Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Andora, crociata di un ex sindaco: ‘Stop trasporto pubblico con cavalli’. Non è uno scherzo. E studenti meritevoli

“Vietare il trasporto pubblico tramite carrozze trainate da cavalli”. Lo invoca un ex sindaco di Andora ora presidente nazionale di Kronos.  Nei giorni in cui si vive l’incubo Covid 19 per la stragrande maggioranza delle famiglie. Dramma Covid per chi, quasi sempre nel silenzio e lontano dai riflettori, deve provvedere ad una famiglia, i figli in età scolastica, lo svago, ma senza più un lavoro.  Neanche i nonni per dare un piccolo aiuto. Beati i dipendenti pubblici ? Leggi anche i vincitori di lULTRANDORARUN, gara di rilevanza nazionale. Leggi infine: il Comune premia gli studenti meritevoli.

C’è chi perde l’unico provento di sostegno (un’attività commerciale, artigianale con zero o crollo incassi). Un dramma che non vive chi non frequenta la realtà dal basso. Non certo deputati, senatori, assessori e consiglieri regionale a 14-18 mila € il mese. Neppure un piccola sforbiciata per i bisognosi vedi del loro collegio elettorale. Poi ci sono liberi professionisti con parcelle fortunate. Ci sono i pensionati più o meno d’oro che comunque lasciano allo Stato, alla Regione e ai Comuni somme non trascurabili nel ‘cedolino’ di ogni mese.  Andora felix ? Dove non si paga l’addizionale comunale come in molti poveri paesi montani liguri ? Andora unico comune costiero della provincia e forse della Liguria dove l’indice dei residenti non ha mai subito un calo, neppure un pareggio. Sempre in salita. Si è passati da  1940 abitanti del 1861 ai 7.470 dei nostri giorni. Andora turistica dove unico sulla riviera savonese non esiste per nessuno la ‘gabella’ dei park pubblici a pagamento. Ma di questa realtà non si legge, né si ascolta mai nulla. A chi nuocerebbe ?

Ora da un ex sindaco di Andora, proiettato sulla scena nazionale, si legge pure altro di ‘interessante ed istruttivo‘.

Franco Floris a Imperia Tv nel 2019, ex sindaco, presidente nazionale per un secondo mandato della benemerita Kronos nazionale

Non è uno scherzo di carnevale, né una provocazione elettorale per farsi conoscere. Socialmente di spessore ? Ecco cosa fa sapere e sprona Franco Floris, due mandati da primo cittadino (2004- 20149, già esponente del Pri a livello ligure: “I Consigli Comunali prendano velocemente esempio dal Comune di Verona, che ha approvato un regolamento che vieta il trasporto pubblico tramite carrozze. Grazie, Grazie A Verona. Aspettiamo da tempo le decisioni di Roma capitale, e di tutti gli altri comuni interessati dal problema, ci siete? Accademia Kronos anche su questo non molla…”. E posta sulla sua pagina Facebook una straziante (soprattutto per gli amici degli animali) fotonotizia.

Andora, il Comune premia gli studenti meritevoli.

 Il riconoscimento è rivolto ai ragazzi che hanno finito le medie e le superiori. 

COMUNICATO STYAMPA –   Il Comune di Andora premia gli studenti delle scuole medie e superiori per i risultati conseguiti nell’anno

Daniele Martino consigliere delegato alle politiche giovanili

scolastico 2019/2020Da lunedì 16 novembre a venerdì 4 dicembre è possibile inviare le domande per accedere agli assegni di merito riservati alle studentesse e agli studenti andoresi. 

I riconoscimenti sono assegnati a coloro che, nell’anno scolastico 2019-2020, hanno conseguito il diploma di licenza media con la votazione di “10 o 10 con lode”. Per le scuole superiori, l’assegno a fasce di merito va a coloro che, nell’anno scolastico 2019-2020, hanno conseguito il diploma di maturità con votazione a partire da 70/100. Gli assegnatari devono essere residenti ad Andora alla data di emissione del bando.
“Questo riconoscimento alle nostre ragazze e ai nostri i ragazzi meritevoli, sia delle medie sia delle superiori, è per me motivo di grande soddisfazione – ha dichiarato il consigliere Martino – si tratta, infatti, di un aiuto concreto che è anche una testimonianza del grande lavoro che i ragazzi hanno dovuto fare per raggiungere questi risultati
 
 È possibile scaricare il modulo direttamente dal sito internet del Comune di Andora; esso dovrà essere compilato in tutte le sue parti e inviato, insieme a un documento di identità, all’indirizzo ufficioscuola@comunediandora.it a partire da Lunedì 16 Novembre ed entro Venerdì 4 Dicembre. Il link per scaricare le domande è il seguente  http://www.comune.andora.sv.it/IT/Page/t02/view_html?idp=708.
 
Per informazioni è possibile contattare Daniele Martino, consigliere alle politiche giovanili (all’indirizzo di posta elettronica daniele.martino@hotmail.it o al numero telefonico 329/8758601).
“È importante creare situazioni in cui l’impegno nello studio venga riconosciuto pubblicamente anche con un premio tangibile” ha dichiarato Maria Teresa Nasi, assessore alla pubblica istruzione. “La scuola è un nucleo formativo importante che prepara alla vita – ha aggiunto il Sindaco Mauro Demichelis –  è giusto evidenziare l’impegno profuso dai ragazzi nello studio in cui sono chiamati a mettere in campo la loro passione e forza di volontà”. 
ANDORA STESSA FOTO CENT’ANNI DOPO. 
LE IMMAGINI DEL CALENDARIO DELLA CROCE BIANCA 2021
UNISCONO PASSATO E PRESENTE 
Un perfetto lavoro grafico, nato nel lockdown, ha sovrapposto le foto dell’archivio fotografico Vezzaro a scatti odierni.

COMUNICATO STAMPA – 12 foto, una per ogni mese dell’anno, che immortalano, grazie ad sapiente lavoro di fotocomposizione, l’Andora

Giovanni Poggio, Presidente della Croce Bianca e il Sindaco di Andora Mauro Demichelis

di ieri con quella di oggi. Immagini moderne scattate negli stessi luoghi, con stesso punto di scatto, ma cento o cinquanta anni dopo la foto originale. Il risultato sono scenari inediti e perduti. E’ un lavoro prezioso il Calendario 2021 della Croce Bianca di Andora, che propone immagini frutto di composizioni realizzate da Roberto Bertulazzi, appassionato di fotografia che, con straordinaria pazienza, ha sovrapposto e unito perfettamente foto dell’archivio storico del compianto Marino Vezzaro a scatti realizzati quest’estate.

