Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Stellanello ieri e oggi

Stellanello ieri e oggi. La Pro Loco che dono dispositivi medici all’ospedale di Albenga con l’aiuto dell’Associazione venatoria locale, la Pro Loco di Andora, la collaborazione della Cooperativa Ortofrutticola. L’Asl 2 che ringrazia. E chi scrive di Stellanello per non dimenticare: ad ognuno il suo.

SILVANO GIUSEPPE LAURERI – 21 MARZO / A volte ti chiedi perché passare giornate a lavorare in Pro Loco, beh la mia Pro Loco di Stellanello, con l’aiuto dell’Associazione venatoria di Stellanello e la Pro Loco di Andora e con la collaborazione della Cooperativa Ortofrutticola Andorese ha comprato un tot di d.p.i per medici e infermieri dell’ospedale di Albenga, per la loro sicurezza sanitaria e allora ben vengano altre giornate di volontariato !

ASL2 “Savonese”- 23 marzo alle ore 13:32Anche la Rianimazione di Albenga ci tiene a ringraziare per la fornitura di Dispositivi di Protezione Individuali (tute di Tyvek, maschere facciali e occhiali protettivi ) che verranno utilizzati dal personale della Struttura e dell’Ospedale S.M. Misericordia: – Pro Loco Stellanello – Presidente Lorenzo Cavallo. – Pro Loco Andora – Presidente Anna Bianco–  Associazione Ven. C.P.A.L. – Presidente Paolo Bregolin. Grazie

I TUOI RICORDI – 24 marzo alle ore 15:42La mitica squadra di Stellanello, che ha conquistato molti successi, durante e dopo le competizioni !! Con Danio Gianni, Corrado Montanaro, Luca Cuttica, Baruchello Riccardo, Simone Gaggino, Andrea Rossi.

L’ANONIMO CHE NON E’ ANONIMO SCRIVE A TRUCIOLI: PER NON DIMENTICARE –

8 marzo 2020 – Il vanesio si adorna con le penne del pavone! Che bravo! Tutto é relativo: meglio un… che un…, perché almeno il… ogni tanto va in vacanza. Allora a Stellanello é meglio Lui, eletto con votazione bulgara. E la medaglia di Voltagabbana dove la mettiamo? Poveri noi. In alternativa ci sarebbe un sindaco illetterato. Non c’è scampo.

Ho letto  anche l’articolo sulla fallimentare raccolta dei rifiuti a Stellanello e non me ne sono  stupito. Anni fa un gruppo di giovani, che s’erano riproposti di ridare vita e ordine alla comunità di Stellanello e di subentrare alla “cupola” nelle cariche municipali, avevano organizzato un’operazione di pulizia lungo il tracciato della strada San Lorenzo-Villarelli. Raccolsero una “camionata” di rifiuti ingombranti i più disparati. 
Successivamente il sindaco Conti ed il capotecnico Savastano furono denunciati per le gravi pecche di gestione dell’ecocentro. Ora il sindaco dichiara di aver letto sui giornali che il suo comune é il più arretrato tra quelli savonesi in fatto di raccolta separata. Vero é che nell’Imperiese v’é un gruppo di comuni ancora più negativi, ma ciò non é una scusante. Altra candida ammissione del sullodato é che ignora l’esito della gara d’appalto della raccolta. Anche questo devono comunicarglielo i giornali !
Per la gestione dell’acquedotto scarica la responsabilità sulla sindaca che l’ha preceduto, la Dottoressa (dei miei stivali: fallimentare studentessa) Bestoso, già in forza alla sua “cupola” (nulla di mafioso, beninteso), poi vice del suo vice, Conti, subentratogli nella detenzione del nastro tricolore, infine portaborse d’un pirotecnico sindaco di Alassio (che anche per quel Viacard della ‘segretaria’ si ritrova condannato e sospeso dalla carica in attesa del nuovo giudizio d’appello). Infine sindaca (con la solita votazione bulgara) dell’Eden di Stellamerdo pur essendo amministrativamente una nullità assoluta.
 
Così Stellamerdo é diventato una Casa per anziani a cielo aperto con tante abitazioni secondarie forse spacciate per  primarie e molti “foresti”, stranieri e non (ca. il 10% della popolazione). Sono convinto  che – come già scrissi tempo fa – per risollevare l’economia e la demografia di Stlmrd  é necessaria una colonia di olivicoltori magrebini, così come ce n’é una a Grasse (Francia) per la coltivazione dei fiori da essenza. Concludo: Dio salvi Crapa Pelata!
Silvio L.

 

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto