta magica. Comunque per il cantiere sospeso bastava chiedere al sindaco ed al vice sindaco di Loano che sono perfettamente al corrente. Per quanto riguarda le problematiche religiose mi sono sempre rapportato, proficuamente, con il parroco della parrocchia di San Giovanni Battista.  E posso confermare che grazie ad un accordo con i Templari d’Italia, e un loro rappresentante a Loano,  saranno i Templari ad occuparsi di trovare un sacerdote per celebrare le sante Messe nella chiesa del convento e che sarà riaperta ai fedeli; credo si inizierà di sabato e domenica. Per tutto il resto ritengo di non poter prendere impegni e scadenze, con la speranza che si possa arrivare ad una soluzione ottimale. E’ chiaro  – conclude padre Vittorini – che i lavori hanno l’obiettivo di risanare il tetto. Ricordo  che alle 18 di sabato  22 maggio si celebra in parrocchia la ricorrenza di Santa Rita da Cascia”.

E la reazione a caldo dell’unico cittadino loanese che non si era rassegnato al lungo blocco dei lavori, all’assenza di notizie e di un cartello del cantiere indicante quanto è prescritto dalle norme comunali ? Ovvero progettista, direttore lavori, committente, responsabile della sicurezza, inizio e fine lavori.  “Non ho parole – commenta chi si è rivolto a trucioli.it dopo aver bussato invano ad altre porte -: c’è un prete a cui viene prima “legittimamente proibito” di celebrare la Messa nella sua chiesa, poi esautorato dai suoi stessi vertici nel momento in cui fa mettere in sicurezza il tetto. Chi gli subentra, il Rappresentante Legale Padre Domenico Vittorini, tronca ogni rapporto con la ditta dei ponteggi, i lavori che si bloccano in un contenzioso che si protrae… La Curia Vescovile che “se ne lava le mani”…in quanto non ha competenza in un bene che non è suo, ma degli Agostiniani. A farne le spese la città tutta che lascia nel degrado uno dei suoi monumenti storici più antichi, con buona pace del turismo culturale e religioso, nel silenzio perfetto che caratterizza Loano se non si è toccati nel portafogli.”

E non siamo certo di fronte ad un cittadino rivoluzionario, forse tra i pochi a non girarsi dall’altra parte. Purtroppo, ma questa non è una novità per il cronista con i capelli bianchi. E spesso consigliato: “chi te lo fa fare, pubblica anche tu le vecchie foto, il tuo passato, le bisbocce, ti fai più amici…e sarai benvoluto”.

LOANO, SPIAGGE LIBERE, DETERMINE COMUNALI

Capitolato per l’affidamento in concessione della gestione delle spiagge libere attrezzate comunali e dello stabilimento balneare comunale Ondina (2021-2024). Il Comune di Loano intende dar corso all’affidamento ai sensi dell’art. 45 bis codice della navigazione, dell’organizzazione, gestione e conduzione del bagno comunale Ondina (fronte mare metri lineari 51,05 concessione demaniale n.185/2005) e delle spiagge libere attrezzate Delfino (fronte mare metri lineari 35,20 concessione demaniale n.187/2005 con annesso chiosco bar), Lampara (fronte mare metri lineari 40,70 concessione demaniale n.189/2005), Medusa (fronte mare metri lineari 22,15 concessione demaniale n.190/2005), Murena (fronte mare metri lineari 19,40 concessione demaniale n.186/2005), Ippocampo (fronte mare metri lineari 24,75 concessione demaniale n.191/2005), Stella Marina(fronte mare metri lineari 38,70 concessione demaniale n.188/2005), tutte in concessione al Comune di Loano con scadenza alla data del 31.12.2033. Il Comune di Loano si impegna a mettere a disposizione del gestore l’attrezzatura di proprietà finalizzata alla messa in opera dello stabilimento….Si precisa che non è oggetto del presente affidamento la concessione demaniale dell’area occupata dai chioschi bar dei bagni Ondina, Lampara, Murena, Medusa, Ippocampo, Stella Marina in quanto la concessione demaniale del chiosco bar e la relativa licenza è assentita a terzi.

Durata. Il presente affidamento ha inizio presunto il 01/03/2021 e termine il 31/12/2024, fatto salvo quanto previsto all’art.1 e dall’art. 15 del presente capitolato. Al termine del periodo di affidamento le aree e le strutture di proprietà pubblica dovranno essere restituite al Comune nella loro piena integrità. E’ ammesso il trasferimento per atto tra vivi o mortis causa della posizione giuridica del gestore,mediante trasferimento di azienda o ramo di azienda, esclusivamente previa autorizzazione e gradimento del Comune, che avrà facoltà di richiedere tutte le garanzie che riterrà necessarie per il mantenimento degli standard qualitativi degli esercizi, come definiti in esito alle procedure concorsuali. Il trasferimento è comunque escluso:1. qualora le qualità personali del cedente siano state decisive, per effetto del sistema comparativo delle domande in sede di selezione pubblica, per determinare l’affidamento della gestione;2. a favore di soggetti privi dei requisiti di ammissibilità previsti dal bando e dal capitolato. Nell’ipotesi di trasferimento della posizione di socio o associato temporaneamente all’impresa di cui il gestore è legale rappresentante….

