Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albissola, una storia d’amore di 120 anni fa
Albisola Superiore, consegna della bandiera
Celle Ligure, i tre autori di storie ‘pignasche’

Alma e il suo maestro – Una storia d’amore nella Vienna di 120 anni fa’ è il titolo di una serata speciale in programma venerdì 24 gennaio, ore 18, alla Fornace Alba Docilia di Albissola Marina. La propone, come sintesi di un lungo lavoro di ricerca, lo studioso Enrico Chiorra, docente dell’Unitre albissolese. Negli  spazi espositivi della Fornace, intanto, prosegue fino a domenica 1 marzo la mostra ‘Madonna di Misericordia’. Altro appuntamento: il 2 febbraio ad Albisola Superiore, ore 15, consegna e benedizione della bandiera della Federazione Provinciale A.I.C.I.  E martedì 4 febbraio, ore 16, alla Biblioteca comunale di Celle Ligure, ospiti del Fotoclub Celle con il sostegno del Gruppo di Lettura dell’Associazione Celle Arte e Cultura, il giornalista Verrando, il fotografo Saturno e Roby Ciarlo in “Giallo Nervia”.

 

Alma Mahler

COMUNICATO STAMPA – Un affascinante intreccio fra amore e musica agli esordi del XX secolo a Vienna, raccontato non solo con le parole, ma anche con musica e immagini di quei tempi. Le ‘Serate in Fornace’, venerdì 24 gennaio, con inizio alle ore 18, alla Fornace Alba Docilia in via Stefano Grosso ad Albissola Marina, propongono ‘Alma e il suo maestro – Una storia d’amore nella Vienna di 120 anni fa’, storia raffinata e sensuale ricostruita e raccontata da Enrico Chiorra.

Nella capitale asburgica, nel febbraio del 1900, si incontrano i due protagonisti della vicenda, Alma Schindler e Alexander Zemlinsky. Lei è una avvenente ragazza di vent’anni, colta e spregiudicata, lui un compositore e direttore d’orchestra, non ancora trentenne, molto stimato nei circoli musicali viennesi.

Attraverso la comune passione per la musica di Richard Wagner, i due scoprono affinità insospettabili ed esaltanti. Nonostante la differente classe sociale – lei ricca e di estrazione alto-borghese, lui artista povero e, per di più, ebreo – i due si innamorano perdutamente.

La loro relazione, pur tra alterne vicende, durerà quasi due anni: fino al giorno in cui Gustav Mahler, la più importante personalità musicale di Vienna, verrà a cena a casa di Alma e rimarrà folgorato dalla bellezza e dalla personalità della ragazza.

L’appuntamento, che ha il patrocinio dell’amministrazione comunale di Albissola Marina, è inserito in una serie di incontri su argomenti diversi, quando non addirittura antitetici: quello successivo, venerdì 31 gennaio, sarà incentrato sulla Madonna di Misericordia, tema su cui, alla Fornace Alba Docilia, è stata appena inaugurata una mostra, in programma fino a domenica 1 marzo (orari giovedì 17-19, sabato e domenica 10-12 e 17-19).

 

ALBISOLA SUPERIORE:  L’ASSOCIAZIONE ITALIANA COMBATTENTI

CONSEGNA E BENEDIZIONE DELLA BANDIERA

I TRE AUTORI A CELLE LIGURE NEL SEGNO DELLA MEMORIA STORICA

 CON LE STORIE “PIGNASCHE” DI VERRANDO

Angelo Verrando nella serata di presentazione dei due libri di cui è l’autore

opo il successo di pubblico e di critica alla Fornace Alba Docilia di Albissola, Mirko Saturno, Roby Ciarlo e Angelo Verrando, gli autori si presentano ancora una volta ai lettori per raccontare “Altre Vite” e “Giallo Nervia”. Lo faranno martedì 4 febbraio dalle ore 16, alla Biblioteca comunale di Celle Ligure, ospiti del Fotoclub Celle che ha dato il suo patrocinio assieme al Comune, e con il sostegno del Gruppo di Lettura dell’Associazione Celle Arte e Cultura. Il fotografo Saturno impegnato ad illustrare il suo foto-racconto in “Giallo Nervia”, racconto-fantasy con protagonista la ricchezza, degno di un “giallo” vero e proprio. Il cartoonist Roby Ciarlo chiamato a spiegare i dettagli dei commoventi disegni che accompagnano la pubblicazione “Altre Vite”, la vicenda vera di una famiglia di contadini negli Anni ‘40 e ’50 del Novecento. E lo scrittore Verrando che svelerà – ma non troppo – le sue storie “pignasche”, ossia ambientate nel piccolo borgo medievale di Pigna, situato nell’entroterra di Ventimiglia. Entrambe le pubblicazioni, per espressa volontà dell’autore, sono dedicate soprattutto a chi legge poco, o a chi ha tempo limitato da dedicare alla lettura. Inoltre, grazie alla “magica” matita di Roby Ciarlo, a corredo dei due romanzi brevi, è stato realizzato un lavoro dedicato particolarmente ai bambini. Si tratta di due vignette che prendono un po’ in giro i due titoli “per sorridere un po’ su cose serie”, già distribuite agli scolari delle elementari di Pigna e di Varazze. L’obiettivo è quello di stimolare i giovanissimi a dialogare con genitori e nonni, al fine di farsi raccontare (memorizzandole) le storie della propria famiglia, appropriandosi di un po’ della propria memoria storica, merce rara di questi tempi. Le vignette saranno offerte a tutte le persone che interverranno il 4 febbraio alla Biblioteca di Celle.

Avatar

Trucioli

Torna in alto