Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

A Ceriale banca che chiude e Ivg si occupa dei gatti e delle associazioni in polemica

“Da lunedì 23 novembre siamo a Borghetto S. Spirito in corso IV Novembre 54 R….”. E’ il giorno che nessuno avrebbe mai immaginato, il trasloco della ‘vecchia’ Carisa, da ultimo Carige, nella sede della agenzia borghettina. A Ceriale la Carisa, fondata a Savona, aveva aperto una delle sue prime ‘filiali’. L’inizio degli anni post bellici, i primi insediamenti turistici. Si pensi che qui era stato costruito, nella periferia, il primo villaggio degli Olandesi. E’ a Ceriale che si trovava il primo campeggio, nella pineta sul mare, preso d’assalto nella stagione estiva dai turisti tedeschi, impiegati ed operai della Volkswagen.

Un giorno triste che ormai non fa più notizia, non pone interrogativi, come le condizioni di ‘semideserto commerciale’ in cui si trovano le due estremità della città vecchia. E quando la raggiungiamo per scattare l’ultima immagine della banca aperta capita di incontrare chi domanda: “Siete di Ivg….ho letto il bellissimo articolo sulla vergogna della chiusura di Carige a Ceriale…..siete gli unici ancora coraggiosi….”. Peccato che l’articolo era del nostro umile e piccolo trucioli.it (e non di Ivg) che non può vantare neppure un suo collaboratore pagato dal Comune per l’incarico di addetto stampa. Ma non è questo che deve preoccupare, è il futuro prossimo e il programma (se esiste) di pianificazione della cittadina.

Ceriale al  45° posto su 234 comuni in Regione per dimensione demografica. Una popolazione residente che aveva raggiunto nel, 2010, 6.049 unità, oggi 5459.  Borghetto ha avuto il suo apice  nel 2004 con 5.379 residenti, oggi scesi a 4.659. Borghetto ‘forte’ si fa per dire di un patrimonio di ‘seconde case’ (11 mila) contro poco più della metà di Ceriale.

Ceriale tra i pochi comuni della provincia dove è stata eletta una giunta di centro sinistra dopo lunghi anni di ‘rovine’ causate dal centro destra, ma senza dover dare le pagelle sulla base di risultati raggiunti. Dove ha gareggiato la mediocrità, la mancanza di una progettualità per ridare forza anche al suo centro storico, oggi limitato ad un fazzoletto, lungomare incluso.  Ceriale che paga anche il disastro e la mancata risorsa del maggiore complesso immobiliare (in piccola parte ricettivo) che avrebbe dovuto rappresentare un solido volano. E dove giacciono ancora immobili il vecchio ed abbandonato ‘palazzo Pesce‘ con l’attigua mala sorte dell’ex edificio delle elementari, fino alla ex Colonia Veronese.

L’ampia sede dell’ex Banca Carisa poi Carige che lascerà la cittadina. Nel tratto di strada sono rimasti l’edicola ed un negozio commerciale.

Ceriale  che può vantare bacheche in cui si inneggia alla Lega Salvini premier primo partito (ma la Lega di Bossi era già stata in maggioranza e poi si era disintegrata per l’avanza del Pdl e FI).

Ceriale dove Ivg.it può vantare la pubblicazione di una notizia che è andata a ruba in tempi di tanta sofferenza umana, morale e materiale, delle categorie più deboli, di chi non può vantare ricchezze al sole, un posto di lavoro sicuro e degnamente pagato. Ceriale che si mobilità, a leggere il quotidiano on line, più diffuso in provincia di Savona, per una grande sensibilità verso il mondo dei gatti. E meritano una titolazione efficace.

LEGGIAMO IVG.IT NEI GIORNI IN CUI CERIALE

PERDE LA SUA STORICA BANCA

Ceriale. Ha scatenato una sorta di “lite” tra associazioni ambientaliste la questione relativa alla sterilizzazione di una colonia felina (composta da oltre 40 mici) di Ceriale.

In una nota diramata stamattina, Enpa ricorda che “a prendersi cura della colonia felina in zona Mulino era un anziano di 90 anni da poco deceduto”. Alla luce di ciò, la Protezione Animali savonese ha così provveduto a “portare il cibo agli animali e si sta occupando anche delle operazioni di sterilizzazione per evitare che il numero dei gatti cresca ulteriormente”. “I volontari locali, alcuni dei quali forniscono quotidianamente loro cibo, li hanno censiti ed hanno cominciato a portarli dai veterinari per le operazioni di sterilizzazione – raccontano – Ci siamo rivolti anche al Comune che, seppur per legge ha il compito di organizzare le operazioni, non è ancora intervenuto in loro aiuto. Malgrado le difficoltà economiche in cui si trova la nostra associazione, abbiamo deciso di contribuire al pagamento dei veterinari”.

Assenteismo che ha provocato non poco rabbia all’Enpa Savona: “È grande la delusione tra gli animalisti cerialesi e l’Enpa per l’atteggiamento dell’attuale amministrazione comunale che, in periodo elettorale, aveva inserito nel suo programma le tematiche animaliste. Comportamento che non risulta diverso rispetto a quello della giunta precedente, con cui abbiamo avuto un lungo contenzioso, senza riuscire ad ottenere alcun aiuto per gli oltre 170 gatti sterilizzati ed i 30 soggetti malati o feriti presi in carico con la collaborazione dei volontari locali”.

Ecco allora mobilitarsi i leoni da tastiera sui social. Commenti indignati verso l’amministrazione comunale ‘indifferente verso gli animali’, i migliori amici dell’uomo. Con tanto di accusa precisa: degli oltre 170 gatti sterilizzati, 30  malati o feriti, dal Comune nessun aiuto, per fortuna ci sono tanti volontari che hanno cuore per i quattrozampe.

Purtroppo noi siamo educati a valori come quelli ripetutamente citati da papa Francesco: “Non si possono amare gli animali e poi non avere attenzione verso il vicino, verso la sofferenza degli indifesi.”

Certo anche a Ceriale ci saranno  chi si preoccupa dei gatti e dei poveri esseri umani, delle loro sofferenze, ma questi ultimi non hanno associazione come l’Enpa e altre simili se non la Caritas e parrocchia, l’assistente sociale. Molto spesso la povertà riduce a trovarsi espulsi dal mondo civile e dunque neppure elettori. E chissà se il benemerito nonnino della colonia felina di Ceriale sarà stato anche un bravo contribuente nella vita e nel testamento si è ricordato dei tanti mici bisognosi di cure ed ormai indigesti quanto a cacciatori di topi. Un tempo loro nemici per antonomasia.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto