Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio, buone notizie, tanti lavori in corso
E premio al ‘Turista Fedele’ da 4 generazioni.
Al via il consiglio comunale dei ragazzi

Attraversando la Riviera savonese, da ponente a levante, dal mare alla prima collina, il colpo d’occhio finisce su Alassio dove sono in corso d’opera cantieri e lavori programmati ed annunciati la scorsa primavera. Un plauso ? Stanno facendo il loro dovere con diligenza. Magari rischiano di fare qualche autogol come la non smentita notizia pubblicata da trucioli.it tre settimane fa: il nuovo depuratore anzichè a Santa’Anna, prima ipotesi, vogliono trasferirlo (per risparmiare, tesi ufficiosa) all’interno della cittadella portuale. Leggi a fondo pagina al via il consiglio comunale dei ragazzi. Leggi inoltre: in Passeggiata Baracca pietre d’inciampo per i deportati della Seconda Guerra Mondiale

 L’INDISCRETO –  Mancano ancora alcuni mesi per le regionali, ma la macchina elettorale è già partita e impazza il toto candidati. Stando agli ultimi rumors si profila un derby alassino. Oltre alla quasi certa candidatura del consigliere comunale Jan Casella sotto le insegne del PD di Zingaretti, adesso si vocifera pure di un ritorno in campo di Loretta Zavaroni, candidata Sindaco alle ultime comunali con la Lista Alassio 365 e dimmessasi per questioni di cuore ? E una brutta figura con gli elettori che le hanno dato il voto e fiducia. Eppure c’è chi assicura (ma sarà proprio cosi ?) che la ‘signora preferenze’ Zavaroni sia corteggiatissima. E se scegliesse di farsi da parte una volta per tutte, basterebbe riascoltare i suoi interventi a Imperia Tv in occasione dei consigli comunali. Vaccarezza la vuole nella squadra di Giovanni Toti, ma anche il centrosinistra sarebbe pronto ad accogliere nelle proprie fila la pediatra.  Italia Viva  dell’ex premier Renzi ha già reclutato Roberto Avogadro, avrebbe già formalizzato una proposta di candidatura alla Zavaroni. C’è da scommettere che il rosario candidature terrà banco ancora per molti mesi.

Non è finita. La voce dell’informazione verità, su Uomini Liberi,  ha finalmente reso noto che il vice sindaco Angelo Galtieri avrebbe dato la sua disponibilità (non è chiaro se davanti al notaio Ridolini) per correre alle prossime  regionali con un partito del centro destra ancora top secret (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, cambiamo con Toti)”. Insomma ci sono quasi tutti. Ma l’intelligence di Uomini Liberati aggiunge uno scoop clamoroso, sensazionale. Si tratta della Lega  che per il tramite del potentissimo senatore Ripamonti, alassino, laiguegliese, garlendino, ha “strettissimi rapporti” con Galtieri.” La fonte? Non è citata, ma si lascerebbe intendere che l’estensore massone l’abbia ricevuta da un ‘fratello’ muratore. Sta di fatto che i direttori de La Stampa e Il Secolo XIX dopo aver letto lo scoop ed il ‘buco’ preso dai corrispondenti hanno fatto una dura reprimenda telefonica. “Che sia la prima e l’ultima volta che perdete una bufala da Uomini Liberi, vedo che ad Alassio lo seguono in migliaia ed il suo editore casellante fa incetta di pubblicità che sottrae alla Gedi costretta a licenziare gran parte del personale amministrativo e poligrafico in Liguria. Il redattore di Uomini Liberi abbia almeno un po’ di pietà. E Galtieri cosa dice ? “Purtroppo mi hanno preso in castagna, l’ Homo Sapiens ha tradito, a questo punto dovrò decidere, mai più immaginavo che quel blog fosse così introdotto. Ammetto sono dei fenomeni e non resta che congratularmi di fronte a tanta bravura bufalina”.

