Numero visualizzazioni articolo: 1.458

Ultima ora /Ceriale, i vigili ‘sequestrano’ l’auto dei Servizi sociali di Albenga che trasporta una giovane donna con handicap

L’episodio è accaduto mercoledì mattina. Una pattuglia di vigili urbani di Ceriale, in servizio sull’Aurelia, ha fermato un’auto bianca dei Servizi sociali di Albenga che trasportava una giovane diversamente abile in un istituto di Borghetto S. Spirito, viaggio che avviene due volte al giorno per cinque giorni in settimana. Dal controllo sono emerse una serie di violazioni, tra cui il mancato rinnovo del collaudo. Tenuto conto della trasportata, la pattuglia ha acconsentito che l’auto giungesse a destinazione e ha poi provveduto al ‘fermo ‘.

I vigili urbani di Ceriale schierati e passati in rassegna dal comandante dr. Ivan Suardi (foto Silvio Fasano)

La prima conseguenza, per quanto si è riusciti a sapere, è che l’assistita da giovedì e nella giornata di oggi (venerdì) è rimasta a casa, in attesa di ulteriori informazioni sulla disponibilità di un altro automezzo. E’ pure trapelato che la donna, assistita dalla mamma e che abita nella zona a mare di Albenga, è figlia unica di un defunto maresciallo maggiore della Compagnia dei carabinieri di Albenga, una persona conosciuta e stimata dai colleghi e da quanti ne apprezzavano la professionalità, la preparazione, le qualità umane e morali.

Ci sono alcuni aspetti curiosi, si fa per dire, ed un paio di interrogativi. E’ vero che si è già letto di autoambulanze fermate, controllate e multate; è vero che forze dell’ordine appartenenti a corpi diversi si siano reciprocamente multate. Che un’auto dei Servizi sociali, almeno in provincia di Savona, incappasse in transito in un controllo stradale (non divieto di sosta, dunque) forse non ha precedenti. E ancora, si tratta di una vettura particolare, attrezzata per il trasporto di portatori di handicap.

Cosa ha spinto la pattuglia ad intimare l’alt ? Escluso il controllo a seguito di un incidente, escluso che l’automezzo fosse stato segnalato. Resta l’ipotesi della velocità o forse è più probabile sia incappata nella rilevazione del ‘targa system’  che in tempo reale consente di verificare se l’auto è rubata, ha la revisione o l’assicurazione scadute. In quel caso la pattuglia riceve la comunicazione istantanea e ferma il veicolo.  A Ceriale le telecamere sono installate sull’Aurelia ed il portale offre una garanzia sicura a prova di errore. Non è invece più in funzione da qualche anno di telelaser per la velocità.

La settimana scorsa trucioli.it ha pubblicato un servizio circostanziato sul fatto che di 11 vigili urbani, 8 sono in servizio sulle strade, ma 5 di essi avrebbero presentato certificati medici di asserita patologia che sconsiglierebbe le mansioni di polizia stradale. Dunque sulla strada restano in 3 oltre al comandante (che ha altre funzioni dirigenziali, tra cui quella di vice segretario comunale) ed al suo vice. Manco a dirlo la pattuglia che ha fermato l’auto dei Servizi sociali ha fatto il proprio dovere. E al di là degli strascichi, ben vengano questi controlli a prescindere dalla proprietà dell’automezzo, se poi è addirittura di un Comune c’è da chiedersi come possa accadere e perchè. A chi competano le responsabilità delle negligenze.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi