Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Io genovese a Savona
Cosa penso dei Comitati e dei Savonesi
La documentazione ‘piattaforma’ e non solo

Cosa ne penso dei comitati di Savona? I Savonesi sono troppo besughi! non lottano come i Genovesi. Queste cose si sapevano già da tempo! Il nostro genio portuale ha fatto venire le navi da crociera, in mezzo alla città, senza essere a conoscenza del tipo di combustibile che bruciavano in porto, allora era Olio Combustibile Denso 4,5% di zolfo.

di Antonio Gianetto

Sono combustibili talmente rognosi che un giorno avevamo avuto serie difficoltà con i depuratori, era venuto e un tecnico inglese e mi aveva detto: comandante ormai a terra ci sono troppo limitazioni sui combustibili, e tutte le porcherie ve le stanno facendo consumare a bordo, fai molta attenzione a non mescolare i combustibili che ti mandano, perché a volte ci sono dei prodotti che non sono compatibili e creano i problemi che hanno creato a voi. Poi  ha rovinato la vecchia darsena con nuovi palazzi, sacrificando aree a filo di banchina preziose per scaricare e caricare, perché aveva in mente di buttare al di là della diga tutto il materiale dell’ Aurelia bis per creare nuove aree portuali, materiale che poi è andato a finire sulla piattaforma in quanto non è andato in porto il progetto della Albenga – Predosa.
Faccio una confessione, mia moglie era molto amica di una signora …, molto ricca, residente a Montecarlo in un appartamento da favola, ma  continuava a vivere a Savona. Parlando del fumo delle navi le avevo detto che mi avevano segnalato che un sindaco aveva comprato (?) 4 alloggi nel grattacielo Orsero, e avrebbe preso, anche lui, una fregatura. Ma dopo una settimana la signora mi ha chiamato: Antonio quel signore dei 4 alloggi ha venduto in questi giorni! Il grattacielo non era ancora finito, quindi ha venduto (?) sulla carta.
Prima i generatori in porto venivano alimentati col gasolio, ma i finlandesi della Warsila hanno trovato il modo di far funzionare anche i generatori col combustibile usato per il motore principale, quindi in porto bruciavano quella porcheria.
I generatori delle portacontainer sono molto rumorosi, infatti tutti i porti stanno decidendo di alimentarli con la corrente di terra ( anche a Vado: https://www.onthemosway.eu/wp-content/uploads/2019/07/Presentation.pdf ) poi ci sono anche i rumori delle gru.
La Capitaneria di Porto di Genova aveva fatto un’ ispezione a bordo di una nave rumorosa, hanno controllato tutti i generatori e hanno scoperto che uno era meno rumoroso degli altri ( forse era quello di emergenza ),  e l’ hanno obbligata ad utilizzare solo quel generatore.
A Prà stanno per costruire delle dune per poter ridurre il rumore: Pra’, al via i lavori per realizzare le “dune” lungo la fascia di rispetto – Genova 24 sono anni che lottano e hanno ottenuto qualche risultato.Pra’, al via i lavori per realizzare le “dune” lungo la fascia di rispetto…L’obbiettivo è creare una zona filtro tra aree portuali e cittadine.
1) In risposta a quelli che vorrebbero mettere la nave in rada:………facciamo parte di quel limbo che sta tra gli “Uomini Vivi” e gli “Uomini Morti” – perchè viviamo ma non esistiamo per nessuno ……….
2) La notizia viene segnalata anche da altre fonti, qui non viene segnalata la sindaca di Vado:
3) Qui viene invece segnalata anche la sindaca di Vado:
4) Sviluppo di un nuovo sistema intermodale e misure per il contenimento delle emissioni rumorose causate dalle operazioni portuali nello scalo di Vado Ligure, https://www.messaggeromarittimo.it/nuovo-sistema-intermodale-a-vado-ligure/ù
Questi non lo sanno che una nave in disarmo non può essere messa in rada? Secondo loro, l’equipaggio se ne dovrebbe restare segregato a bordo, senza poter scendere a terra? Per metterla in rada, bisogna togliere la nave dal disarmo e deve essere riarmata con molto più equipaggio a bordo, con spese molto sostenute, le navi vengono messe in disarmo proprio per ridurre al massimo le spese! L’ equipaggio che resta a bordo viene pagato di meno, in quanto è considerato come un lavoratore di terra.
6) La prima pietra dell’opera portuale da 250 mila mq, con la garanzia di 600 posti di lavoro e la capacità di movimentare 750 mila contenitori l’anno, avverrà nel 2009……….Piattaforma Maersk, firmato l’accordo di programma – IVG.it
7) I sindacati di Ggenova non sono come quelli di Savona:
In passato avevo visto la piattaforma con la nuova diga, finalmente la rivedo nelle tavole allegate.

8) Sulla piattaforma di Vado ci ormeggeranno tante navi! Ma che delusione per quelli che mi accusavano di remare per Genova, e pensavano di vedereci ormeggiare le portacontainers di ultima generazione.