Per fortuna che nel palazzo municipale c’è chi pensa  a non giocare alla tombola dei ‘toto candidati’ che, come sempre accade, rischia di diventare solo spot ed esibizionismo del solito guastafeste. Con il Paese e la provincia che hanno problemi assai più urgenti e seri da risolvere, cominciando dal dramma dell’erosione spiaggia, patrimonio comune anche se a beneficio, in primis, di fortunati ‘balneari’.

Alassio: cantiere aperto

Le barriere architettoniche di via Gastaldi

COMUNICATO STAMPA – Nonostante il maltempo, procedono i lavori nei numerosi cantieri aperti nella Città del Muretto che, con l’autunno, ha avviato tutti gli interventi pianificati a primavera.

“Non un libro dei sogni – aveva detto l’Assessore ai Lavori Pubblici, Franca Giannotta, quando nel bilancio di previsione si parlava di quanto l’amministrazione sarebbe andata a realizzare con il nuovo anno – ma un piano ben programmato, finanziato e – aggiunge ora – in queste settimane, avviato”.

Si sta chiudendo – perfettamente in linea con i tempi – il primo lotto dei lavori di Passeggiata Baracca con il rifacimento di tutta la piazzetta alle spalle della Chiesa dei Cappuccini, il vicolo che conduce alla chiesa e il tratto verso l’Hotel Savoia.

Quasi concluso anche il quarto scavo dei pozzi archeologici richiesti dalla Soprintendenza propedeutico alla realizzazione del primo lotto dei lavori per la realizzazione del nuovo parcheggio sopraelevato di Via Pera.

Procedono i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche sui marciapiedi di Via Gastaldi  e i lavori di rifacimento del primo lotto di Passeggiata Ciccione.

Stamani ha preso il via anche il cantiere del nuovo pennello di rocce su Passeggiata Cadorna. L’intervento oltre a proteggere il litorale di levante, contribuirà ad aggiungere una cinquantina di metri di spiaggia libera.

 

La nuova passeggiata Baracca
La passeggiata Ciccione
Il pennello di Passeggiata Cadorna
Alassio i pozzi di Via Pera

 

 

 

 

 

 

 

Alassio ancora lavori ai pozzi di Via Pera

 

 

 

 

 

 

 

In Passeggiata Baracca pietre d’inciampo per i deportati della Seconda Guerra Mondiale

Foto Claudio Furlan / lapresse
24-01-2018 Milano
Comitato Pietre d inciampo con Anpi e realtà antifasciste depongono fiori sulla lapide deicata a Angelo Fiocchi in viale Lombardia 63 danneggiata da vandali

“E’ una ricerca che mette mano a dolorosi ricordi delle famiglie alassine, ma che si prefigge lo scopo della memoria, dell’onore e del rispetto là dove non è esistito nè onore, nè rispetto”. Dall’amministrazione comunale alassina parte l’idea di dedicare a quanti, nella nostra città, sono stati vittima delle deportazioni naziste della Seconda Guerra Mondiale, le pietre di inciampo lungo la nuova Passeggiata Baracca. ​

Le associazioni d’arma, combattentistiche e partigiane saranno contattate dagli uffici comunali per verificare la presenza sul territorio alassino, di famiglie che hanno subito questo dramma. Un’ulteriore ricerca sarà avviata dagli uffici anagrafici per dare quantomai opportuna memoria alle generazioni future.

Corrado Grabbi: turista fedele.

Da quattro generazioni la famiglia Grabbi ha scelto Alassio come meta delle proprie vacanze

Silvia Grabbi riceve dal vice sindaco Angelo Galtieri e dal presidente del Consiglio comunale Massimo Parodi il riconoscimento alla famiglia Grabbi he da 4 generazioni soggiorna ad Alassio

Molti tifosi lo ricordano come l’autore del gol che sancì la promozione del Genoa dalla serie C1 alla B, altri per quello segnato alla Lazio con la maglia della Juventus nel 1994. Quello di Corrado Grabbi, nipote d’arte – il nonno Giovanni vesti la maglia della Juventus negli Anni 20 – è nome noto agli appassionati di calcio, ma è un nome caro anche agli alassini che qui l’hanno visto crescere, trascorrere vacanze, estati fin da piccolo. Del resto la famiglia Grabbi da 4 generazioni ha scelto la Città del Muretto per trascorrere le proprie vacanze.

Per questo, nei giorni scorsi, alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale, Massimo Parodi – noto tifoso bianconero -,  il vice sindaco di Alassio Angelo Galtieri ha consegnato nelle mani di Silvia Grabbi, sorella di Corrado, a nome di tutta la famiglia la pergamena e il riconoscimento di “Turista Fedele“.

Il primo che ha iniziato a frequentare Alassio – ricorda Silviaera stato il nonno Giuseppe, ingegnere e centrocampista della Juventus. Aveva preso casa qui e e veniva spesso, portando con sè, a proprie spese, le giovanili della Juventus. Li ospitava a casa e  li portava ad allenarsi sulla spiaggia e quando si poteva allo stadio”.

Un momento per me emozionante – ha spiegato lo stesso Parodi al termine della breve e simpatica cerimonia – ci sono persone che mi ricordano i bei momenti trascorsi a rincorrere un pallone, le estati alassine senza pensieri”.

FILOSOFI SULLA SPIAGGIA DI ALASSIO ALLA GALLERIA ARTENDER

Annalisa Ambrosio

ANNALISA AMBROSIO PRESENTA “PLATONE

STORIA DI UN DOLORE CHE CAMBIA IL MONDO”

Annalisa Ambrosio presenta sabato 23 novembre, alle ore 16.00, il saggio-romanzo edito per Bompiani dal titolo “Platone. Storia di un dolore che cambia il mondo”. La presentazione del libro, con il patrocinio del Comune di Alassio, si terrà alla galleria Artender di Alessandro Scarpati, in Passeggiata Cadorna 53.

L’autrice sarà intervistata dal prof. Riccardo Aicardi.

Annalisa Ambrosio, laureata in filosofia e diplomata alla Scuola Holden, ha curato con Alessandro Baricco il progetto dell’antologia per la scuola secondaria superiore La seconda luna, edita da Zanichelli. Per l’occasione l’artista vicentino Andrea Marchesini presenterà alcune opere pittoriche inedite, che richiameranno il pensiero del filosofo.

Entra nel vivo il Consiglio Comunale Ragazzi

COMUNICATO STAMPA – Un incontro per mettere le basi sull’attività che coinvolgerà gli studenti nei prossimi mesi. Presso l’aula magna dell’Istituto Salesiano, si è tenuto l’incontro per mettere le basi di un lavoro che accompagnerà le classi che hanno aderito al progetto nei prossimi mesi. Presenti le classi quinte A, B e C della scuola primaria, e le seconde A e C della scuola secondaria: in tutto 93 allievi che con grande partecipazione hanno seguito l’introduzione dell’Assessore agli Affari Legali, Franca Giannotta. Qualche domanda per testare la conoscenza delle istituzioni per scoprire come, a livello di concetti, i giovani amministratori siano ben preparati.

“Mi ha colpito molto la loro partecipazione attiva – commenta l’Assessore Giannotta, al termine dell’incontro – le proposte progettuali. Hanno dimostrato di avere idee ben chiare soprattutto in tema ambientale, ma anche su sport, volontariato… In pochi minuti hanno messo sul piatto numerose proposte operative e mi piace registrare che su alcune tematiche non solo la pensiamo allo stesso modo, ma addirittura stiamo portando avanti quegli stessi progetti: la casetta dell’acqua, la pista ciclabile. Sono certa che da questi ragazzi e da queste ragazze usciranno proposte interessanti cui confidiamo di poter dare seguito”.​

Si è parlato anche di lotta al cyberbullismo nelle scuole e tra i giovani, di giornate presso le case di risposo, o da dedicare alla pulizia dei sentieri, incontri per un’alimentazione più sana… L’invito che gli insegnanti hanno esteso a tutti i ragazzi è di guardare anche alle iniziative già in essere attuate da altre classi, anche di altri istituti per comprendere cosa già si sta facendo, e quindi condividere, o che invece può nascere da loro proposte.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto