Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Commento/ Deleghe a pioggia del sindaco ai consiglieri di maggioranza anziché incarichi per capacità operativa

Il sistema amministrativo ed il rapporto con i cittadini.

di Gian Luigi Taboga* 

Il sistema amministrativo più vicino ai cittadini  è quello comunale e per questo dovrebbe anche  essere il più snello, comprensibile ed utile per risolvere tutti quei problemi che la burocrazia rende spesso inestricabili.

Il sistema elettorale con elezione diretta del sindaco ha dato al primo cittadino ampi poteri che spesso esercita senza la dovuta competenza , la legge infatti non prevede caratteristiche e doti particolari; basta essere cittadino italiano, maggiorenne, saper leggere e scrivere  e non avere carichi pendenti.

Democraticamente è prassi ineccepibile, nella realtà si riserva alla buona sorte  la miglior scelta. e quella più  adatta alle esigenze dei cittadini.

Le norme esistenti prevedono la creazione di una giunta con un numero di assessori proporzionato al numero degli abitanti con deleghe rilasciate dal sindaco a sua discrezione; spesso  le deleghe  rispondono soltanto ad  interessi politici e personali senza  valutare le conseguenze pratiche che un cumolo irrazionale  di competenze  grava comunque sulle  capacità del delegato.

A complicare il tutto c’è la consolidata prassi da parte del sindaco di dare deleghe a pioggia a consiglieri di maggioranza con la conseguente dispersione di responsabilità che dovrebbero far capo al sindaco ed agli assessori; tutto ciò succede per dare un contentino a tutti,  impoverendo l’azione politica/amministrativa ed intralciando il lavoro dei funzionari e degli uffici amministrativi interessati.

La  logica più aderente alla buona amministrazione sarebbe semplicemente quella di  affidare  incarichi a chi è capace ed in grado di espletarli , rispondendo sempre e comunque  del proprio operato . Per avvicinarsi a questo auspicabile traguardo occorrerebbe  raggruppare coerentemente le deleghe affidandole ai soli assessori incaricati, coadiuvati da uno o più consiglieri per dare la migliore capacità operativa ai vari assessorati e di conseguenza all’intera compagine amministrativa,

Auspichiamo che per le prossime elezioni amministrative, visto anche la tragica situazione sociale  ed  economica  che stiamo vivendo, i candidati tengano conto di tali consigli che scaturisco essenzialmente dal buon senso e dalle aspettative di un popolo ormai stanco e sfiduciato, del quale ci facciamo interpreti.

ASSOUTENTI Savona per il Direttivo Taboga Gian Luigi

—————–

Gelicidio autostradale: esposto alla Procura da parte di Assoutenti e subito una class action

COMUNICATO STAMPA – Genova, 04/12/2020 – In merito al gelicidio autostradale e alla situazione inaccettabile cui stiamo assistendo in queste ore, Assoutenti Liguria sta predisponendo un esposto per disastro colposo alla Procura della Repubblica contro Autostrade. L’associazione sta inoltre raccogliendo le adesioni per una class action finalizzata a un rimborso che preveda un risarcimento di almeno 30 € per ogni ora trascorsa bloccati al freddo oltre al rimborso del biglietto ove questo fosse fatto pagare. Le segnalazioni possono essere fatte pervenire all’indirizzo email nessunoescluso@assoutenti.it.

Assoutenti insieme alle altre associazioni liguri dei consumatori e utenti riconosciute da Regione Liguria si mette a completa disposizione dei cittadini che hanno subito e stanno subendo questi disagi gravissimi.

Avatar

Trucioli

Torna in alto