Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Finale Ligure, il Giorno della Memoria
5 appuntamenti e visite ai deportati Piaggio.
Savona, ‘Quelli della Rebagliati-Il rosso non è il nero. ‘Progetto manifesto politico e sociale’

Il Centro Studi COSTITUZIONE E DEMOCRAZIA di Finale Ligure contribuisce alla celebrazione del Giorno della Memoria con numerose iniziative in calenadario. Altro appuntamento – incontro di grande interesse: Venerdì 17 gennaio, alle 17, presso la sala della biblioteca dell’ISREC in via Maciocio 19, Savona, organizzata dal gruppo “Quelli della Rebagliati – Il rosso non è il nero”, un dibattito pubblico di presentazione del progetto “Dialogo Gramsci – Matteotti per un manifesto per un nuovo ordine politico e sociale”.

– 22 gennaio, incontro con classe III Media di Finale.
– 23 gennaio, incontro con studenti Istituto Falcone di Loano.
– 27 gennaio, comunicazioni nell’ auditorium Santa Caterina in Finalborgo.
– 29 e 30 gennaio, incontri con le classi V Primaria di Finale e Calice.
– Visite guidate alla lapide dei deportati Piaggio e alle pietre di inciampo a Finalmarina.
Il Centro resta a disposizione di Scuole, Associazioni, Comuni per ulteriori interventi. Con ovvi adeguamenti all’età dei destinatari, lo schema dei nostri interventi è il seguente:
– La banalità del male ossia la costruzione e realizzazione dellaa Shoah, dall’individuazione del nemico alle leggi che riducevano esseri umani a subumani, alla deportazione, alla registrazione dei deportati, allo sfruttamento dei deportati nel lavoro e negli esperimenti medici, alla distruzione della personalità dei deportati (numero al posto del nome, torture e tormenti), alle camere a gas, ai forni crematori.
– La questione della colpa: criminali programmatori ed esecutori, collaboratori consenzienti, collaboratori per paura, venditori e traditori di perseguitati, indifferenti che non operano il male ma non se ne curano.
– La banalità del bene: quelli che rischiando o perdendo la vita aiutarono i perseguitati.
 IL COORDINATORE DI COSTITUZIONE E DEMOCRAZIA
Luigi Vassallo –
SAVONA, QUELLI DELLA REBAGLIATI – IL ROSSO NON E’ IL NERO
PROGETTO ‘DIALOGO GRAMSCI – MATTEOTTI
UN MANIFESTO PER UN NUOVO ORDINE POLITICO E SOCIALE

Venerdì 17 gennaio alle ore 17 presso la sala della biblioteca dell’ISREC in via Maciocio 19, Savona, organizzata dal gruppo “Quelli della Rebagliati – Il rosso non è il nero” si svolgere un dibattito pubblico di presentazione del progetto “Dialogo Gramsci – Matteotti per un manifesto per un nuovo ordine politico e sociale” portato avanti a livello nazionale nel quadro di una iniziativa di proposta di ricostruzione della sinistra.

Il momento politico appare quanto mai complesso soprattutto sul piano istituzionale con la previsione di svolgimento del referendum sul taglio dei parlamentari e l’attesa per la decisione della Consulta sulla proposta della Lega di referendum per un altro referendum abrogativo della quota proporzionale nell’attuale legge elettorale. A sinistra emergono dunque motivi molto forti per l’apertura di un confronto: ancora una volta troviamo sotto attacco la Costituzione nella sua essenza di definizione della struttura politica di governo e di rappresentanza del Paese.

All’iniziativa sarà presente con una sua relazione il compagno Felice Besostri, storico promotore dei ricorsi avverso le leggi elettorali dai quali sono scaturite fondamentali sentenze della Corte Costituzionale.

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto