Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Boissano ha perso Gianni, l’infermiere amico di chi soffriva e cuore d’oro. Toirano onora Tina la ‘nonna di tutti’

Altri lutti nel ponente savonese, ancora persone che, pur nell’ombra, hanno lasciato più di un impronta: esempio vita nella comunità. A Boissano lutto silenzioso per la morte di Gianni Farruggia, già infermiere apprezzatissimo in urologia al S. Corona (per un imperdonabile errore e ci scusiamo abbiamo indicato l’ex titolare di farmacia Gianni Padovani). Fargiia: “Un burbero che invece era solo una corazza di  grandissimo cuore,  pronto ad aiutare gli amici e coloro che soffrivano!”  A Toirano lutto per la morte di un personaggio d’altri tempi: Tina Maineri, 94 anni, nonna e bisnonna. Ha vissuto i bombardamenti del ’44; andava nelle scuole a raccontare quei tragici giorni.DALLA PAGINA FACEBOOK DELLA FARMACIA ASSIRELLI DI BOISSANO –  

Un nostro caro amico ci ha improvvisamente lasciato. Prima d ‘ora non abbiamo mai postato su Facebook tali notizie perché preferiamo utilizzare i social solo come canali informativi e pubblicitari, condividendo invece in forma molto privata le notizie come questa.

Complice il delicato momento che tutti stiamo vivendo, con tutte le regole antiassembramento purtroppo necessarie, riteniamo doveroso, nei confronti del nostro caro amico Gianni, dedicargli un pensiero in forma pubblica, con la speranza possa essere di conforto ai suoi cari e a tutti coloro che, come noi, l’hanno conosciuto e apprezzato.
E’ stata una delle prime persone da noi conosciute nel 2008 quando siamo subentrati al Dr. Padovani nella conduzione della farmacia di Boissano. Si instaurò immediatamente un rapporto di amicizia, basato sulla reciproca stima, fiducia e simpatia.

Per 12 anni è stato una presenza costante nella mia vita e di mio fratello, in grado di farci sempre sorridere con le sue battute e il suo modo di fare, che a volte poteva sembrare di persona troppo pratica e poco sensibile, ma che invece era solo la corazza di un cuore

Gianni Farruggia, classe ’46, residente a Boissano, aveva ricoperto per molti anni il ruolo di infermiere all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e grazie al suo lavoro aveva saputo farsi apprezzare tanto da diventare un punto di riferimento per molti anche dopo la pensione.

grandissimo, sempre pronto ad aiutare gli amici e coloro che soffrivano!

Amico mio, perdonami se mi sono permesso di scrivere queste poche parole in tua memoria e che non avresti voluto perché non desideravi nulla, ma devi capire che hai lasciato un grande vuoto in molte più persone di quelle che avresti immaginato!
Il mio pensiero va alla tua famiglia, ai tuoi ex colleghi, ai tuoi amici, alle persone che mi stanno chiamando e in lacrime mi chiedono di te!
Si Gianni, nella tua vita hai aiutato tante persone e l’essere umano, per quanto a volte purtroppo spesso commetta errori, non dimentica chi gli è stato accanto nella malattia e nella sofferenza!
Non dimentica chi, come tu hai fatto con me, in pieno inverno alle 5 di sera, incurante del tempo e del freddo, prendevi il tuo scooter e venivi tutti i giorni a trovarmi a Finale perché malato in un letto!
Hai fatto del bene a tantissime persone, a me, alla mia famiglia e a quella di mio fratello. Ci sarebbero ancora tante cose da dire o episodi da raccontare, ma so che da dove sei ora, stai ridendo e mi dici : ” E mollaci Lino, parliamo piuttosto dell’Inter che anche quest’anno non combinerà purtroppo nulla!” Non sarai mai dimenticato. Ciao amico mio. Lino

COMMENTI –

Nicolò Rabaglia- Il caro Gianni lo conoscevo da più di 40 anni, non ci sono abbastanza aggettivi per onoralo. Ciao che la terra ti sia lieve.
Anna Vallarino – Continua a far sorridere tutti ovunque tu sia come hai fatto con tutti noi… Ciao Gianni.
Daniela Boiani – quante risate insieme a lui in farmacia….che tristezza.
Mauro Odasso – Un grande amico per tutti.
Barbara Matteoni – Per me è veramente un dispiacere un pezzo della mia infanzia e un caro amico lui e tutta la sua famiglia.
A Savona c’è una farmacia  Padovani e ha sede alle Officine di Via Chiavella. Ester Padovani è stata  vice presidente  dell’Associazione dei titolari di farmacie della provincia Federmarma) con Roberto Ranaldo presidente e Sergio Savorè di Albenga  segretario. Eravamo nei primi anni 2000.

TOIRANO, UN LUTTO MOLTO PARTECIPATO

HA LASCIATO I SUOI CARI MARIA BATTISTINA (TINA) MAINERI

Maria Battistina Tina) Maineri

DALLA PAGINA FACEBOOK DEL COMUNE – La comunità di Toirano piange la scomparsa di un altro pilastro importante della sua storia. Si è spenta Maineri Maria Battistina , “Tina” nata a Toirano il 13 luglio 1926. Tina ha dedicato la sua vita alla famiglia, al lavoro in campagna e alla sua amata Toirano.

Rimasta vedova da giovane, con grande forza è sempre andata avanti, con la sorella “Angelina” la ricordiamo nei terreni a coltivare o a raccogliere le olive.  Era diventata nonna e bisnonna di due splendidi nipoti.
Era una delle ultime testimoni del terribile Bombardamento che ha colpito Toirano il 12 agosto 1944. Non appena l’allarme bombe suonò si andò a rifugiare nella Grotta di Santa Lucia e vi rimase per circa quaranta giorni. Aveva raccontato la sua esperienza ai bambini delle nostre scuole, in più occasioni, con grande lucidità e passione, portando la sua forza e il suo dolore.
La ricordiamo nella “Fascetta”, dove abitava con la figlia Marisa, seduta dalla finestra a cucire o sui gradini di fronte a chiacchierare con le vicine o con il suo grembiule ad accudire le aiuole e a dare da bere ai fiori. La ricordiamo a San Pietro al Monte, durante la festa del 1^ maggio, tanto cara ai Toiranesi, salire a piedi o prendere l’elicottero per essere presente alla Messa delle 11 e alla benedizione della Valle. Tina era un po’ la “Nonna” di tutti, sempre sorridente, cordiale e disponibile. Ci stringiamo di cuore attorno a Marisa, Roberta e Antonella e a tutti i familiari nel suo ricordo. Mancherà a tutti, mancheranno i suoi sorrisi, i suoi insegnamenti, i suoi racconti e il suo grande amore per Toirano. (L’Amministrazione comunale)
Avatar

Trucioli

Torna in alto