Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Ceriale ha due rotonde uniche al mondo…

Considerazioni sul futuro di Ceriale dell’ex sindaco Giovanni Cerruti. Se il sindaco, il vice, assessori, consiglieri ritengono che la presa di posizione – meglio definirla denuncia politico amministrativa negli anni della democrazia – meriti un chiarimento destinato ai concittadini, ben venga. Qui non si tratta di polemizzare, ma di corretta informazione, non su scelte e strategie politiche, ma di buon senso nell’amministrare la cosa pubblica. Se il cittadino Cerruti ha torto, esagera, sbaglia, basta poco per dimostrarlo. Del resto i lavori pubblici chiamano in causa pesantemente anche l’ex amministrazione del sindaco Ennio Fazio.

A Ceriale abbiamo due rotonde uniche al mondo , l’unico accesso al paese per gli autocarri a bilico è stato impedito con una rotonda demenziale, l’unico vantaggio è per coloro che uscendo dal paese vogliono svoltare e ritornare in centro , bastava svoltare dalla pineta , posto l’assioma che i lavori si fanno se rendono a qualcuno e nin al paese , se si voleva fare una rotonda bastava farla a raso , come Alassio e Loano , non farla e rifarla sbagliata , ma c’era la ragione che quando si sarebbe fatto il porto la rotonda veniva demolita per permettere agli autocarri di trasportare i massi , vedi l’assioma.

Stefano Crema –  Caro Cerrutti. Questa è stata concepita per gli automobilisti provenienti da ponente poter entrare attraversando il passaggio a livello. Questo è sensato.
La rotonda più demenziale , unica al mondo , chi viene da via Romana per andare ad Albenga deve girare a sinistra fare tutto il giro della rotonda, bloccando quattro entrate , con pericolo e disagio , per andare poi diritto verso ponente , forse per fare pubblicità alla Ferrari ed al Lild , forse per non disturbare il manovratore , ma è possibile che l’Anas abbia permesso due simili obbrobri senza il giusto corrispettivo , pensare male non sta bene , ma di fronte ad una doppia presa per il culo ,qualcuno potrebbe obbiettare , siamo un paese unico nel circondario , freghiamo i soldi all’Europa per fare una finta ciclabile e non prendiamo due milioni di euro per difendere le nostre spiagge . Proprio belinoni.
Stefano Crema –  Se non ricordo male in quella casa abita l’ex sindaco Fazio. Chissà perchè hanno fatto così. Boh?
Giacomo Rava – Piu’ che primario direi unico..
ALTRO SCENARIO, QUESTA VOLTA SULL’ARENILE
Vi rendete conto dove hanno costruito il locale del bar della spiaggia comunale quando avevano gli uffici del cantiere già esistenti, mangiatoia o stupidità: era il 2018.
Vi rendete conto dove hanno costruito il locale del bar della spiaggia comunale quando avevano gli uffici del cantiere già esistenti , mangiatoia o stupidità .

Dopo aver trasferito nel complesso scolastico le elementari più di venti anni fa , aver progettato la nuova sede del comune , con tutti gli uffici con notevole risparmio delle utenze e comodità dei cittadini , i locali che ospitavano duecento bambini sono sempre abbandonati, a parte i topi , causa lo scellerato accordo con l’imprenditore di Monza per lo spostamento del palazzo ex Pesce . Ma è possibile che i cittadini di Ceriale accettino passivamente una situazione del genere , piuttosto demoliamo tutto e facciamo un parcheggio , qualcuno diceva che l’edificio crollava , come le scuole di Muragne , vedo che si continua a prendere per il culo tutto il paese , con la ciclabile , i cessi , i marciapiedi di via Romana , abbiamo fatto gli asfalti , altri sono i problemi del paese , ma tutti se ne fregano , specialmente le categorie dei bagni , abbiamo perso due milioni per non averli richiesti , bel colpo , da maestri dell’orrido .

le scuole elementari vuote da 14 anni in attesa che un imprenditore si decida a fare un palazzo come quello vicino in cambio della demolizione del palazzo Pesce ed altro , al paese ci manca , inciucio ? , forse erano meglio gli uffici comunali riuniti.

Mi hanno spiegato l’arcano , perchè i cessi fatti sbagliati sono stati rifatti sbagliati , colpa della burocrazia , se si volevano sistemare , rialzando il pavimento a livello della passeggiata , eliminando la discesa e le onde e la sabbia che entrano dentro i locali , si dovevano aspettare due anni perchè la capitaneria , la regione , il demanio , la conferenza dei servizi , l’UTC , il PUC , il PTO , i verdi , gli animalisti , il sole che ride , il riscaldamento terreste e tutta la massa di coglioni che governa l’Italia , dovevano dare le autorizzazioni , quindi ci terreno uno schifo di cessi per tutta la vita , avete capito ignoranti !!!!

Pierluigi Roncallo Anche a Loano non hanno potuto costruire gli stabilimenti balneari ad una quota di sicurezza, sono sotto alla passeggiata e più bassi del livello della spiaggia, quando piove si allagano da dietro, quando ci sono mareggiate si allagano davanti …

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto