Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Noli spiaggia, quando i numeri danno i numeri. E ultimo addio a Gianni Pignata, giornalista, cantore dello sport

La scorsa settimana Trucioli.it riportava un articolo apparso sul Secolo XIX del 7 aprile dal titolo “Ripascimento a Noli sulla spiaggia steso un tappeto di sabbia” (2000 metri cubi). Trucioli.it faceva anche riferimento anche a tre miei ultimi specifici interventi (vedi……) con riscontri di centinaia di visite…visualizzazione.

di Carlo Gambetta

Alcune considerazioni :
1)  si legge di 500 mila e 300 mila metri cubi di sabbia da spalmare tra i bagni Mediterranée e gli Hilton; non è che chi ha dato i numeri alla giornalista Silvia Andretto non conosca il valore dei “mila” a seguire????….
Su questi due interventi, vedremo in futuro il presumibile esito: profondità dell’arenile sempre lo stesso, insabbiamento a mare con pregiudizio e disturbo/soffocamento nei confronti della prateria di poseidonia, incremento dell’arenile verso monte con insabbiamento delle strutture post mareggiata.
2)  Gianluca Torre  (bagni marini ) afferma: “…abbiamo perso 18 metri di spiaggia a levante che diventano sino a 25 mila  nella zona della Lega navale…” anche qui idem come sopra.

G.L. Torre gestore dei bagni Tripodoro, tra l’altro critica la demolizione del molo a ponente del Rio Torbora perché abusivo, una struttura che proteggeva una spiaggia ormai consolidata.
Ricordo il mio accorato articolo, allora su Trucioli Savonesi nel 2011, dove avevo preavvertito l’amministrazione Repetto  su quello che sarebbe successo, poi regolarmente accaduto, suggerendo, in alternativa, di demolire solo la parte cementizia e di sequestrare e mantenere il resto della struttura che serviva da  baluardo per l’opera pubblica.  Il tempo mi ha dato ragione: infatti è stata poi autorizzata la ricostruzione  nello stesso posto…. Demolire per ricostruire, sempre con denaro pubblico…

Albo Pretorio – Il Segretario dr. Morabito poco prima di lasciare il Comune nella primavera scorsa, aveva sollevato e denunciato  una  (presunta) illecita consuetudine perpetrata dall’UffucioTecnico LL.PP., quella di assegnare una serie di incarichi professionali alla stessa persona.
Io aveva già espresso su Trucioli.it perplessità su questa procedura, riferendosi come esempio ad una serie di incarichi assegnati al Geom. Simone Pamparino di Finale Ligure. (professionista già impiegato in Comune).
Ora, possiamo riscontrare, ancora una volta sull’Albo Pretorio del 13 febbraio la pubblicazione della liquidazione di quattro  parcelle per incarichi sempre al Geom. Simone Pamparino con motivazione: “affidamento del servizio supporto al RUP (responsabile unico procedimento)  per interventi di riqualificazione ambientali  1.291,19 + 2.591,90 + 11.223, 27 + 1.065,08 per un totale di 16.141,45.
Con la stessa motivazione (strano…, ma forse facile da capire per gli addetti ai lavori…) altrettanti quattro  incarichi all’Ing. Adriano Patitucci della vicina Borgio Verezzi: 1.012,42 + 116,46 + 96,08 + 230,06   per un totale di 1.455,02. Ottimo esempio di (mancata) alternanza di incarichi previsto dalla legge.

Ultimissima – Al punto dell’O.d.G. del Consiglio Comunale del 13 aprile in streaming con oggetto:” Osservazioni sulla presa d’atto del punto 3 della deliberazione della Corte dei Conti N. 16/2021/PRSP – accantonamenti per passività potenziali e mancato riconoscimento debito fuori bilancio”, la consigliera Marina Gambetta, dopo aver letto il suo intervento, ha chiesto che lo stesso venisse allegato agli atti.  Normale richiesta.
Pur riscontrando difficoltà nell’ascolto dell’intera seduta, a causa del sistema di trasmissione, il giorno dopo ci sono state perplessità da coloro che, alla fine di questo specifico argomento, in sottofondo hanno recepito l’ordine impartito dal nuovo Segretario Comunale, quello di inviare immediatamente al protocollo il documento per poi inoltrarlo, seguito dall’affermazione: “è una cosa grave”.
Interrogativo: a cosa si riferiva il Segretario? Il dovere di cronaca per ora finisce qui.  Si avrà chiarezza, una volta che l’intervento si potrà leggere nella sua interezza, parte integrante della delibera che sarà pubblicata sull’Albo Pretorio.

Lutti cittadini –
Miguel Foulquet, professione cameriere, ha lasciato a 69 anni la moglie, i due cognati Lorenzo  e Luciano Pastorino, i parenti .

Luciano Robatto a 83 anni è mancato alla moglie, ai due figli con le rispettive famiglie, parenti e amici. Luciano, nolese doc, è stato nella sua vita lavorativa impiegato presso lo stabilimento Piaggio di Finale.  Politicamente uomo di sinistra, ha ricoperto incarichi comunali, prima in minoranza, in seguito in maggioranza come Assessore ai LL.PP. con la Giunta della lista civica con Sindaco la Prof.ssa Carla Bologna Fois.

Il giornalista professionista in pensione Gianni Pignata. Era stato una firma prestigiosa a Stampa Sera e La Stampa. Qui con il comandante Carlo Gambetta

E doveroso aggiungere, non dimenticare, una grandissimo amico della nostra Noli. Parlo, con commozione, di Gianni Pignata.  A giugno avrebbe compiuto 93 anni. Un lutto anche per Noli. Il nostro Gianni, bambino con i suoi tre fratelli, frequentava Noli già prima della seconda guerra mondiale, in soggiorno estivo con i genitori, bagnante ai Bagni Vittoria che non ha mai abbandonato.
Qui ha conosciuto, per poi sposarla, Lia. Inseparabile coppia per tutta la vita, con i due figli, Maurizio ed Enrico, ha continuato a frequentare Noli, perché ogni occasione era buona per trascorrervi un sereno relax.
Gianni ha sofferto non poco per la prematura scomparsa della moglie avvenuta lo scorso novembre, anche se, in seguito, non gli è mai mancato l’affetto e l’aiuto premuroso dei figli, sino all’ultimo.
Ho conosciuto da giovanissimo, a guerra finita, Gianni e Lia. Ci siamo sempre frequentati, in seguito anche con la mia famiglia.  Oggi, di colpo, mi manca il frequente variopinto scambio di vedute con Lia sempre interessata alle vicende di Noli, con il parere “meditato” di Gianni, se richiesto. Mi mancate, mi mancherete. Leggi anche: https://www.giornalistitalia.it/covid-addio-gianni-pignata-cantore-dello-sport/

Carlo Gambetta

 

Avatar

C.Gambetta

Torna in alto