Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albisola in mostra: più argilla, meno plastica
E il libro di 90 autori, 200 pagine, un anno di lavoro:’Il nostro presepe-Macachi e dintorni’

Mostra con il patrocinio dei due Comuni. ‘More clay, less plastic – Albisola’, ovvero ‘più argilla, meno plastica’. In chiave albisolese. E’ il titolo della mostra proposta nello spazio museale della Fornace Alba Alba Docilia, che sarà inaugurata venerdì 15 novembre e resterà aperta fino a domenica 1 dicembre. Simbolo dell’iniziativa, che richiama con forza il problema della plastica, una delle emergenze  planetarie, sarà uno scolapasta in ceramica. Leggi anche: Il libro ‘Il nostro presepe – Macachi e dintorni’ viene presentato domenica 17 novembre nell’Oratorio San Giuseppe di Albissola Marina. Realizzato a cura dell’Associazione Macachi lab, editore è il genovese De Ferrari.

COMUNICATO STAMPA – Un progetto di sensibilizzazione verso un progressivo abbandono dell’uso della plastica, suggerendo di ritornare a usare manufatti in ceramica. Si chiama ‘More clay, less plastic’ e lo sta portando avanti, dal 2014, la ceramista Lauren Moreira, con una serie di esposizioni che hanno già toccato Nove (Vicenza), Villa Guardia a Como, il Salone del Gusto di Torino, Perugia, Trento e Venezia, in occasione del ‘Less plastic day’. Come simbolo è stato scelto uno scolapasta in ceramica.

In collaborazione con l’ideatrice, a partire da venerdì 15 novembre 2019 (inaugurazione ore 17) e fino a domenica 1 dicembre, alla Fornace Alba Docilia, nel centro storico di Albissola Marina, Enrica Noceto ne proporrà una versione albisolese, con opere tutte eseguite da ceramisti del territorio. Una proposta a cui molti titolari di aziende artigiane hanno aderito con entusiasmo, riempiendo con i loro manufatti tutti gli spazi disponibili. E molti si sono cimentati nella realizzazione di personalissimi scolapasta in ceramica.

Lauren Moreira ceramista

Del resto lo smaltimento della plastica è un tema caldissimo. E’ la stessa Lauren Moreira a spiegare come è nato e si è sviluppato il progetto.  “More clay less plastic – sostiene la ceramista – nasce nel 2014 su Facebook come gruppo aperto, con l’idea di creare un network internazionale tra ceramisti e pubblico. Il messaggio è molto semplice: più argilla e meno plastica. L’inquinamento da plastica ha raggiunto livelli drammatici. Ridurne l’uso è un passo importante, urgente e necessario per la salvaguardia dell’ambiente e della qualità della vita di tutti gli esseri viventi”.

L’obiettivo – prosegue – è la sensibilizzazione alle buone pratiche di cura per l’ambiente, invitando le persone a ripensare i loro oggetti di uso quotidiano. Scolapasta, bicchieri, piatti, ciotole… un tempo prodotti con l’argilla e in seguito con la plastica, possono tornare a essere d’argilla”. More clay less plastic’ crede nei mestieri artigiani, che riportano il lavoro a una dimensione più umana. Crede nei manufatti, che non sono solo cose, perché portano con sé storie e antiche conoscenze. Crede che sostituendo un utensile di plastica con uno di ceramica possiamo tutti essere parte di una grande rivoluzione”.

La mostra ha il patrocinio dei Comuni di Albissola Marina e Albisola Superiore.

 

IL LIBRO DEL GIORNO.  “IL NOSTRO PRESEPE – MACACHI E DINTORNI”

Comunicato stampa – Il libro ‘Il nostro presepe – Macachi e dintorni’ viene presentato domenica 17 novembre nell’Oratorio San Giuseppe di Albissola Marina. Realizzato a cura dell’Associazione Macachi lab, editore è il genovese De Ferrari. A scrivere le 200 pagine oltre 90 autori, con la determinante partecipazione delle due Unitre del territorio albisolese e degli ospiti della Casa di riposo ‘Corrado’. La corale genovese ‘Nuova Scuola Armonia’ è l’ospite d’onore alla presentazione, a cui ne seguiranno altre nel mese di dicembre.

