Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

I Verdi savonesi e il sindaco ucciso:
Giornata della memoria e contro le mafie

E’ la “Giornata della memoria e dell’impegno contro le mafie”, I VERDI savonesi  ricordano, insieme a “LIBERA” e “AVVISO PUBBLICO”, ANGELO VASSALLO, Sindaco ambientalista di Pollica.

di Gabriello Castellazzi

Angelo Vassallo sindaco ambientalista di Pollica assassinato dalla mafia

Poche settimane fa è mancata la madre di Angelo Vassallo: mamma Giuseppina era sempre in prima fila ad ogni manifestazione in ricordo del figlio, nonostante  l’età e i problemi di salute, e non ha mai smesso di credere di poter vedere assicurati alla giustizia gli assassini del figlio.

Oggi, in occasione della “Giornata della memoria e dell’impegno contro le mafie”, i Verdi savonesi segnalano un nuovo appello di Dario, fratello di Angelo Vassallo: “C’è ancora molto da chiarire, soprattutto relativamente ai minuti dopo l’omicidio: attorno alla macchina dove hanno ucciso mio fratello c’erano carabinieri, magistrati e altre 17 persone. Perchè l’area non è stata isolata? Chi sa non parla.”

Parallelamente alla pista della camorra gli inquirenti ne seguono un’altra: quella della  corruzione legata  alla realizzazione della strada che avrebbe dovuto collegare Pollica a Casalvelino. L’inchiesta  venne avviata proprio da una denuncia di Angelo Vassallo.

Ricordiamo brevemente per i più giovani: Angelo Vassallo, valoroso Sindaco di Pollica, venne assassinato il 5 settembre 2010 da mafiosi che vedevano in lui un ostacolo ai loro progetti criminali. Sindaco ambientalista, aveva improntato tutta la sua azione amministrativa al massimo rispetto del territorio, impedendo quelle speculazioni edilizie che avrebbero snaturato una delle aree più belle della Campania. Il suo impegno per la legalità e per il rispetto dell’ambiente lo portò  ad accettare la Presidenza della Comunità del “Parco Nazionale del Cilento”.

L’omicidio di Angelo Vassallo è stato uno degli episodi più gravi avvenuti nel contesto politico recente perchè i Sindaci sono i veri rappresentanti dello Stato sul territorio. Purtroppo gli assassini di Vassallo non sono ancora stati formalmente individuati anche se un pentito di mafia avrebbe dato indicazioni sui mandanti criminali.

Nel 2017, alla Camera dei Deputati, venne proposta una Commissione di inchiesta per far luce sull’omicidio, ma l’organo parlamentare non è ancora stato istituito. Le Associazione “LIBERA” e AVVISO PUBBLICO”, nella “Giornata della memoria e dell’impegno contro le mafie”, lo ricordano oggi, come ogni anno, nel lungo elenco delle vittime. Tutti sanno che  “AVVISO PUBBLICO”  è l’Associazione nata per difendere i valori di libertà e democrazia attraverso corsi di formazione, istituzione di banche dati, azioni di coordinamento ecc. (anticorruzione-antiriciclaggio-beni confiscati-caporalato-gioco d’azzardo-usura e racket, ecc.) e si spera che venga  potenziata, in tutti i Comuni, la rete di tecnici preparati a presidiare, contrastare, prevenire le infiltrazioni mafiose nella Pubblica Amministrazione (appalti, sub-appalti, concessioni ecc.).

Tutti i cittadini che credono nei valori della democrazia sanciti dalla nostra Costituzione devono sentire il dovere di partecipare alla vita pubblica in modo da non lasciare soli quegli Amministratori onesti, come Angelo Vassallo, la cui presenza è fondamentale in una società che vuole essere civile.

Il Portavoce dei VERDI savonesi, Gabriello Castellazzi

Avatar

Trucioli

Torna in alto