Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano, mozione urgente delle minoranze. Ecco il nuovo Conad in zona esondabile. E chi farà vincere le comunali ? Il vice sindaco premia all’Istituto Falcone

La mozione urgente delle minoranze da discutere in consiglio comunale.

Preso atto – anche in virtù dell’incontro avvenuto lo scorso 3 dicembre in Sala Consiliare – che l’iter urbanistico per il trasferimento in zona Vignasse (sponda sinistra Rio Rolandette) di un punto vendita Conad è sorprendentemente (rispetto ai tempi mediamente impiegati per l’approvazione di altri progetti di ampio respiro ) in dirittura di arrivo.

Preso atto che nel corso del suddetto incontro l’ufficio tecnico, rappresentato in tale sede dal proprio dirigente d’area, ha esposto in maniera precisa e dettagliata l’iter del progetto sottolineando che si è tenuto conto di tutti gli aspetti connessi alla pratica in questione(commerciale, tecnico, idrogeologico, paesaggistico, di protezione civile e tutela dell’incolumità pubblica), pur in presenza di alcuni dubbi espressi in tale sede, in considerazione del fatto che l’operazione in questione verrebbe realizzata su un’area classificata “zona esondabile apericolosità di inondazione molto elevata” e denominata FASCIA A (ZONA ROSSA) ove la normativa di Piano di Bacino risulta assai stringente;

Preso atto che la descrizione del progetto in questione, pur puntuale e precisa, è risultata incompleta in quanto nulla è stato detto in merito al destino delle volumetrie portate al di fuori della zona sede dell’insediamento commerciale;

Preso atto che l’insediamento commerciale verrà collocato in una particolare zona di pregio delnostro comune, alle spalle del porto turistico, zona già facente parte del Piano Particolareggiato di Iniziativa Pubblica T1 TURISTICA RICETTIVA

Preso atto che il Piano Particolareggiato T1 è decaduto nel 2016 e nei 4 anni successivi questa amministrazione non è stata in grado di adottare nessun genere di provvedimento atto a preservare l’originaria destinazione (turistico alberghiera) della zona in questione

Preso atto altresì che – in linea generale – non è stato fatto nulla nel corso di questa e della precedente legislatura per garantire un equilibrato sviluppo del commercio nel nostro territorio (con grandi responsabilità attribuibili all’attuale vicesindaco nonché assessore al Commercio) in quanto:

1)E’ stato favorito (per inerzia e/o inettitudine) il proliferare nel centro storico di numerose attivitàdespecializzate, con grave nocumento al decoro del cosiddetto “salotto buono” della nostra città;

2)E’ stato favorito il proliferare di strutture commerciali di medie dimensioni in misura “anomala”rispetto alle dimensioni ed esigenze del territorio ( dal confine con il Comune di Borghetto al confine con il comune di Pietra Ligure si possono contare sulla Via Aurelia ben 7 strutture di vendita di medie dimensioni alle quali si aggiungerà quella in zona Vignasse)

3) Ci si è dimenticati di curare la riqualificazione commerciale di altre zone del territorio, come adesempio la zona periferica cosiddetta “artigianale” caratterizzata da carenze infrastrutturali e da limiti (si pensi all’attuale collocazione del Conad in Via Orsolani) che ne impediscono un adeguata riqualificazione, rendendo tale zona commercialmente poco appetibile (prova ne è il trasferimento dell’attuale struttura da Via Orsolani a Zona Vignasse) creando non pochi malumori e disagi

TANTO CIO’ PREMESSO Impegna il Sindaco e la Giunta Comunale a1)Ad adottare entro e non oltre la data del 28/2/2021 il Piano Commerciale Comunale di cui all’art. 5 della legge regionale ligure n. 1/2007 sulla base dei principi di cui all’art. 3 comma 3 della medesima legge regionale che dispone che la programmazione commerciale ed urbanistica persegue i seguenti obiettivi:a)favorire la realizzazione di una rete distributiva che, in collegamento con le altre funzioni di servizio, assicuri la migliore produttività del sistema e la qualità dei servizi da rendere al consumatore;

b)assicurare il rispetto del principio della libera concorrenza, favorendo l’equilibrato sviluppo delle diverse tipologie distributive con particolare attenzione alla tutela e alla valorizzazione delle piccole imprese commerciali;

c)rendere compatibile l’impatto territoriale e ambientale degli insediamenti commerciali e valorizzare la funzione del commercio degli esercizi di piccole, medie e grandi dimensioni per la riqualificazione del tessuto urbano, in particolare per quanto riguarda i quartieri urbani degradati al fine di ricostituire un ambiente idoneo allo sviluppo del commercio;

d)salvaguardare e riqualificare i centri storici anche attraverso il mantenimento delle caratteristiche morfologiche degli insediamenti e il rispetto dei vincoli relativi alla tutela del patrimonio artistico ed ambientale ed evitare il processo di espulsione delle attività commerciali e artigianali;e)salvaguardare e riqualificare la rete distributiva nelle zone di montagna e rurali anche attraverso la creazione di servizi commerciali polifunzionali e al fine di favorire il mantenimento e la ricostituzione del tessuto commerciale;

f)favorire gli insediamenti commerciali destinati al recupero, ammodernamento e sviluppo delle piccole e medie imprese già operanti sul territorio interessato, anche al fine di salvaguardare i livelli o ccupazionali reali;

g)favorire uno sviluppo commerciale equilibrato tale da garantire la qualità e la stabilità del lavoro;

h) promuovere l’assistenza in ogni sua forma ai piccoli imprenditori commerciali per accedere alle grandi centrali nazionali di acquisto delle merci all’ingresso.

IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che i Consiglieri Comunali del Partito Democratico “Da Sempre per Loano” sig.Roberto FRANCO e dott.ssa Giulia TASSARA e della Lista Civica “Loa Noi” dott. Paolo GERVASI, dott. Daniele OLIVA e dott.ssa Patrizia MEL, hanno presentato la mozione avente peroggetto: “Piano commerciale comunale”, prot. N° 43901 dell’11.12.2020, allegata alla presente;RICONOSCIUTA la competenza dell’organo consiliare ex art. 42 del D.Lgs. 267/2000 (TestoUnico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali);RICHIAMATI:- il D.Lgs. n° 97 del 25.05.2016 (Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia diprevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della Legge 06.11.2012, n° 190e del D.Lgs. 14.03.2013, n° 33, ai sensi dell’art. 7 della Legge 07.08.2015, n° 124, in materia diriorganizzazione delle amministrazioni pubbliche);- il D.Lgs. 18.08.2000, n° 267; – lo Statuto ed il regolamento del consiglio comunale;Il Presidente apre la discussione.UDITI gli interventi dei Consiglieri Comunalisig. Francesco PAGANELLI, dott.ssa Luana ISELLA,rag. Luca LETTIERI, rag. Enrica ROCCA, dott. Paolo GERVASI, dott. Daniele OLIVA, geom.Vittorio BURASTERO, avv. Manuela ZUNINO edel Sindaco dott. Luigi PIGNOCCA (interventi dicui alla registrazione audio on line allegata); UDITEle dichiarazioni di voto favorevole dei Consiglieri Comunali sig. Francesco PAGANELLI,d ott.ssa Luana ISELLA, rag. Enrica ROCCA, dott. Paolo GERVASI e dott. Daniele OLIVA,e dinon partecipazione al voto dei Consiglieri Comunali geom. Vittorio BURASTERO, avv. ManuelaZUNINO, rag. Luca LETTIERI, p.i. Remo ZACCARIA e del Sindaco dott. Luigi PIGNOCCA(interventi di cui alla registrazione audio on line allegata); TERMINATAla discussione e nessuno più chiedendo la parola;Si assentano i Consiglieri Comunali geom. Vittorio BURASTERO, avv. Manuela ZUNINO,rag. Luca LETTIERI, p.i. Remo ZACCARIA ed il Sindaco dott. Luigi PIGNOCCA – PRESENTIN. 10. Il Presidente pone ai voti la mozione che presenta le seguenti risultanze:PRESENTI N° 10VOTI FAVOREVOLI N° 9ASTENUTO N° 1 (Bocchio)IL CONSIGLIO COMUNALE.

