Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano, i versi di Montale, coronavirus poesia

I ‘famosi’ versi di Montale che la dr.ssa Luisella Rava spontaneamente ha associato, per gioco, alla nostra situazione attuale, con un risultato non ineccepibile metricamente, ma leggibile.

Eugenio Montale

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
 l’animo nostro informe, e a lettere di fuoco
lo dichiari e risplenda come un croco
perduto in mezzo a un polveroso prato.

Ah l’uomo che se ne va sicuro,
agli altri ed a se stesso amico,
e l’ombra sua non cura che la canicola
stampa sopra uno scalcinato muro!

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
 Codesto solo oggi possiamo dirti, 
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.

————————————-

Non chiederci il vaccino che inchiodi da ogni lato

il Corona Virus informe e con atomi di fuoco

lo sbaragli e vinca come un gioco

rotto in mezzo a un mondo or disastrato.

Ah l’uomo che se ne va sicuro,

agli altri ed a se stesso amico,

e ’l fiato suo non cura che parole

stampan sopra l’altrui muso!

Non domandarci la formula che il mondo possa aprirti,

sì qualche storta pillola e: «Con la mascherina stai».

Codesto solo oggi possiamo dirti,

ciò che non fai, dove non vai.

Luisella Rava

Avatar

Trucioli

Torna in alto