Il calendario, che gode del patrocinio del Comune di Andora, è stato pensato come un oggetto da collezione: 500 copie delle 1500 stampate, sono numerate, saranno vidimate a secco e firmate dal Presidente della Croce Bianca, Marco Poggio e dal Sindaco di Andora, Mauro Demichelis.
“L’idea è nata durante il lockdown quando ho perfezionato la mia conoscenza dei programmi di grafica per realizzare le prime composizioni e rendere omaggio ai militi che alternavano la divisa quotidiana a quella speciale per i trasporti di malati Covid-19– spiega Roberto Bertulazzi, dipendente della Croce Bianca che ha lavorato ben tre mesi al progetto –. Così ho potuto dar corso all’idea di un tributo all’Andora di ieri e di oggi. Con l’aiuto di Mario Vassallo, conservatore del patrimonio digitalizzato di Marino Vezzaro, abbiamo scelto molte immagini con le quali ho realizzato 40 composizioni. Fondere le foto d’epoca con quelle odierne non è sempre stato semplice, perché in alcuni casi i luoghi sono profondamente mutati, ma ciò ha dato maggior valore al risultato raggiunto”.
Vidimato o no, si tratta di un calendario unico. Le foto d’epoca utilizzate per le composizioni vanno dai primi del novecento agli anni ’60. Le immagini ottenute sono molto belle, a partire dalla copertina dove le ambulanze d’epoca, in bianco e nero, sono parcheggiate nel colorato piazzale dell’odierna sede della Croce Bianca. Il mese di ottobre offre uno scorcio antico di via Fontana all’incrocio con il passaggio a livello, dove, dai cespugli a colorati, esce una bellissima locomotiva a vapore dei primi del novecento. Il mese di giugno vede le palazzine blu dell’attuale Parco degli Aviatori fare da sfondo ai giardini della Colonia degli Orfani di Guerra della provincia di Cuneo, abbattuta molti anni fa. La fotocomposizione del mese di Luglio offre un suggestivo scorcio sulla spiaggia in cui un antico litorale di sassi in bianco e nero si fonde con la spiaggia di sabbia odierna e ha come sfondo il moderno porto turistico.
I calendari, stampati con il contributo di sponsor locali, saranno distribuiti ad offerta libera. E’ possibile prenotarli allo 0182/85345 o alla mail crocebiancandora@gmail.com. I calendari numerati e vidimati saranno disponibili con una offerta minima di 10 euro
“Non sarà possibile realizzare una presentazione pubblica per le ben note limitazioni alle manifestazioni a causa dell’emergenza Covid-19  – spiega Giovanni Poggio, Presidente della Croce Bianca di Andora, attiva da 46 anni sul territorio andorese – Contiamo sul passaparola fra le persone. Questo calendario è un simbolo del radicamento della Croce Bianca nella realtà andorese, con servizi che si sono evoluti a seconda delle esigenze della collettività fino all’impegno per il trasporto dei malati Covid-19 che i nostri militi si sono offerti di realizzare. Non siamo soli in questo percorso e godiamo della riconoscenza di molti. Grazie a questo, abbiamo da pochi giorni inaugurato due nuove ambulanze”.
I plichi con i calendari numerati, sono giunti in queste ore sulla scrivania del Primo cittadino di Andora che insieme al Presidente della Croce Bianca Poggio ha apposto la firma e la vidimazione.  “Mi complimento con la Croce Bianca per questo dono straordinario fatto alla collettività– ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis  – I giovani potranno scoprire scenari perduti, i più anziani rivivere ricordi di gioventù e tutti conosceranno scorci di Andora dei primi del novecento che arrivano a noi grazie alla preziosa collezione fotografica di  Vezzaro custodita da  Vassallo. Acquistarlo sarà un modo per dire grazie ai militi per lo straordinario lavoro quotidiano e per il forte senso civico che hanno dimostrato in questi delicati mesi di emergenza legati al  Covid-19”.
GLI EROI DELLA ULTRANDORARUN, MACINANO FINO A 130 CHILOMETRI
ECCO I VINCITORI DELLA GARA DI RILEVANZA NAZIONALE
CHE SI E’ SVOLTA, A PORTE CHIUSE, NEL PORTO DI ANDORA 
Due le competizioni della durata di sei e dodici ore. Ecco i vincitori
COMUNICATO STAMPA -Il riconoscimento del CONI di gara di rilevanza nazionale, ha permesso ieri lo svolgimento della UltrAndoraRun, la prima ultramaratona della Liguria che si è corsa sul circuito di due chilometri, certificato Fidal, del porto di Andora. Gara  a porte chiuse, senza pubblico, nel rispetto delle normative vigenti contro la diffusione del Covid-19. Una settantina i partecipanti che sono partiti scaglionati e nel rispetto dei distanziamenti.  Sulla banchina, impegnato nella sei ore anche l’ultramaratoneta, Ilario Simonetta, Consigliere delegato allo Sport del Comune di Andora e l’andorese Anastasio Ziliani, classe 1947.Entrambi hanno terminato la loro gara.
Ecco i vincitori. Nella 6 ore ha prevalso Alessandro Civitiello del Gruppo Città di Genova percorrendo 74,98 km. su Davide Giribaldi dell’Asd RunRivieraRun (68,87 km.) e su Claudio Della Morte del Ventimiglia Marathon (65, 408 km) in campo maschile. In  campo femminile, primo piazzamento per Virginia Oliveri dell’Atletica Varazze in 68, 69 km (terza assoluta) su Francesca Calcagno (63, 08 km.) e Maddalena Tixe (57,31 km) del Rensen Sport Team Asd.  Nelle categorie successi per Edoardo Tassinari, Roberto Sitzia, Arando Cosenza, Vincenzo Iannuzzi, Fabio Marri, Benedetta Cammalleri, Luisa Candellero, Roberta Barna Scanu e Patrizia Negri.
Nella 12 ore grandissima prestazione di Pablo Barnes dell’Atletica Varazze che ha percorso 130, 3 km. su Diego Di Toma della Bergamo Stars Atletica (113,94 km) e Stefano Giusti dei Road Runners Club Milano (110,39) in campo maschile: Fra le donne si è imposta Sonia Lutterotti dell’Asd Vegan Runners (95,80 km) su Gabriella Lavezzo degli Albenga Runners (87,80 km) e Adele Rasicci dell’Atletica Bondeno (86,01 km).
Nelle categorie successi per
Simone Marchelli, Marcello Savaia, Gennaro Battaglia e Barbara Cosma.
“Si è trattato di una corsa per pochi, superallenati, capaci di macinare fino a 130 chilometri in 12 ore – ha spiegato soddisfatto Ilario Simonetta, Consigliere delegato allo Sport che ha voluto testare il campo di gara personalmente partecipando e finendo la sei ore – Siamo sodisfatti di essere riusciti a portare in Liguria una ultramaratona riconosciuta, al suo debutto, gara di rilevanza nazionale dal CONI. Il mio ringraziamento va a tutti gli sponsor, agli atleti partecipanti, alla RunRivieraRun, al Presidente Luciano Costa e ai suoi collaboratori per l’organizzazione, ai volontari, ai cronometristi, al personale del porto, dell’A.M.A. e del Comune e a quanti hanno collaborato alla realizzazione della competizione. Stiamo già pensando a come migliorarla e renderla ancora più bella”.
Avatar

Trucioli

Torna in alto