Ci ho perso un po’ di ore per fare questo lavoro:
9) Visto che quel tizio contestava la distanza non ci avevo pensato a fare le misurazioni.
10) Perché un porticciolo a Vado? perché per bocciare quello della Margonara ci avevo messo lo zampino scrivendo.
Gentilissima
Vice Presidente della Giunta Regionale

Assessore alla Pianificazione Territoriale, Urbanistica Dott.ssa Marylin Fusco

La prima regola che devono rispettare gli equipaggi di tutte le navi del mondo, è questa:
” SAFETY FIRST ” e per non dimenticarla è sempre scritta in modo ben visibile:
http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:1ZmkfW6A8QDvZM:http://i97.photobucket.com/albums/l229/Kerbala/KerbalaTrip112.jpg&t=1
Se la si rispettasse anche a terra, forse non dovremmo più assistere a certi disastri che,  sempre con più frequenza, colpiscono il nostro territorio, molto spesso con vittime innocenti.
Ringrazio per l’ attenzione. Porgo i più sinceri auguri per le festivistà e di buon lavoro.
Antonio Gianetto

Mar 28/12/10, Vice Presidenza Giunta <vicepresidenza@regione.liguria.it> ha scritto:

Da: Vice Presidenza Giunta <vicepresidenza@regione.liguria.it>
Oggetto: R: rif.to mio messaggio precedente su Margonara
A: “antonio gianetto” <antoniogianetto@yahoo.it>
Cc: “Presidente di Giunta” <Presidente.Giunta@regione.liguria.it>
Data: Martedì 28 dicembre 2010, 13:55

Gent.mo Sig. Gianetto,

sarà nostra cura valutare cosa si può fare rispetto a quanto da Lei riferito. Intanto La ringraziamo per la segnalazione rivolta al Presidente Burlando, dal quale ci è stata inoltrata.

Cordiali saluti

La Vice Presidente della Giunta Regionale, Assessore alla Pianificazione Territoriale, Urbanistica

Marylin Fusco

Da: Presidente di Giunta
Inviato: lunedì 13 dicembre 2010 13:28
A: ‘antonio gianetto’
Oggetto: R: rif.to mio messaggio precedente su Margonara

Gentile sig. Gianetto,  

            Il Presidente Claudio Burlando ha ricevuto la sua mail. La ringrazia per le precise informazioni che ha fornito e la informa che le ha inoltrate alla Vice Pre- sidente Marylin Fusco e all’assessore Giovanni Boitano perché valutino la segnalazione.  

            Cordiali saluti.

Silvia Calvi

Gabinetto del Presidente Claudio Burlando

Regione Liguria

Piazza De Ferrari, 1 – 16121 Genova

12) Mi è stato segnalato il traffico di aprile del porto di Savona- Vado:

Fino ad ora i risultati non sembravano particolarmente buoni! Forse da ora in poi ci saranno dei miglioramenti:
Comunque al di la del traffico, resto convinto che aver costruito la piattaforma non è stata una buona soluzione, per Vado avrei preferito un porto turistico o la creazione di un terminal croceristico.

13) Qui abbia pure la prova che smentisce il grande presidente AP sulla concorrenza:

13) A Genova la Maersk ci aveva inviato:

14) Le navi della Hamburg Sud stanno ritornando a Vado perché la Maersk si è comprata l’ intera flotta:
La flotta Hamburg Süd lascia la Germania – TrasportoEuropa

15) Questo video mi è stato segnalato ieri dalla PSA:

Danesi segnala dal minuto 4,30 che ora potranno ormeggiare contemporaneamente 3 portacontainers da 23.000 teus.

16) A proposito di concorrenza, mi sono ricordato delle parole dell’ ex presidente AP:

…… Il fenomeno delle grandi navi non l’ho inventato io, però ho cercato di capire se il mio porto era in grado di accoglierle: Genova non poteva, Vado sarà in grado. Non mi sembra concorrenza, tantomeno sleale. Se dovevo starmene zitto, prendere lo stipendio e non fare il mio lavoro, me lo dovevano dire. Anche Voltri godrà del beneficio Maersk a Vado; lo spazio c’è per tutti e la dinamica del mercato è continua» Nessuna concorrenza, quindi, secondo l’ex presidente del porto savonese. ( il link non è più accessibile )

http://www.ilsecoloxix.it/p/porti_e_logistica/2013/09/29/AQUISEX-sindaco_polemica_savona.shtml

Forse pensava, erroneamente, che al VTE non avrebbero potuto ormeggiarci le portacontainers di ultima generazione, ignorava che a Genova avevano già programmato un terminal a Calata Bettolo che sarebbe costato soltanto 116 milioni? molto meno, quindi, della piattaforma? In grado di accogliere le portacontainers di ultima generazione, con fondale da 17 metri?  Che col tempo si è pure potenziato:
Avatar

Trucioli

Torna in alto