Un anno di lavoro, oltre 90 persone coinvolte come autori (e con i collaboratori si supera largamente quota 100) per arrivare alle 200 pagine del libro ‘Il nostro presepe – Macachi e dintorni’, editore De Ferrari di Genova, che viene presentato domenica 17 novembre 2019, con inizio alle ore 15,30, nell’Oratorio San Giuseppe di Albissola Marina. Si era parlato esattamente di questo giorno come punto d’arrivo quando il progetto era stato presentato, nel novembre 2018, all’apertura dei corsi Unitre (‘Studio e svago’ ad Albissola Marina e ‘Unialbisola’ a Superiore), dedicati al tema presepe, e i tempi sono stati rispettati in pieno.

Un lavoro lungo, vista la quantità di interventi, che ha coinvolto tante persone, ognuna con il suo stile e il suo modo di scrivere. Molti hanno mostrato disponibilità ad aprirsi, a comunicare agli altri le proprie emozioni e le sensazioni davanti al presepe. Nei testi, protagoniste sono in particolare le figurinaie (in maggioranza sono donne), quelle del passato e quelle che ancora oggi si impegnano a tenere viva una tradizione tutta albisolese, che ha più di 200 anni di storia. Un contributo importante  è quello degli ospiti della Casa di riposo ‘Corrado’ di Albissola Marina che, attraverso una serie di interviste, hanno aperto il cassetto dei ricordi.

Oltre alle emozioni, nel libro c’è la storia dei Macachi e più in generale delle statuine, che prima di san Francesco a Greccio, si possono far risalire addirittura ai Lari dei Romani. E si ripercorrono idealmente le vie dei presepi, nel centro storico di Albissola Marina, dove vivevano e operavano le figurinaie di un tempo. Un capitolo è dedicato ai personaggi, dai protagonisti della Natività a Gelindo e Gelinda, ai Re Magi; un altro agli allestimenti nelle case, che venivano messi alla prova e passavano al vaglio di giurie parrocchiali; un altro ancora su quello che c’è da vedere sul territorio in occasione delle visite a chiese e musei nel periodo natalizio. E se una gita è stata l’occasione per un confronto fra i Macachi e i Santons francesi, l’ultimo capitolo è dedicato a due racconti, tanto delicati quanto d’impatto. Ad arricchire il tutto, otto pagine a colori dedicate alle statuine.

Il libro, che ha in patrocinio delle amministrazioni comunali di Albissola Marina e Albisola Superiore, è stato realizzato dall’associazione Macachi lab in collaborazione con ‘La Fornace’, le Unitre albisolesi, la Casa di riposo ‘Corrado’ e con il supporto della Camera di Commercio Riviere di Liguria. La presentazione di domenica 17 novembre avrà come ospite la corale genovese Nuova Scuola Armonia, diretto da Lorenza Grasso, che proporrà un repertorio di canti natalizi, tratti dalla tradizione classica, ma anche autoprodotti in dialetto ligure da Lorenzina Massa. Tra questi la canzone ‘A Geinin’, dedicata alla più nota figurinaia albisolese, che ha operato nei primi decenni del secolo scorso. Nei mesi di novembre e dicembre seguiranno altre presentazioni nelle Albisole, a Savona, Genova, Vado, Varazze e Albenga. A partire dai giorni successivi al 17 novembre, il libro sarà disponibile nelle librerie del territorio, nelle edicole albisolesi e alla Fornace Alba Docilia di via Stefano Grosso di Albissola Marina.

Avatar

Trucioli

Torna in alto