Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Ma quanto sono costate le luci del Castello di Noli: tre faretti 34 mila € ?

A Natale il Castello di Noli è apparso colorato. Qualcuno ha parlato di Disneyland altri erano entusiasti. Non entro nel merito estetico, ognuno ha i suoi gusti. E nemmeno nell’opportunità o meno di colorare un Castello Medievale. La questione che vogliamo mettere in evidenza come gruppo INSIEME PER NOLI è quella relativa ai costi. ULTIMA ORA: A PUBBLICAZIONE AVVENUTA RICEVIAMO DALL’UFFICIO TECNICO DEL COMUNE E PUBBLICHIAMO, riservandoci una doverosa replica dall’autore  dell’articolo per il prossimo numero. Ripubblicheremo altresì il documento comunale ringraziando della collaborazione il geom. Massimiliano Cinoglossa.


Già nell’Assemblea pubblica di sabato 17 gennaio abbiamo chiesto al Sindaco se era proprio il caso di spendere 34.000 euro per le luci del Castello o se non ci fossero state altre priorità.

La domanda pare abbia suscitato un certo imbarazzo nell’Amministrazione Comunale. L’impressione è che i Tecnici vadano per conto loro ed i politici si ritrovino a volte di fronte al fatto compiuto.

La cosa ci ha ulteriormente incuriosito. E così siamo andati a vedere:

DETERMINAZIONE AREA LAVORI PUBBLICI N. 1411 DEL 29 dicembre 2014
OGGETTO: DETERMINAZIONE DI IMPEGNO
ESECUZIONE DI IMPIANTO ILLUMINAZIONE SCENOGRAFICA
CASTELLO DI MONTE URSINO

DITTA RC ENERGIA SOCIETA’ CONSORTILE A R.L.

CIG: Z54121B1C4

CUP: H94H14000870006

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

 


PREMESSO che è intenzione dell’Amministrazione Comunale realizzare, presso il

Castello di Monte Ursino, un impianto di illuminazione scenografica completo di sistema di controllo per la gestione degli effetti cromatici attraverso il cambio colore della luce;

 

VISTO il D.Lgs. n. 163/2006, art. 125 – comma 8 – che al secondo capoverso

testualmente recita:” …… Per lavori di importo inferiore ai quarantamila euro, è consentito

l’affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento”;

 

CONTATTATA la soc. RC ENERGIA società consortile a r.l. con sede in Genova –

C.F. e P.IVA 01920350996 – società a cui è affidato in concessione dei servizi di gestione

degli impianti di illuminazione di proprietà comunale, che si è resa disponibile;

 

DATO ATTO che la spesa da impegnare sarà pari ad € 28.222,96.= oltre IVA 22% e

così per € 34.432,01.= in favore della ditta sopra citata;

 

D E T E R M I N A


1) Di dare atto che il responsabile unico del procedimento ai sensi della Legge 241/90

      e s.m.i. e dell’art. 10 Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i. è il geom.

      Massimiliano Cinoglossa, Responsabile dell’Area Tecnica sez. LL.PP.;


2) Di affidare l’incarico per quanto in oggetto alla soc. RC ENERGIA società consortile

      a r.l. con sede in Genova – C.F. e P.IVA 01920350996 –


3) Di provvedere, per le ragioni e le finalità meglio espresse in premessa,

     all’assunzione di impegno di spesa sul seguente Capitolo di spesa di previsione

     triennale 2014-2015-2016 ai sensi del D. Lgs. n. 118/2011 e del DPCM 28/12/2011

     con imputazione all’esercizio 2014 in favore della soc. RC ENERGIA società

     consortile a r.l. con sede in Genova – C.F. e P.IVA 01920350996 –

 

 

CODIFICA

05/01/2/202/08.2

CAPITOLO

201050

DESCRIZIONE CAPITOLO

Lavori di restauro castello

SOMMA DA IMPEGNARE

€ 34.432,01

 

4) Di dare atto che sono state effettuate le verifiche previste dall’art. 9 del D.L.

      78/2009 e che la spesa impegnata con la presente determinazione risulta

      compatibile con ogni vigente vincolo in materia di finanza pubblica, ivi compresi

      quelli in materia di Patto di Stabilità;


  5) Di dare atto che la presente sarà esecutiva con l’apposizione del visto di regolarità

       contabile attestante la copertura finanziaria.

                                   IL RESPONSABILE AREA LAVORI PUBBLICI

F.to CINOGLOSSA MASSIMILIANO



Dunque, primo punto fermo: le luci colorate sul Castello sono costate 34.432 euro.

Ma in sostanza cosa è stato fatto con questi 34 mila euro?

A noi risultano questi 3 faretti che sono riportati nella fotografia.

 

 3 semplici faretti led a luci colorate, valore commerciale massimo 500 euro cadauno.

Ci sarà sicuramente sfuggito qualcosa. Forse ce ne sono altri?

Poiché non vogliamo attendere mesi, né spendere 30/40 euro per avere l’accesso agli atti, e poiché riteniamo che sulla spesa pubblica dev’esserci la massima trasparenza chiediamo all’Amministrazione Pubblica di Noli e all’Ufficio Tecnico in questione di rendere di dominio pubblico ogni dettaglio dell’operazione in questione.

Basterebbe pubblicare sul sito del Comune insieme alla Determinazione anche una scheda tecnica illustrativa e dettagliata dell’opera in oggetto. Tutto ciò a scanso di equivoci e per illuminare di luce chiara e cristallina l’intera vicenda.

Santo Nalbone

INSIEME PER NOLI


Avatar

Trucioli

Torna in alto