Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Stellanello, 5° elementare prima in Italia.
Il sindaco in piazza a Roma.
L’ex promotore in carcere non risponde

Non ha risposto nell’interrogatorio fissato dal Gip. Francesco Rotondo finito in carcere con l’accusa di mega truffa e autoriciclaggio, si è avvalso della facoltà di non rispondere, consigliato dai legali di fiducia e dunque in attesa, parrebbe, di conoscere gli elementi scoperti dall’accusa, ovvero il Pm Massimiliano Bolla. Altra notizia. Stellanello: in occasione del 2 giugno Festa della Repubblica il sindaco Cavallo in piazza a Roma nella manifestazione del centro destra: L’Italia che non si arrende. Ultima notizia, la 5 elementare di Stellanello prima in Italia, con grande onore.

Interrogatorio di garanzia per Rotondo

L’ex promotore non parla
si indaga su società estere
DA IL SECOLO XIX DI MARTEDI’ 2 GIUGNO – Nell’interrogatorio di garanzia per la convalida dell’arresto, consigliato dai suoi avvocati, ha preferito rimanere in silenzio e non rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari. Francesco Rotondo, ex promotore finanziario di Stellanello, radiato nel 2004, non ha voluto chiarire i suoi legami e rapporti d’affari con l’avvocato alassino Domenico Oddino, indagato per concorso in truffa ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria in merito alla raccolta di denari che faceva Rotondo (accusato anche di autoriciclaggio) tra i clienti raggirati. Dalle indagini della compagnia della Guardia di Finanza di Albenga, diretta dal capitano Angela Crisci, era emerso anche che il legame tra i due due come soci amministratori di una società, la World Wide Comunication con sede a Riga, capitale della Lettonia.
In base al lavoro degli investigatori, coordinati dal pubblico ministero Massimiliano Bolla, la società (come nel caso della Calllit di Parma) serviva per far transitare le somme di denaro raccolte illecitamente tra i 25 presunti truffati che avevano fatto denuncia dopo non aver visto gli interessi promessi per gli investimenti fatti con Rotondo, assistito dagli avvocati Giannelli e Macaluso del foro di Imperia, che si è visto sequestrare circa un milione e mezzo tra beni immobili e conti correnti. Nell’inchiesta risulta indagata anche la moglie di Rotondo. (Al. Par.)

LA POSTA DI UN LETTORE- Il cognome Rotondo mi ricorda un vecchio compagno di giochi – Efisio – che andò a lavorare alla pasticceria Balzola – quella storica dei Baci di Alassio – e quando ebbe imparato bene l’arte aprì un bar ad Andora. Ogni volta che, negli ultimi sessant’anni, tornavo

nei luoghi che mi “ridono al cuore o piangono“ andavo sempre a trovarlo e venivo accolto simpaticamente. Aveva qualche anno più di me, ma é morto già da parecchi anni (parecchi non nel significato ligure di “due o tre“). Ultimamente il bar era gestito dai figli. Il padre era un buon uomo, dall’aspetto caratteristico, curvo ad uncino (ed io, maligno, l’avevo soprannominato – a mio uso e consumo – “Crochet le droit“). La madre – della quale ricordo fotograficamente la fisionomia ma non il nome di battesimo – aveva assistito l’ultima Laureri del ramo principale – Teresetta – che l’aveva premiata lasciandole in eredità i suoi ori, che non dovevano 
essere quisquilie perché a lei tramandati da sua nonna, la marchesa Scarella di Pornassio. Sic transit gloria mundi!”
IL SINDACO CLAUDIO CAVALLO, POST DEL 3 GIUGNO SULLA SUA PAGINA FACEBOOK
COMMENTO – L’ex sindaco di Alassio, già senatore leghista Roberto Avogadro, ora con Italia Viva- Ma… io andrei a chiedere un po’ a Bergamo se sono d’accordo con voi.
IL SINDACO CAVALLO (con la mascherina) A ROMA PER LA MANIFESTAZIONE
DEL CENTRO DESTRA DEL 2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA
CON LA PARTECIPAZIONE DEL DIRETTIVO PROVINCIALE DI FI DI SAVONA
E IL GRANDE ONORE
PER LA SCUOLA ELEMENTARE DI STELLANELLO
PRIMA IN ITALIA AL CONCORSO ‘IL TEATRO E’ UN TANDEM’
Il sindaco Cavallo scrive: “Enorme soddisfazione, la nostra 5 elementare prima in Italia. Complimenti all’insegnante ( e soddisfazione anche come padre di Francesca, una dei quattro alunni vincitori).
Sicuramente la notizia più importante di tutte le altre perchè segna il traguardo ed il livello raggiunto nella scuola dell’obbligo del paese e dei suoi alunni e insegnanti.
COMMENTI – Luigina Maglio – Sono molto felice perchè la Giuria ha capito e premiato il nostro modo di lavorare con i bambini…che se opportunamente stimolati sono davvero più bravi di noi adulti!!! W la Scuola di Stellanello. Bravissimi i nostri alunni!
Agostina Mancuso – Bravissimi tutti i bambini dalla prima alla quinta, perchè tutti hanno partecipato a questo concorso, e grazie a tutte le maestre che li hanno assistiti. Bravi tutti.
Avatar

Trucioli

Torna in alto