Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Regione Liguria: 15 milioni a ‘progetti inclusione’. Ci sono i Comuni di Loano, Pietra, onlus e cooperative di 4 province

Pubblicati gli esiti della selezione per l’avviso “Abilità al plurale 2”: tutte le risorse disponibili sono state assegnate a 43 progetti sulle due linee di intervento, per un totale di 15 milioni. Gli unici Comuni savonesi finanziati Loano e Pietra Ligure.

POLITICHE SOCIALI: “ABILITÀ AL PLURALE”, 15 MILIONI PER 43 PROGETTI DI INCLUSIONE.

ASSESSORE CAVO: “UNA MISURA IMPORTANTE PER TUTTO IL TERRITORIO A SOSTEGNO DELLE FRAGILITÀ”

Ilaria Cavo giornalista ed assessore regionale alla seconda legislatura

COMUNICATO STAMPA – GENOVA. Pubblicati gli esiti della selezione per l’avviso “Abilità al plurale 2”: tutte le risorse disponibili sono state assegnate a 43 progetti sulle due linee di intervento, per un totale di 15 milioni.
“”Una misura importante per tutto il mondo del sociale e della formazione, per le associazioni e tutti i soggetti che hanno partecipato – ha detto l’assessore alle politiche sociali Ilaria Cavo – Sono progetti integrati di orientamento, formazione, accompagnamento al mondo del lavoro e di integrazione sociale. È stato adottato un criterio di distribuzione territoriale ed è stata data una specifica attenzione alle iniziative che includono tramite sport e cultura, anche in modo integrato. Nel complesso, la misura garantisce un sostegno rilevante alle fragilità e all’inclusione sociale (che rappresentano la vera sfida di questo momento) sia per le risorse impegnate sia per la varietà di realtà interessate. Il covid (e l’impossibilità per la commissione di riunirsi nel lockdown e di maneggiare materiale cartaceo) ha rallentato la stesura e l’elaborazione di questa graduatoria, ma la garanzia di pubblicare gli esiti della valutazione della commissione entro questa settimana è stata mantenuta e la flessibilità dell’era covid sarà garantita anche ai progetti che, presentati prima del bando (aperto e chiuso per la presentazione delle domande prima dell’emergenza) potranno essere adattati alle nuove esigenze emerse” . Questi i soggetti capofila ammessi al finanziamento, divisi nelle due linee di intervento:
Linea 1 (10 milioni di euro, 19 progetti approvati) – Percorso integrato dedicato ai soggetti a rischio di esclusione sociale per i quali è prevedibile lo sviluppo di abilità lavorative tali da consentire il successivo inserimento occupazionale.
Provincia di Genova: Villaggio del Ragazzo, Centro di solidarietà della Compagnia delle Opere, Pane e Signore, Ente Chiesa del Santissimo Nome di Maria e degli Angeli Custodi (Ufficio Migrantes), La Comunità Soc. Coop. Soc. Onlus, CFLC, Centro Solidarietà, Legacoop Liguria, Lanza Del Vasto Soc. Coop. soc., Comunità San Benedetto al Porto,
Provincia della Spezia: Mondonuovo Caritas ODV,
Provincia di Savona: Elfo, Fondazione L’Ancora Onlus Savona, Comune di Pietra Ligure, Isforcoop.
Provincia di Imperia: Centro Pastore, Seris srl, Jobel Onlus, SEI CPT Scuola edile imperiese.Linea 2 (5 milioni di euro, 24 progetti approvati) – Percorso integrato dedicato alla promozione dell’inclusione sociale delle persone svantaggiate attraverso l’accesso alla cultura, alla creazione artistica e allo sport.
Provincia di Genova: Istituto David Chiossone, Costituenda ATS Istituto Don Bosco, Trillargento Aps, Società Cooperativa La giostra della fantasia, Palazzo Ducale Fondazione per la cultura, Il sentiero di Arianna Onlus, Alpim, Euro.Forma, Fadivi e Oltre, Associazione culturale Chance Eventi Suq Genova, A.S.D. link, Ass. Non Solo Vela, Parrocchia di San Bartolomeo della Ginestra, Crocera Stadium, My sport ASD Consortile arl, SSD La Rete
Provincia della Spezia: Ass. Delta Intercultural, Associazione culturale Gli Scarti, Fondazione Aut Aut,
Provincia di Savona: Comune di Loano, Consorzio sociale Sestante, Arcimedia Onlus,
Provincia di Imperia: Anffas Imperia Onlus, UISP Comitato territoriale Imperia. Gli esiti sono pubblicati sul sito ufficiale di Regione Liguria: https://www.regione.liguria.it/component/publiccompetitions/publiccompetition/2019-avviso-fse-abilita-al-plurale-2.html

RETE ESCURSIONISTICA LIGURE: 20MILA EURO PER L’AVVIO

IN ANTICIPO DELLA MANUTENZIONE DELL’ALTA VIA

COMUNICATO STAMPA – GENOVA. La Giunta regionale ha approvato oggi, su proposta del vicepresidente Alessandro Piana, il finanziamento di 20mila euro per lo Sportello della Montagna del Cai da destinare alle attività più urgenti di manutenzione della rete escursionistica ligure. L’impegno di spesa corrisponde alla metà dello stanziamento complessivo previsto per il rinnovo della convenzione con il Cai Liguria, siglata nel 2016 e attiva fino al prossimo aprile.  “L’emergenza epidemiologica e le conseguenti misure di prevenzione – spiega il vicepresidente Piana – hanno portato a un consistente incremento dei fruitori della rete sentieristica: abbiamo pertanto ritenuto opportuno intervenire entro l’avvio della stagione turistico-escursionistica sulla manutenzione dell’Alta Via dei Monti Liguri e sul monitoraggio dell’intera rete escursionistica attraverso lo Sportello della montagna CAI, assumendo un impegno di spesa commisurato alle attività più urgenti”. Vengono finanziate le attività dello sportello informativo della montagna, l’acquisto di cartine dell’Alta Via dei Monti Liguri, i sopralluoghi per i danni da eventi atmosferici, gli interventi di miglioramento delle tappe e di ripristino dei danni rilevati nel corso dei monitoraggi. Il restante 50% verrà utilizzato in seguito per interventi di ripristino dei percorsi di interesse regionale.

Avatar

Trucioli

Torna in alto