L’attività del punto di ristoro è esercitata nel rispetto degli orari di apertura e chiusura al pubblico delle concessioni demaniali. L’aggiudicatario si obbliga a praticare prezzi non superiori a quelli imposti dalle associazioni di categoria.

BAGNI MARISA CANTIERE NAVALE F.LLI ZUNINO – In data 03/04/2017 è stato stipulato tra il Comune di Loano e Bagni Marisa Cantiere Navale F.lliZuninocontratto di locazione di immobile ad uso diverso dall’abitativo” di porzione di ex arenile antistante la Stazione F.S. di Loano in Loc. Rio Gazzi con relative volumetrie edificate di difficile rimozione,….il contratto indicato prevede  sub-locazione o affitto di ramo d’azienda, la possibilità di sub-locare o affittare il ramo di azienda previa autorizzazione scritta del locatore ed il riconoscimento a quest’ultimo, attraverso separato accordo, di un corrispettivo non inferiore l 30% del canone di sub-locazione o di affitto di ramo di azienda.

La percentuale del 30% è stata considerata congrua dall’Amministrazione tenuto conto del particolare periodo di criticità economica, dovuta al diffondersi della pandemia da Covid-19 ed alle stringenti regole in materia di distanziamento vigenti per la seconda annualità consecutiva;in data 19/03/2021 . E’ pervenuta via pec al Comune di Loano istanza a mezzo della quale il sig. Gian Vittorio Zunino -conduttore- ha richiesto l’autorizzazione all’affidamento in gestione dello stabilimento balneare “Marisa” per il periodo 21/04/2021 – 31/12/2021 a favore della Società DODO S.a.s. di Salvatore Garziano con sede in Loano (SV)nella persona del Legale Rappresentante sig. Salvatore Garziano …. conseguentemente l’Ente ha deciso di concedere la richiesta autorizzazione. Il canone di affitto di ramo di azienda è stato concordato in euro 25.000,00 (venticinquemila/00) così suddivisi: euro 3.000 per la partecomunale ed euro 22.000 per la parte demaniale; conseguentemente, sulla base del disposto contrattuale richiamato…. il corrispettivo spettante al Comune di Loano ammonta ad euro 900,00 (novecento/00), corrispondenti al 30% del canone di sublocazione e di affitto di azienda. 

DECRETO DEL SINDACO-  RINUNCIA A RESISTERE

NELLA QUERELA PER DIFFAMAZIONE CONTRO IL COMUNE DI LOANO

AFFARI LEGALI – REVOCA DECRETO SINDACALE N. 25 DEL 05/05/2021

NUOVE DETERMINAZIONI IN MERITO ALLA RICHIESTA

DI ARCHIVIAZIONE NOTIFICATA IN DATA 21/04/2021 RELATIVA AL PROCEDIMENTO PENALE N. 3504/2019 

IL SINDACO VISTA la richiesta notificata in data 21/04/2021, agli atti del Servizio Affari Legali, con cui il Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Savona, in seno al Tribunale di Savona, ha chiesto l’archiviazione del procedimento penale n. 3504/2019 R.G.N.R. per il reato di diffamazione contro il Comune di Loano; VISTO il decreto sindacale n. 25 del 05/05/2021 con cui è stata disposto di procedere all’opposizione alla richiesta di archiviazione, mediante il ministero di un avvocato; CONSIDERATO che, dopo una nuova valutazione dell’interesse pubblico originario alla luce degli elementi probatori a carico dell’indagato e delle possibilità concrete di opporsi alla richiesta di archiviazione del sostituto procuratore, si ritiene necessario rideterminarsi nel merito; RITENUTO pertanto, inopportuno presentare formale opposizione alla suddetta richiesta di archiviazione, con conseguente necessità di provvedere mediante il presente atto alla revoca del precedente decreto sindacale n. 25 del 05/05/2021;

IL 5 MAGGIO 2021 era stato invece deciso di opporsi

all’archiviazione con il parere della giunta comunale.

,,,,….VISTA la richiesta notificata in data 21/04/2021, agli atti del Servizio Affari Legali, con cui il Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Savona, in seno al Tribunale di Savona, ha chiesto l’archiviazione del procedimento penale n. 3504/2019 R.G.N.R. per il reato di diffamazione contro il Comune di Loano; RITENUTO opportuno, sentito altresì il parere della Giunta Comunale, presentare formale opposizione alla richiesta d’archiviazione avanzata dalla Procura di Savona per tutelare le ragioni dell’Ente in quanto parte offesa del reato, stante il tenore delle espressioni diffamatorie espresse a mezzo Facebook dagli indagati;

Avatar

Trucioli

Torna in alto