Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Borghetto S.Spirito, sfida elettorale 2022. L’indiscreto: lista scontenti e incaz…ati

L’indiscreto. Trucioli.it. ha rimesso in campo, dopo un lungo riposo, Belfagor. Dalla sua splendida villa, sulla collina della Baia del Sole, alla Baia di Borghetto S.S. che ospiterà le elezioni comunali nel 2022. Il ‘diavolo’ ha subito scoperto ‘La lista degli scontenti  e incaz..ati.’ Chi sono, quali alleanze e strategie, potenziali siluri pronti a colpire, affondare. Ci sono gli infaticabili voltagabbana. E chi si rivedrà in pista.

Riceviamo dopo la messa in rete settimanale e volentieri pubblichiamo.

Ho letto l’articolo sulle presunte candidature a Borghetto per il 2022.
Tanto per sgombrare il campo da equivoci:
1 – Non ho nessuna intenzione di candidarmi con chicchessia
2 – Non sono il titolare del Caf di Piazza Giardini
3 – Per salvare Borghetto non ci vuole una lista ma una quantità indefinita di miracoli
Detto questo, vi sarei grato se lo voleste precisare su trucioli
Raffaele De Crescenzo

di Belfagor

Se prima era solo uno dei tanti rumors, la campagna elettorale per le regionali ha portato alla luce un gruppo di lavoro particolare, formato prevalentemente da scontenti e incaz..ati, animati, a vario titolo, da spirito di rivalsa personale e proiettato, con netto anticipo, verso maggio o giugno 2022, mese in cui sono previste le elezioni comunali a Borghetto Santo Spirito.
Salvatore Montalbano, ex comandante dei Vigili a Borghetto, già sottufficiale dell’Arma, pensionato. E’ nato il 3 novembre 1952 il giorno che la chiesa celebra San Silvia vedova

Il candidato sindaco sarebbe già uscito allo scoperto durante il tour elettorale in cui sponsorizzava una candidata consigliera comunale di Savona in quota Lega. E’ Salvatore Montalbano, residente a Boissano, ex comandante della Polizia Municipale, pensionato, suo malgrado protagonista  di alcune vicende giudiziarie, escluso tre anni fa dalla candidatura a consigliere nella Lista Borghetto c’è – Canepa sindaco. Esclusione mai metabolizzata ? Ora sarebbe tornato in pista per candidarsi. Una rivincita personale nei confronti dell’attuale sindaco Canepa ? Si sussurra pure di presunti conti aperti con l’attuale comandante della Polizia Municipale borghettina, il dr. Enrico Tabò.

Per la poltrona di vice sindaco si parla invece di lotta tra due lady perdutamente ambiziose. Un pregio e un difetto.  Elena Gandolfo, forse più nota come ‘principessa Perseghina‘, la maschera che interpreta nel Forum Culturale. E’ figlia di Maria Clara Arecco che fu membro della maggioranza durante l’ingloriosa (?) l’amministrazione del sindaco di centro sinistra Giovanni Gandolfo.  Lei fu tra quelli che lo sfiduciarono.
Elena Gandolfo del Forum Culturale di Borghetto Santo Spirito che nasce nel 1996 come associazione da alcuni Borghettini che volevano salvare la memoria storica della città. 546 persone hanno messo “Mi piace” a questa Pagina, tra cui 27 dei tuoi amici

Elena Gandolfo è anni che scalpita per avere un posto al sole ? Non ha digerito la mancata chiamata del sindaco Canepa a ricoprire il posto di assessore esterno ? Nonostante la sponsorizzazione dell’assessore regionale Stefano Mai è stata sorpassata dalla giovanissima di belle speranze, ex miss, Celeste Lo Presti.

Ma la Gandolfo, per l’aspirata candidatura a vice sindaco, dovrà vedersela con Ester Cannonero Terragno, assessore dimissionario dell’attuale Giunta, decisamente sensibile al fascino del protagonismo, nonostante da mesi sia finita ‘A chi l’ha visto’. A tutt’oggi ci ha privati delle motivazioni, se non di circostanza, delle sue improvvise dimissioni. I fans scrissero che era emarginata e faceva invidia la sua competenza e l’attitudine ad aiutare i bisognosi. Elencavano anche molte opere di bene e la sua spiccata vena artistica, dopo l’impegnativo e stressante lavoro al Santa Corona di Pietra

Ester Cannonero, a Roma, riceve l’attestato della Scuola di Formazione Politica dal suo promotore Matteo Salvini,  ex ministro dell’Interno e vice presidente del Consiglio dei Ministri e da Armando Siri, senatore, ex sottogretario di Stato, travolto da una duplice inchiesta giudiziaria

Ligure.  Trucioli.it l’aveva scritto. Non erano un mistero che i rapporti fossero incrinati non solo con il sindaco ma  con tutta o quasi la maggioranza. Pare che persino Roberto Bianco, presidente del Circolo di Fratelli d’Italia della Val Varatella le abbia negato il tesseramento per via della sua tendenza a destabilizzare i gruppi di cui fa parte. Già, ma lei è andata all’alta scuola leghista in quel di Roma ricevendo il pubblico attestato di ‘promossa’ a pieni voti.

Enzo Ricotta ex segretario della Lega a Borghetto e Val Varatella

Altri membri della lista che si presenterà alle prossime elezioni, in contrapposizione alla probabile ricandidatura di Canepa, (il benestante dr. Giancarlo Maritano pare non abbia intenzione di sottoporsi nuovamente al giudizio degli elettori, ha altri interessi ben più pregnanti) sono:  Enzo Ricotta di San Fedele di Albenga, operatore ecologico presso Stirano Srl (la ditta  si occupa della raccolta dei rifiuti a Loano), persona molto vicina alla Gandolfo con cui condivide la passione per il carnevale; Raffaele De Crescenzo, residente a Toirano, ex vigile di Borghetto, sindacalista, titolare del CAF di Piazza Giardini; il popolare loanese Agostino Delfino, presidente Vecchia Loano, organizzatore del Carnevalöa, vaccarezziano DOC, sempre tra i primi non eletti nella città che fu dei Doria.

E proprio il signorotto Angelo Vaccarezza, visto il rapporto conflittuale con Canepa, potrebbe decidere di appoggiare sottobanco questa lista, seppur già sostenuta da una delle correnti interne alla Lega, anche se il suo disegno resterebbe quello di candidare a sindaco il suo pupillo in giunta, l’attuale vice Luca Angelucci. Famiglia di costruttori con legittimi interessi anche nella zona alberghiera di Loano, mai decollata e dove pagano un salato Imu che rende alle casse comunali un bel gruzzolo di denaro.

A qualche riunione della neo nata lista, in compagnia di Roberto Bianco, capogruppo di minoranza a Toirano, pare abbiano partecipato  il consigliere di minoranza borghettina Pier Paolo Villa e Cinzia Vacca, anch’essa ex assessore della giunta Canepa, difficile però scommettere che entrambi saranno della partita.
Per completare la lista mancano ancora delle caselle che a breve potrebbero essere riempite grazie all’aiuto dei due ‘consulenti esterni’ del gruppo: l’ avvocato Giovanni Pietro Sanna già candidato sindaco e battagliero consigliere di minoranza; Gabriella Ismarro sindaco di Balestrino che potrebbe decidere di inserire un suo compaesano tra i candidati forti.
Belfagor
Nel frattempo il ‘pianeta’ Facebook rivela il (probabile ?) nome della futura lista per le comunali:
‘BORGHETTO OLTRE BORGHETTO’ E ‘FORZA BORGHETTO’
Si chiamerà “Borghetto oltre Borghetto”. Paolo Ponterolo (alla ribalta della cronaca per l’incidente  stradale con il consigliere D’Ascenzo e che ha generato la querelle legata anche al PUC) ha già aperto una pagina Facebook con lo stesso nome della futura lista ?
22 novembre 2012 / Savona – Tra il maggio 2005 e il luglio 2008 avrebbe annullato 124 multe al codice della strada applicando il principio di autotutela. Per il reato di abuso d’ufficio il tribunale di Savona ha condannato a sei mesi di reclusione, pena patteggiata, il comandante della polizia municipale di Borghetto Santo Spirito Salvatore Montalbano. Secondo l’accusa, le multe che l’ufficiale aveva annullato erano tutte regolari e per cancellarle non poteva essere applicata l’autotutela. Montalbano si è sempre difeso sostenendo di aver agito nell’interesse dell’amministrazione comunale, evitando il rischio di contenziosi destinati a concludersi con spese e risarcimenti. Il comandante ha patteggiato per 97 dei casi “sospetti” che gli venivano contestati. Per le prime 27 contravvenzioni invece il reato è prescritto, quindi i giudici hanno emesso una sentenza di non luogo a procedere.
Erano gli anni….con ‘Ripartiamo da noi’
Roberta Gasco in Mastella affondata dalle ‘spese pazze’ in Regione, Angelo Vaccarezza supervotato alle regionali e Claudio Scajola rieletto sindaco a pieni voti nella sua Imperia. Allora si diceva: l’unione fa la forza anche con una torta augurale
FORUM Culturale – Borghetto Santo Spirito
Attività Idee e Bellezza
Grazie a dei Borghettini arrivarono le prime pesche di qualità americana.
Un importante storia di un Genovese, Ligure di nascita con l’ambizione di un progetto che ha cambiato il mondo. Cristoforo Colombo scoprì l’America e aprì un importante scambio culturale. Con lo stesso spirito nei primi del 900 grazie a dei Borghettini arrivarono in Italia le prime pesche di qualità Americana che arrivavano dall’oltre oceano e alcune qualità vennero innestate proprio qui, storia dimenticata così come le origini di questo paese che fonda le sue radici di abili agricoltori e nello stesso tempo abili navigatori con i loro Barchi che commerciavano in tutto il mediterraneo. Oggi queste due culture sono dimenticate e noi volevamo raccontarvele per ricordare chi siamo e che i sogni vanno perseguiti ogni giorno per poterli realizzare. Qui sotto un link di omaggio a Cristoforo Colombo che segnò la storia, un bellissimo cortometraggio sulla sua vita adatto ai bambini che insegna la perseveranza nel seguire i propri sogni fino a raggiungerne la realizzazione,anche se lungo il cammino si trovano molte porte chiuse.
Buona visione con i vostri ragazzi, che possano trovare ispirazione per la loro crescita.

 

 

Avatar

Belfagor

Torna in alto