Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona, il dirigente: la morale che non ti aspetti. La Moratti rettifica Hitchcock. L’avvocato: la rabbia contro i senatori a vita. Salvini e ai suoi “rockers “

Le pagine Facebook. Due professionisti della ‘vecchia Savona’ commentano due storie che hanno fatto clamore e notizia in questi giorni. Le dichiarazioni di Letizia Moratti, osannata da commentatori di talk show  italiani sulle reti televisive nazionali (“…ottimo ministro e efficiente presidente Rai..). Ora da neo assessora alla Sanità lombarda propone la ripartizione, su base regionale dei vaccini contro il Covid 19,  in rapporto alla ricchezza partecipata alle casse dello Stato. Infine il commento di un penalista per quanto accaduto nell’aula del Senato a proposito del voto dei ‘senatori a vita’.

La morale che non t’aspetti – 
Sergio Ravera già dirigente e funzionario dell’Autorità Portuale di Savona e della Camera di Commercio e giornalista pubblicista dal 1978

Allibiti. Si pensa all’Italia paese moderno, poi improvvisamente da uno dei suoi campioni ti ritrovi in un quadro di arretratezza non solo economica, ma civile, etica, ben più significativa del livello raggiunto dall’Italia mediamente nel suo reddito individuale. Una fiammata che potrebbe favorire, in questi giorni di contrasti politici, ulteriori tensioni sociali.

Sbigottiti, ancorchè sbalorditi, increduli. La prima reazione alle esternazioni della Moratti, che oggi di Letizia ha veramente ben poco,  porterebbe a risponderle sui guai che i suoi protetti arrecano alla Liguria nei fine settimana, laddove provvedessero ad evitare rifugio in Riviera, non accentuando in tal modo la presenza del malefico virus che contribuisce all’insensatezza di troppi italiani.
Una proposta, quella dell’assessora alla Sanità  eticamente inaccettabile, ovvero la richiesta di ripartizione su base regionale dei vaccini contro il Covid 19 in rapporto alla ricchezza partecipata da ogni regione alle casse dello Stato. Rifacendoci oggi alla “jena” de La Stampa , la Moratti rettifica Hitchcock:Io mi salverò”.
Trascorrono i secoli, ma lo spirito di conservazione è sempre più uguale nelle persone abbienti, con maggiore vigore  lugubremente manifestandosi , senza remore, senza riguardi, al di là di ogni responsabilità che ti aspetti dai certi politici. Alla vergognosa proposta della Moratti, segue uno spassionato consiglio: ritorni ai suoi palazzi, lì troverà quella sicurezza per se’ – pensando nel contempo alle sue industrie meneghine – cui tanto anela rispetto alla condizione sanitaria popolare. (Sergio Ravera)

L’AVVOCATO GIANBENEDETTO (NINO) CHIRO’:

Quel giorno  che in tribunale il ‘mio vecchietto’  e il magistrato….

L’avv. Antonio Benedetto (Nino)  Chirò

Sto pensando a tutti i post che schiumano rabbia contro i senatori a vita che “non muoiono mai” per fare contento Salvini e ai suoi “rockers “ e contro i vecchi che sono un peso per l”economia.

E mi torna in mente un episodio della mia vita professionale che forse ho già raccontato ma ma chi piace ricordare.
Accompagnai un mio cliente, un ottantacinquenne o giù di lì, dal un giovane sostituto procuratore della Repubblica per testimoniare su un omicidio colposo, un infortunio sul lavoro, di quasi sei anni prima.  Il mio vecchietto non ricordava bene i fatti che non lo avevano visto protagonista e alle insistenze del sostituto gli ricordo’che il fatto era vecchio e che vecchio era anche lui. Il magistrato lo guardò con aria di sufficienza e disse “e certo, alla sua età ormai…”. Al che il mio cliente gli sorrise e disse testualmente ” ha ragione dottore, la vecchiaia è una brutta malattia, le auguro di non provarla mai”! Si alzò, salutò e se ne andò. Il magistrato mi disse “ma mi ha augurato di morire! “ “può darsi dottere ma se l’è cercata”. Ai giovani e impazienti politicanti da strapazzo che guardano con astio quelli che non se ne vogliono andare, faccio lo stesso augurio che il mio cliente fece al signor sostituto. (Nino Chirò)
Avatar

Trucioli

Torna in alto