Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio spiagge chi spera in attesa del Tar
E chi sorride ai Bagni Vela di Laigueglia
E Albenga presenta il ‘progetto Moli’

Ad Alassio mortificata da quella ‘malvagia’ natura che ha rubato parte del ‘tesoro spiaggia’, da giorni, circola un tam tam. Lo sai che quello che gestisce una Sla ha affittato una ventina di ombrelloni ai titolari di due hotel alassini ? E’ legale ? O quantomeno legittimo e permesso trattandosi di ‘spiagge pubbliche e attrezzate’. Che ruolo ha una nota cooperativa? Intanto siamo alle solite con le tre spiagge Sla a ponente. Ancora una volta a redimere è chiamato il Tar (vedi sotto). Ma almeno a Laigueglia ai Bagni Vela si sorride e si brinda con il sindaco. Meritano gli auguri ! ULTIMA ORA – Lo storico ‘bagnino’  Agostino Carossino è tornato sulla ‘sua spiaggia’ Cadorna (che gli era stata revocata con altre due).  Mentre sono in corso lavori di ‘palificazioni amovibili’  sull’ultima spiaggia libera Sla, sempre a levante. Tre spiagge per cui è in corso ricordo al Tar.

I Bagni vela di Laigueglia con il sindaco Roberto Sasso del Verme

ALTALENA PER I TRE BAGNI SLA A PONENTE DA IL SECOLO XIX

Dopo la revoca della gestione ai vecchi titolari, il Comune ha bandito una nuova gara.
Il ricorso di un escluso ha rinviato i tempi d’assegnazione. Tre stabilimenti senza guida. sono diventati spiagge libere
Alassio – Tre stabilimenti in attesa di una sentenza del Tar, e nel frattempo diventano spiagge libere dove i bagnanti si assiepano (talvolta senza curarsi troppo del distanziamento) tra quel che resta dei basamenti destinati a sorreggere cabine, docce, servizi e le altre strutture.Sono i Bagni Adelasia, Cadorna e Ponente, ossia i tre stabilimenti balneari comunali per cui l’amministrazione ha revocato la gestione e bandito una nuova gara per affidarle fino al 2024. Ma alla vigilia dell’aggiudicazione, un concorrente escluso per carenza di documentazione ha presentato ricorso al Tar chiedendo di essere riammesso, ovviamente integrando la documentazione. Così tutto si è bloccato in attesa di venerdì, quando è prevista l’udienza sulla sospensiva chiesta dal concorrente escluso. «Fino a quel momento ovviamente non possiamo procedere con l’aggiudicazione – spiega l’assessore agli affari legali, Franca Giannotta – Nel caso venisse concessa la sospensiva saremmo propensi a chiedere al Tar un giudizio di merito rapido, e in questo caso dovremmo avere la sentenza entro pochi giorni». Altrimenti i tempi si allungherebbero e si rischierebbe di lasciare i bagni comunali in sostanziale abbandono fino al cuore della stagione. «Ci auguriamo una pronuncia che arrivi presto e che ci dia l’indicazione definitiva su come comportarci, in modo da poter provvedere subito all’aggiudicazione, in un modo o nell’altro. Per noi la priorità è quella che le spiagge siano funzionanti, curate e gestite, poi che lo faccia una società o un’altra non cambia nulla. Se non fosse possibile risolvere la questione rapidamente, ci auguriamo di poter procedere quantomeno con l’affidamento delle due spiagge che non sono oggetto di contenzioso, ma tutte queste sono questioni che stiamo valutando e che comunque potranno essere decise solo dopo il pronunciamento dei giudici». E chissà che, qualora la situazione non si sbrogliasse così rapidamente e facilmente come si augurano a palazzo comunale, a togliere le castagne dal fuoco non possa essere la Gesco con l’affidamento in house.
L. Reb.

ALBENGA – Approvato in Giunta il primo lotto per la realizzazione del Progetto MoliÈ stato approvato con delibera di Giunta del 22 giugno 2020 il Progetto Generale redatto dall’ing. Paolo Gaggero relativo a “Interventi di carattere strutturale e stagionale a consolidamento e potenziamento dell’arenile a nord del fiume Centa fino al confine comunale” ammontante ad € 5.000.000,00.

Tale progetto nella sua interezza è stato inserito nel Piano Regionale di Investimenti ed ammesso a contributo per l’anno 2020 per l’importo di €. 2.500.000,00 e, conseguentemente, è stato effettuato un primo stralcio dei lavori che prevede il rifacimento di alcuni pennelli e il ripascimento tra gli stessi oltre che lavori di sistemazione da eseguirsi in economia.

Afferma il Sindaco Riccardo Tomatis:Questo è un progetto molto importante per il quale siamo riusciti ad ottenere un finanziamento di 2,5 milioni di euro.  Il primo stralcio dell’intervento vedrà il consolidamento del molo della darsena oltre alla realizzazione e l’allungamento di alcuni pennelli. In questo modo non solo riusciremo a proteggere la nostra costa dalle mareggiate, ma andremo a tutelare le realtà esistenti e i titolari dei bagni marini e creeremo inoltre  nuove spiagge in Viale che Guevara in modo da riuscire a dare un’ importante risposta alle attività turistiche ivi esistenti”.

Il Presidente del Consiglio comunale Diego Distilo: “Con l’approvazione in Giunta di questo progetto continuiamo a portare avanti gli impegni presi dalla nostra Amministrazione a dimostrazione della serietà del sindaco e di tutta la maggioranza. Non posso che essere contento e soddisfatto di questo bellissimo progetto interessante anche per lo sviluppo turistico oltre che per la difesa del litorale della nostra città. Mi auguro che i lavori possano iniziare al più presto affinché, dalla prossima estate, Albenga possa avere delle bellissime spiagge in più. Dopo tanto questa è la prima volta che Albenga ha il coraggio di guardare oltre e di cercare lo sviluppo da qui a 30 anni senza fermarsi semplicemente all’ordinaria manutenzione. L’altro ieri sono stato invitato da Scajola, sindaco di Imperia, all’inaugurazione dell’inizio dei lavori della pista ciclopedonale e credo che sarebbe bello pensare ad un collegamento come questo progetto.  Il Progetto Moli è il primo passo per cambiare il waterfront di tutta la zona e puntare in alto sviluppando anche la parte turistica/balneare della nostra città.”

Avatar

Trucioli

Torna in alto