Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio, Fracchia: ‘E’ Vaccarezza l’uomo del territorio e leader del no Bolkestein’. Tutte le preferenze alassine dei candidati

Angelo Vaccarezza, sulla scena politica, tra Comune di Loano, provincia, Regione da oltre 30 anni. E’ raggiante da vittorioso, ripagato dell’ineguagliabile impegno umano e del ‘portafogli’ per la sua più lunga ed impegnativa campagna elettorale. Era stato il primo a ‘scendere in piazza’ con mega manifesti murales. Il primo nella classifica savonese delle dichiarate spese elettorali. E ad Alassio (terra di vittorie da primo degli eletti per Marco Melgrati sindaco, consigliere regionale e provinciale) ha stravinto nelle preferenze, superando un’altra ponentina forte ed affermata in Confcommercio, Lorenza Giudice. Vedi tutte le preferenze alassine dei candidati.

Vaccarezza a La Stampa dichiara: “Ad Alassio la vittoria più esaltante”. Nessuno ha finora riconosciuto che ha contribuito al successo anche Gian Paolo Fracchia, l’uomo ombra e che non ha esitato a perorare il voto a Vaccarezza, “il nostro leader che più ci ha aiutati.” Non l’ha fatto neppure per la ‘confratella’ in loggia Lorenza Giudice  che comunque avrebbe be fatto votare anche per via dell’obbligo della parità.

QUI HA RACCOLTO PIU’ CONSENSI GRAZIE A FRACCHIA ? MOLTO PROBABILE

Gian Paolo Fracchia  il  19 settembre 2020, alle ore 02:53 
Cari amici. Domenica e lunedì andremo a votare seppur per un referendum dove questo governo fa le prove generali per qualcosa che assommiglia all’avvio di un colpo di stato , ma di cui, come spesso accade, non ci accorgiamo. Essendo persone perbene voteremo NO !..Al referendum per impedire a questa parte di classe politica di a continuare a disfare ciò che anni di democrazia sembravano aver consolidato.
Il qualunquismo continua ad ostacolare i principi di libertà e uguaglianza che ci sono così cari ! Ma nelle stesse date ci consentano anche quelle regionali.
Ebbene un Presidente come Toti la Liguria non l’ha mai avuto e questa è l’occasione per dargli la riconoscenza per quanto ha fatto.
Votiamo Toti e nella Lista Cambiamo Angelo Vaccarezza, l’uomo del territorio. l’uomo che ha una profonda conoscenza delle nostre necessità, non possiamo perderlo, e per confermarlo al nostro fianco dobbiamo votarlo per far sì che il nostro cammino politico, economico, democratico possa con serenità ma sopratutto con capcità continuare.
Votiamo quindi Lista

E  il 20 AGOSTO 2020 / Cari amici, domani sera alle ore 20, ai Bagni Walburga in via Roma ad Alassio,verrà a trovarci il Governatore del Piemonte, l’amico Alberto Cirio, che in questo momento di difficoltà economica e di emergenza sociale, vuole testimoniarci la sua vicinanza e la sua amicizia. Sarà accompagnato da Angelo Vaccarezza, Consigliere Regionale della Liguria, che tanto si è speso per l’emergenza sabbia e contro la Bolkestein. Siete tutti invitati per un aperitivo e per testimoniare che i nostri problemi non sono poi così diversi da quelli del Piemonte, ma che se li affrontiamo insieme forse saranno più lievi.

Con Francesco Morbiolo vi aspettiamo…e non siate timidi,venite !!!!! Come Presidente dell’Associazione Balneari Alassini.

E IL 15 LUGLIO 2020 – Mi vedo obbligato in veste di presidente pro-tempore dell’A.B.A.a fare alcune precisazioni in ordine alla dibattuta

Due presidente dei balneari Bettina Bolla di Varazze e Gian Paolo Fracchia di Alassio, nulla di malizioso, allegria !

questione della difesa della spiaggia erosa in modo grave dopo le recenti mareggiate.

Premetto che per formazione culturale e quindi per onestà intellettuale non mi sono mai”necessariamente”omologato a soluzioni che non condividevo, anche se fossero l’opinione della maggioranza,se per me fossero inadeguate. Ed è così che non condividendo la proposta” Tecnoreef”siamo, con alcuni amici,arrivati a creare l’Associazione Balneari Alassini e ad organizzare una proposta di intervento basato su presupposti diversi,non andando ad adottare una soluzione fondata su un manufatto tecnico esistente da impiegare ad Alassio come era stato impiegato altrove,per altro dalle notizie e dai filmati in nostro possesso,con risultati poco convincenti.
Abbiamo invece incaricato un gruppo di tecnici,di qualificato livello scientifico, di studiare le problematiche del nostro golfo e di proporre liberamente quale potesse essere miglior soluzione che avesse queste caratteristiche: il minor impatto ambientale,il minor rischio di effetti collaterali,la maggiore elasticità di intervento ed infine il miglior rapporto costi rischi benefici, in quanto amiamo questa città ed abbiamo il senso di responsabilità di lasciarla come ci è stata consegnata da chi è venuto prima di noi. Per cui ogni possibile intervento non deve né dovrà compromettere soluzioni future.
Così è venuta fuori la nostra proposta presentata alla cittadinanza il16 settembre 2019 e che oggi è diventata la scelta dell’Amministrazione Comunalee per la quale la stessa ha ricevuto un finanziamento di oltre 2.700.000 Euro dalla Regione Liguria, ed ha incaricato una Commissione di tecnici composta oltre che dai nostri anche da due tecnici segnalati dal Comune stesso. Ora questo progetto dovrà essere reso cantierabile entro settembre ed essere terminato per la stagione 2021. Fin qui le cose fatte concretamente,ora però qualcuno che prima proponeva il “Tecnoreef” oggi ha cambiato idea e va proponendo nuovamente un manufatto,’sta volta non di cemento ma di materiale sintetico,pare un derivato della plastica,per la difesa dell’abitato e della spiaggia,suggerendo di realizzare questa difesa “prima” del ripascimento strutturale,già finanziato,utilizzando proprio quel finanziamento,stravolgendo così l’iter già definito,fondando questo ragionamento sul fatto che parrebbe assurdo prima fare il ripascimento e poi la sua difesa.E ciò sarebbe logico se questa difesa fosse assolutamente necessaria e se quella fosse il tipo di difesa adatta al nostro golfo.
Ma ciò non è. E di conseguenza è un ragionamento falso nei presupposti, perchè non è assolutamente provato che dopo il Ripascimento Strutturale sia ancora necessario un intervento di difesa,ed in secondo luogo perchè l’eventuale intervento ,se necessario,non lo lasciamo prevedere ai nostri tecnici e non ai “Commessi Viaggiatori”di tubi di plasticadi cui potrebbero essercene in commercio decine di marche e non solo quella. Potrebbero prevedere altre soluzioni sulla base di studi specifici ed opportuni per il nostro golfo.
Tutto ciò premesso nel merito e per la correttezza delle procedure viste le “fregole”che qualcuno ha per proporre un’opera di difesa che prevede l’utilizzo appunto di “geo-tubi”, soluzione già vista in passato,anche se ovviamente diversa,anche da parte di A.B.A.verranno proposti altri due progetti,ad impatto ambientale zero atti a difendere il “Ripascimento Strutturale”sui qualii nostri tecnici,seppur restii,per motivi scientifici,stanno lavorando.
quindi l’Amministrazione avrà l’opportunità di presentare in Regione ben tre soluzioni per la difesa dell’abitato e della spiaggia.
Noi non crediamo di essere degli scienziati del mare ma siamo degli operatori innamorati di Alassio che vogliamo tutelare il più possibile seguendo procedure corrette e scientifiche.
Ci dispiace vedere che amici,responsabili di categoria,amministratori od operatori dei vari settori,che forse meno di noi sanno di mare e di sabbia,si siano posti giudici e propugnatori di soluzioni senza accorgersi delle forzature politiche sottostanti.
A chi va dicendo che se i “geo-tubi”non si fanno è per colpa nostra rispondiamo che magari avessimo questo potere discrezionale,ma non è così ! E’ vero invece che le nostre proposte sono conseguenti ad uno studio serio del mare e delle correnti e non dell’interesse di spendere non importa per cosa, prima “tecnoreef” oggi “geo.tubi”intanto i soldi ce li mette la Regione!!!!!
 Noi vogliamo delle soluzioni garantite nel tempo e non invasive,perchè”ALASSIO E’ALASSIO” e non può sporcare di plastica il suo golfo.
Scusate se sono stato prolisso,ma ci tenevo che almeno voi amici di Facebook conosceste la verità  su questo importante
argomento. Grazie.
Alassio candidati e preferenze di 10 liste, quelle che hanno ottenuto più voti
Avatar

Trucioli

Torna in alto