Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Valmala, addio Trattoria Aurora da Faustino
Chiude (1903) un’istituzione in Val Varaita

Cinque generazioni dal 1903. Dal bisnonno….Addio alla storica e rinomata (per la sua cucina di montagna) ‘Trattoria Aurora da Faustino’. Basta scorrere TripAdvisor. Su 116 recensioni ben 60 eccellenti e 40 molto buono. Si chiude per sempre. Un punto di riferimento culinario, non solo per i piemontesi, ma moltissimi liguri, savonesi, imperiesi.

La strada che conduce al Santuario di Valmala costeggia innumerevoli statue e piccoli tempietti, nicchie dedicate al culto della Madonna, ma anche un luogo di delizie gastronomiche grazie alla cucina della “Trattoria Aurora-da Faustino”, appena imboccata la vallata, alla prima borgata dove sorge una chiesetta: qui troverete i migliori gnocchi della Valvaraita, il cinghiale e tante altri piatti tipici ma non solo quelli…, li c’è gentilezza, pulizia, qualità e… prezzo da Excelsior. In zona potrete anche acquistare i deliziosi formaggi di Roggero a Melle, sulla statale. A Frassino, Melle, Bellino e Gilba, ma credo ovunque, troverete il pane “cotto come una volta”, i salumi e tante altre delizie locali.mmdi Matteo Borgetto

Addio alle ravioles della valle Varaita. Addio al cinghiale, alla selvaggina, alla faraona, al brasato, alle patate di Pontechianale fritte e poi passate al forno, al purè con latte, burro e panna. Addio al bunet e agli altri dolci della tradizione piemontese. Chiude per sempre la storica «Trattoria Aurora» di borgata Chiesa a Valmala, dal 1968 condotta dai coniugi Faustino Michelis e Caterina Forniglia (71 e 67 anni): lei straordinaria cuoca, lui vulcanico responsabile sala, nel tempo affiancati anche dalla figlia Tiziana.

Cinque generazioni di ristoratori della famiglia Michelis, proprietaria del locale fin dal 1903. «Dal mio bisnonno Giovanni al nonno Giulio, i miei genitori Giuseppe e Maria e infine noi – racconta Faustino, dal 1972 al 2005 amministratore comunale e sindaco di Valmala per tre mandati -. Oltre mezzo secolo di attività ci ha dato tante soddisfazioni, in particolare un’affezionata clientela». Cucina casalinga, semplice e genuina, che Caterina aveva imparato dalla suocera, ma mettendoci tanto del suo: «Il segreto è passione, volontà, non guardare mai l’orologio. Quante ore ho passato tra le pentole e i fornelli, ma mi è sempre piaciuto».

La decisione è maturata con l’emergenza coronavirus: «Pensavamo di poter riaprire quest’estate: ci ha dato il colpo di grazia, sarebbe diventato tutto troppo complicato». Ma i problemi erano già molti: non c’è segnale Internet, un grave disagio per scontrini e fatture elettroniche. «Troppa burocrazia – sottolinea Faustino -. Valmala è sparito come Comune, (al 2018 risale la fusione con Busca, ndr), è difficile vivere qui e non vedo bene il futuro di quest’angolo di valle. Ai politici non interessano i problemi della montagna: siamo in pochi e non contiamo nulla». Rimpianti? «Forse il rammarico di non poter più ospitare le tavolate dei giovani. Nostra figlia ha altri progetti e noi siamo stanchi, dopo una vita di lavoro e sacrifici. Avremo tempo per riposare e per la nostra nipotina Alessia».

I coniugi Faustino e Caterina

Il post della figlia Tiziana –  “A nome mio, di mio papà Faustino, mia mamma Caterina e mio marito Costantino, vogliamo ringraziare di cuore tutti i clienti che in tutti questi anni ci hanno onorato della loro presenza, venendo a gustare e apprezzare tutti i nostri piatti tipici locali dandoci riconoscenza e stima,senza la loro presenza il locale non avrebbe raggiunto la fama che ha sempre avuto. Mia nonna da lassù sicuramente capirà la nostra scelta dettata soprattutto dalla pandemia coronavirus che ci ha travolti in questi mesi. Un grazie di cuore va ai miei genitori e mia nonna per tutti gli insegnamenti ricevuti , al personale che in tutti questi anni ha prestato servizio alla Trattoria. Tanti auguri di una buona pensione papà e mamma ora sarete più liberi da impegni per godervi e coccolare la vostra nipotina Alessia nata il 24 dicembre. Grazie a tutti veramente di cuore.”

COSA SI LEGGE SU TRIPADVISOR nel 2019- Ci siamo andati parecchie volte, l’ultima proprio ieri sera e siamo sempre stati soddisfatti, l’ambiente è accogliente e familiare, il personale molto disponibile e la cucina genuina e casalinga. Speriamo che continui così ancora a lungo.. Eleonora e Claudio.

Siamo capitati per caso in questa trattoria un sabato a pranzo e siamo stati piacevolmente sorpresi. L’ambiente è alla buona e senza pretese, il servizio cortese. Abbiamo mangiato delle buone ravioles della Valvaraita e il cinghiale servito come secondo era fantastico. Un po’ meno gli antipasti, piuttosto banali.
Il rapporto qualità/prezzo davvero ottimo.

Sono stata qui oggi a pranzo con la mia famiglia, non era la prima volta…ma è comunque stata una vera conferma!
Abbiamo optato per il menu da 15€, ma le porzioni sono davvero abbondanti e anche quello da 12€ è sufficiente per mangiare tanto e bene. Come antipasti ci sono stati serviti il cotechino con purè e un’insalata capricciosa. Per il primo abbiamo ovviamente optato per le raviole della Val Varaita…sicuramente il piatto forte della trattoria, al quale non potrete rinunciare. Buoni anche i triangoli al sugo di salsiccia.
Il secondo abbiamo faticato a mangiarlo in quanto già pienissimi, ma sia il brasato che l’arrosto erano molto gustosi. Fantastiche anche le patate fritte di contorno. Come dolci abbiamo gustato il gelato al limone e la macedonia con gelato, ma aveva un ottimo aspetto anche la crostata che abbiamo visto servire ad altri tavoli.
Servizio alla buona, tavoli puliti e ordinati, location non moderna ma alla fine cosa conta con un cibo così? Consigliatissimo!!

Ormai è diversi anni che andiamo a festeggiare con i genitori da Fausto, vera trattoria di montagna, dove tutto è abbondante e si beve anche discretamente bene!! Siamo clienti annuali da più di 30 anni “feci anche la mia comunione” e ho sempre trovato un ambiente caloroso ma senza eccessi con una cucina genuina e semplice con le cotture vere ,quelle lunghe ,che danno il gusto e morbidezza. Complimenti sempre !!

Autentica trattoria di montagna che ormai è una vera istituzione!

Sono tornato dopo diversi anni a mangiare in questa trattoria e non sono rimasto deluso, è esattamente come la ricordavo, molto rustica ma allo stesso tempo molto valida. Non aspettatevi un servizio da ristorante stellato anzi la sua forza è proprio la rusticità sia del locale che del personale. Cibo in abbondanza, vino della casa e prezzo super onesto!

E’ opportuno munirsi di prenotazione anche nei giorni feriali, per poter gustare le specialità locali e stagionali, vista la notevole affluenza della clientela. Antipasti, primi piatti, secondi, e dolci sono proposti dal Titolare, Sig. Fausto con gentilezza e cortesia. Da provare assolutamente! Sono anni ormai che andiamo da Faustino a Valmala,se vuoi mangiare le vere raviole,devi venire qui per non parlare del cinghiale al sivè da 10+ Impossibile uscire con la fame! Per me il migliore della Val Varaita

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto