Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Borghetto S. Spirito: tempi duri! Aziende speciali, organi collegiali senza indennità

Aziende speciali, organi collegiali senza indennità a Borghetto Santo Spirito.

La normativa vigente sulle Aziende speciali, finalizzata a ridurre i costi degli apparati amministrativi, azzera i compensi negli organi collegiali degli enti che ricevono contributi pubblici a qualsiasi titolo, stabilendo che le cariche sono diventate onorifiche, salvo un bonus di 30 €, nei soli casi in cui l’erogazione del gettone fosse già stata contemplata (art.6, comma 2 DL 78/2010 convertito nella Legge n.122/2010, entrata in vigore il 31 maggio 2010).

E’ in tale spirito di legge che il Sindaco Giovanni GANDOLFO emette il seguente provvedimento:

“provvedimento sindacale (prot. 12422) datato 20 giugno 2012: sono stati nominati i seguenti componenti del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Speciale Servizi Attività Economiche Locali (SAEL):

Ottavio ROVERARO (di soprannome “MARTELUN”. Ndr) – Presidente

emolumenti spettanti: carica onorifica*

Silvia CONFALONIERI – Componente – emolumenti spettanti: carica onorifica*

Valerio FAVI – Componente – emolumenti spettanti: carica onorifica*

(* la carica può dar luogo al pagamento di gettoni di presenza, massimo € 30,00 per seduta giornaliera, oltre eventuale rimborso delle spese sostenute).

 Per fugare ogni dubbio il 5 luglio 2012 il sindaco Giovanni GANDOLGO, richiede un parere al Consiglio delle Autonomie Locali di Genova (protocollo n. 13506, Servizio Affari Istituzionali e Legali) nel quale sostiene che La SAEL è un’azienda speciale che non riceve contributi pubblici e chiede se i componenti del C.d.A. abbiano diritto o meno a percepire l’indennità.

Il  Consiglio delle Autonomie Locali inoltra il quesito sindacale alla Corte dei Conti, Sezione regionale di Controllo per la Liguria, la quale il 26 luglio 2012, risponde al sindaco di Borghetto S.S., inviando la decisione presa in camera di consiglio:

“…a maggior ragione non possono essere riconosciuti compensi a soggetti che facciano parte di organi collegiali di organismi strumentali che dipendano finanziariamente e giuridicamente dall’ente locale di riferimento (cioè il Comune di Borghetto S.S. Ndr)…”

…”Pertanto l’Azienda speciale, non rientrando tra i casi di deroga espressamente previsti dalla norma nell’ultimo periodo, è soggetta all’applicazione del comma 2, art.6 in esame”.

In parole meno burocratiche significa che i componenti del Consiglio di Amministrazione della Farmacia comunale, ricoprendo una carica onorifica, non possono ricevere compensi mensili.

Nella seduta del Consiglio Comunale del 28/11/2012 viene modificato lo statuto dell’Azienda speciale che gestisce la farmacia, introducendovi la norma sancita dall’art.6, comma 2 della legge 122/2010. In forza di ciò il vicesindaco e assessore al bilancio, Sig.ra Stefania MARITANO, ha dato ampio mandato alla SAEL per il recupero degli emolumenti percepiti dai precedenti componenti il C.d.A., a partire dal 1° Giugno 2010.

Speriamo che qualcuno  se ne faccia una ragione.

(Vedi)

Silvestro Pampolini

Avatar

S.Pampolini

Torna in alto