APPROVA l’allegata mozione presentata dai Consiglieri Comunali del Partito Democratico “Da Sempre perLoano” sig. Roberto FRANCO e dott.ssa Giulia TASSARA e della Lista Civica “Loa Noi” dott.Paolo GERVASI, dott. Daniele OLIVA e dott.ssa Patrizia MEL, prot. N° 43901 dell’11.12.2020,avente per oggetto: “Piano commerciale comunale”.

QUEL SALOTTO BUONO CHE LOANO HA FINORA DIMENTICATO –

Ma che mozione sarebbe quella che vuole il “salotto buono” in un comune che non ha mai speso bene per il recupero di una vasta area del suo centro storico e non si è mai opposto ad ogni possibile dehor nel centro storico. Tra l’altro, in un comune che perde tantissime cause legali e nessuno chiede mai conto delle spese, mentre sarebbe utile far conoscere ai cittadini ‘entrate’ e ‘uscite’ delle cause vinte o perse.
Risanare vuol dire togliere 10 centimetri di asfalto, eliminare i dehors (e quando mai?) agevolare e quasi obbligare a rifare le facciate.
Invece di milioni per la passeggiata con scandalo degli acciai (?) tutti arrugginiti… Come spendere i milioni dentro le mura.
Mai che vi sia stato un incarico, un progetto serio; ad esempio in collaborazione con l’Università per un piano da realizzare e non rinviare.
Esiste un progetto  del rifacimento dei giardini da corso Europa a Campo Cadorna (quindi anche il Parco Escrivà…) dove i privati come oneri di urbanizzazione avrebbero dovuto realizzare un percorso rinascimentale, con  essenze mediterranee, con arredamento urbano ed impianto di illuminazione di design, con i camminamenti sull’acqua, con i pesci, gli uccelli,e gli scoiattoli (questi al guinzaglio?).
Nulla o quasi di tutto questo è stato fatto. Qualcuno dell’Amministrazione comunale ha chiesto spiegazioni. Il comune ha imposto, ad esempio, per il Palazzo Fresia, di rispettare quanto concordato e progettato. E poi tutti i soldi che costa pulire la “piscina” di Parco Escrivà visto che l’impresa ha dimenticato di installare i filtri. Chi avrà diritto a vincere, anche aggiungendo quelle utili credenziali, la prossima tornata elettorale ? Con un vice sindaco che non perde occasione per presenziare tra studenti maggiorenni dell’Istituto Falcone, per ‘insegnare’ la buona etica della cosa pubblica e della coerenza.
DALLA PAGINA FACEBOOK DEL VICE SINDACO
IN VISITA ALL’ISTITUTO FALCONE PER LE PREMIAZIONI

Il vice sindaco Luca Lettieri (Lega Salvini Premier) con deleghe a ATTIVITA’ PRODUTTIVE, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI, SCUOLA, SERVIZI CIMITERIALI
“Una mascherina per il Falcone. Oggi sono stati premiati i migliori bozzetti ideati dalla classe 2 C del corso “Sistema Moda”. I disegni postati sulla pagina Facebook “Istituto Falcone Loano” sono stati votati fino al 7 gennaio scorso. Due le alunne vincitrici Ilaria Murrizi e Sabrina Montesano; hanno ricevuto menzioni speciali Pietro Benne e Benedetta Tavilla che ha realizzato una mascherina con i monumenti simbolo di Loano. La mascherina è ora un dispositivo indispensabile per contrastare il Covid-19 e con essa dobbiamo convivere indossandola correttamente. I nostri ragazzi del Falcone hanno messo a frutto la formazione didattica e creativa che i docenti hanno trasmesso a loro realizzando un articolo di abbigliamento esteticamente gradevole e alla moda. Insomma, un ottimo lavoro di squadra. Complimenti e auguri di un futuro radioso ai nostri studenti del Falcone e… su la mascherina! ” Firmato Luca Lettieri.
Avatar

Trucioli

Torna in alto