Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

DE-FILATO: Toti Scajola battono Vaccarezza

Toti Scajola battono Vaccarezza due a uno- ma alla spiaggia non ci va nessuno.

Da sito di IVG.it: Il Governatore della Liguria Giovanni Toti ha visitato insieme all’assessore Marco Scajola la spiaggia savonese delle Fornaci per valutare come intervenire con il ripascimento. Presenti anche il candidato sindaco Ilaria Caprioglio e il capogruppo di Fi in Regione Angelo Vaccarezza

Da vecchi spiaggiaioli siamo, a fiuto, convinti che dei personaggi evidenziati in sottotitolo sulle nostre spiagge per prendere il sole e fare il bagno ( sulle …piattaforme,in cemento ?e noi poveri fessi che, da una vita, preferiamo la sabbia !), come dice il nostro Presidente regionale Giovanni Toti (ma perché questi Presidenti li chiamano « Governatori » ? non sono mica quelli dei Caraibi assaliti dai pirati della Torturga !), non ci vada proprio nessuno.

    Primo : noi non li abbiamo mai visti-

Secondo : questi signori se vanno al mare scelgono Seychelles o Bahamas o Hawaii ; qui , al massimo, piscine con tanto bel cemento da piattaforme-

Terzo : uno che dice : «  …si parla di una somma di 30 mila euro per poter effettuare un intervento risolutivo ( se è vero e non si tratta invece di una topica presa da IVG – 8 maggio servizio 7 maggio) per le spiagge di Savona », o è rimasto all’idea che Novi Ligure sia una località marina, come credeva in apprendistato presidenzialistico (del tutto scusabile dopo che Berlusconi – parlando a San Remo- ha dichiarato la sussistenza del binomio Romolo e Remolo) o ha confuso il costo degli interventi con le mance ai bagnini. Ma no, mi sussurra una voce amica, parla solo delle Fornaci perché le altre spiagge del savonese, dove non si vota, non gli interessano. Sarà, ma anche per le Fornaci cosa ci fa con 30.000 euro ?

Ora, noi nutriamo per Angelo Vaccarezza, malgrado l’aspro divario politico, la dovuta stima e comunque –ce lo vorrete perdonare- un campanilistico afflato : è un loanese di Loano , ‘sci bèn !! E così ci ha dato molto fastidio che, dopo due periodi della sua vita politica in cui si è esposto come Sindaco di Loano e in un altro come Presidente della Provincia di Savona, non gli sia stato assegnato, malgrado la vincita fortunosa –e (nostra pura contestabile opinione) irripetibile – della sua parte politica, un assessorato in Regione, come qualsiasi osservatore avrebbe previsto. Invece,virgola…, ne sono stati insigniti personaggi senza nemmeno l’ombra della sua esperienza, ai quali è stata conferita la patente di poter gestire materie sconosciute, con l’aggravante, qua e là, di relative dichiarazioni incongrue che si sono affrettati ad emettere per dimostrare una loro- evidentemente assunta come innata- competenza.

 Vero è che all’Angelo è stata concessa la Presidenza del gruppo consiliare del suo partito, incarico da non sottovalutare ma che, a nostro avviso, ha un po’ il sapore di « contentino ». Belàn ! replicano alcuni nostri contraddittori, proprio pe’ ninte, caro mio ! Presidente del Gruppo forzista è importantissimo , è una forma di polizia in assemblea, mantiene l’ordine tra i suoi : oggi parli tu, domani lui, magari anche lei ecc. Le cose grosse le dico io ecc. Insomma, vuoi mettere ?!

Sarà, però sintomatica illustrazione della sua sostanziale fuoriuscita dalla stanza dei bottoni è la fotografia pubblicata nel richiamato servizio di IVG sulle spiagge : Angelo, un po’ tagliato, è all’angolo, mentre alla destra di Toti c’è il nipote del noto Ministro Claudio Scajola ( colui del famoso detto « A mia insaputa ») che, lui sì, l’assessorato ce l’ha.

In cotale rappresentazione fotografica, ove assume una posizione a latere, Vaccarezza ride di cuore, ride à pleine bouche.

Stanti le sunnotate valutazioni vien da dire : scusi, che cosa c’è da ridere ? Gli altri, chiaramente, si atteggiano come quando il fotografo dice : « sorrida, prego ». Ma egli va ben oltre, il che è radicalmente incomprensibile. Non crediamo proprio che la risata vaccarezziana sia provocata dalla coppia centrale alla foto che, se non andiamo errati, riporta ad un cordiale contatto tra il Presidente Toti e una bella signora candidata. Non abbiamo mai visto che l’invidia mascolina –da noi tenuta in massima comprensione- si possa esprimere con una risata, semmai con un’occhiata velenosa , per piacere !

E allora ? Una voce amica ci ha sussurrato ancora : « Occhio ! non è stato emarginato, il Nostro si è de-filato in attesa di non lontani tempi a lui propizi. » Però !

Forse il segreto di tanta allegrezza è stato scoperto dal solito sintetico dantofilo che ci ha rimesso i sottoriportati endecasillabi :

Astuto valutante del presente

v’accarezza la fiera sua risata,

ch’ei sa trattarsi sol d’un accidente.

BELLAMIGO


Avatar

Bellamigo

Torna in alto