Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Piaggio, i decisionisti non decidono. Di rinvio in rinvio e non è ‘governo ladro’. Onorevoli savonesi dove siete? Se la Cgil si arrabbia

“ Ancora un rinvio, l’ennesimo, per Piaggio Aerospace: l’incontro in Commissione Difesa già più volte posticipato e fissatore oggi è stato nuovamente spostato. Un continuo rinvio che ha fatto letteralmente infuriare la Cgil savonese.”

                                                                                                       di Franco Astengo

Questa è la notizia di oggi, mercoledì 27 marzo 2019.

Gli esponenti della CGIL si arrabbieranno di nuovo se un “privato cittadino” (del resto informato) fa notare ancora una volta

  • 1) Come questa drammatica situazione che riguarda la Piaggio interessi una provincia nella quale, più o meno, siamo attorno ai 10.000 tra disoccupati, cassintegrati e soggetti ad ammortizzatori sociali di vario tipo;
  • 2) Come egualmente in difficoltà risulti l’altra azienda di una qualche importanza strategica presente sul nostro territorio: la Bombardier di Vado Ligure;
  • 3) Come forse si rilevi un problema di inadeguatezza tecnologica almeno nel secondo caso (mancato accordo con Hitachi);
  • 4) Come da quasi tre anni si stia girando attorno a lume della dichiarazione di area industriale di crisi complessa, dalla quale finora non è arrivato risultato tangibile se non la formulazione di domande e la compilazione di graduatorie;
  • 5) Come sia assente un piano industriale riguardante la nostra provincia comprensivo di due punti molto delicati e complessi: bonifica aree industriali dismesse e infrastrutture stradali e ferroviarie;
  • 6) Pesantissime risultano le responsabilità delle istituzioni da quelle centrali a quelle periferiche ma non si può non ricordare come sia assente del tutto una mobilitazione di carattere generale per tutta la Provincia, lasciando il carico della protesta soltanto ai lavoratori interessati;
  • 7) Certo è difficile una mobilitazione generale se non sono chiari gli obiettivi: al centro dev’esserci l’idea di fondo della reindustrializzazione, ad alto tasso di qualità tecnologica, della provincia di Savona in particolare nelle sue zone storicamente dotate di questo tipo di vocazione.
  • 8) Cosa stanno facendo, al proposito, i molti parlamentari savonesi di maggioranza e di opposizione?
    Franco Astengo
Avatar

F.Astengo

Torna in alto