Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Pietra Ligure chiama Imperia
Questo il veliero della Pasta Agnesi
E il saluto al ‘Marinaio d’Italia’ Giampieri

Alessandro Marinelli è un ufficiale della Polizia Municipale e proviene dalla Scuola Allievi Carabinieri Fossano. Ha raccolto una serie di interessanti immagini storiche di Pietra Ligure vista dal mare e sul mare, la storie dei cantieri (e di velieri), di gente di mare. Con alcune inedite ‘scoperte’ che porta alla luce. Il veliero emblema storico della mitica (ormai ex per Imperia) Pasta Agnesi che ha preferito una moderna fabbrica in provincia di Cuneo. E dalla pagina Facebook di Emanuele Viziano l’ultimo saluto, nel camponsanto di Pietra, al ‘Marinaio d’Italia’ Corrado Giampieri, di 92 anni. Infine: ultimo commiato al prof. Giuseppe Canepa, Medaglia d’Oro al Merito della Sanitàù e Pietrese dell’Anno nel 2006.

ALLA SCOPERTA DI GOLETTE E VELIERI, FAMOSO QUELLA DELLA PASTA AGNESI

Pietra Ligure 1920 varo della goletta “Giuseppina dell’Acqua”, il primo dei tre velieri.
Alessandro Marinelli, ufficiale della Polizia locale e benemerito studioso di storia di cantieri (e dei velieri) di Pietra Ligure

Pietra Ligure 1919-1921 cantiere navale di Luigi Pegollo (classe 1875) detto “u Pittù“. Ubicato sulla spiaggia tra la torre delle “bagaine” (odierna via C.B. Conte di Cavour) e il teatro (via G. Moretti), vi vennero costruiti tre velieri: Goletta “Giuseppina dell’Acqua” stazza 327 tonn. lunghezza mt. 42.75, larghezza mt. 8.80. Nel 1938 venne dotato di motore ausiliario. Goletta “Fratelli Bertolli”, stazza 327 tonn. lunghezza mt. 42.75, larghezza mt. 8.80. Nel 1933 venne dotato di motore ausiliario. Brigantino a palo “Maremola”, stazza 432 tonn. lunghezza mt. 40 larghezza mt. 8.76. Il brigantino a palo disponeva di 3 alberi, trinchetto a proravia e maestra al centro dotati di vele quadre, mezzana (a poppavia) dotato di vele auriche (a forma trapezoidale). La goletta aveva tre alberi inclinati verso poppa e dotati di vele auriche. Entrambi erano bastimenti di medie dimensioni utilizzati per il trasporto di granaglie (famoso quello sui pacchi della Pasta Agnesi di Imperia), tuttavia per la sua linea e velocità il brigantino a palo poteva essere armato per scortare convogli commerciali su rotte soggette a incursioni piratesche.

I tre velieri in costruzione da destra Giuseppina Dell’Acqua – Fratelli Bertolli – Maremola.

E EMANUELE VIZIANO ESPONE I SUOI ‘CIMELI STORICI’

E NON SOLO, L’ADDIO DEI ‘MARINAI D’ITALIA’ A CORRADO GIAMPIERI

Pietra Ligure, il camposanto, con il funerale del Marinaio d’Italia Corrado Giampieri, 92 anni.  I marinai lo accompagnano per l’ultimo viaggio. E’ mancato all’affetto dei suoi cari in Corso Vittorio Veneto n° 20/9 in Savona.  La moglie Maria, le figlie Silvana e Marina, i generi, la nipote Manuela con Marco, Joel, Jolie, e Janelle, i nipoti Marco e Adangela, la famiglia Borlotti ed i parenti tutti. Gli onori, il 7 gennaio scorso, prima che entrasse in vigore il ‘divieto coronavirus’ anche per i funerali ed esequie religiose. La notizia non è stata riportata dai media locali, solo il necrologio a pagamento su IVG.it

Nave Etna anni ’60

IMMAGINE  DA ALBUM DEI BENEMERITI, IL SINADCO DE VINCENZI CON IL PROF. CANEPA E MONSIGNOR REMBADO

Il sindaco di Pietra Ligure, De Vincenzi con i compianti prof, e monsignor Rembado

Maria Assunta Mura in Canepa

(a Carate Brianza)

il 21 marzo 2020 e il

Prof. Giuseppe Canepa

(Merate il 31 marzo 2020).

Ne danno il doloroso annuncio i figli Paola e Edoardo, la sorella Maddalena Canepa con il marito Prof. Mario Manfredi, i nipoti ed i parenti tutti.

ADDIO AL PROF GIUSEPPE CANEPA, MEDAGLIA D’ORO AL MERITO DELLA SANITA’
E PIETRESE DELL’ANNO NEL 2006
IL SINDACO DI PIETRA LIGURE – Addio  al Prof. Giuseppe Canepa, per cinquant’anni vera eccellenza nel campo medico e scientifico, espressa in un’intensa attività universitaria e ospedaliera rivolta principalmente alla patologia infantile.
Socio emerito della società italiana di ortopedia e traumatologia pediatrica e “Pietrese dell’anno” nel 2006, nel 1999 il Presidente della Repubblica gli ha conferito la Medaglia d’oro al Merito della Sanità.
A poco tempo di distanza se ne vanno due illustri pietresi, entrambi insigniti delle più alte onorificenze della Repubblica Italiana. A dicembre se n’è andato il prof. Francesco Galli, Medaglia della Liberazione nel 2016, e adesso ci lascia il Prof. Giuseppe Canepa, luminare in campo medico e scientifico,  Medaglia d’oro al merito della Sanità – commenta il Sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi –  Pietra Ligure lo aveva già onorato nel 2006 conferendogli  il premio di “Pietrese dell’anno” e adesso lo ricorda con immutato affetto, stima  e riconoscenza. A nome mio personale e di tutta l’Amministrazione comunale, esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia “
Avatar

Trucioli

Torna in alto