Numero visualizzazioni articolo: 715

Alassio, mina vagante o pentola a pressione ?

Un affaire di due e tre milioni di € turba il sonno del sindaco di Alassio. E’ l’ultima grana, solo in ordine di tempo, ricevuta in eredità. Il bubbone ha un nome “Stadio Alassio Parking Spa’. Un’operazione nell’ex statio Ferrando valutata 22 milioni di €, oltre a Iva. La miccia, finita anche sul tavolo dell’autorità giudiziaria, non è costituita dal ‘duello’ di comunicati, prese di posizione, dichiarazioni nel recente consiglio comunale. Ma una micidiale ‘relazione’ inoltrata al Comune a firma dell’ing. Fulvio Ricci dove si contestano in larga misura le pretese della SAP, contestando altresì la ‘carente esecuzione dei lavori, del collaudo tecnico e soprattutto amministrativo’. Frecciate pesanti nero su bianco. Macigni. Materiale da cui pare sia partito lancia in resta il consigliere di opposizione Angelo Galtieri. Con molte munizioni.

 

Angelo Galtieri, nel 2013, per la presentazione della lista Insime X a candidato sindaco, ora altre sfide

Che i mega lavori  del parcheggio interrato sotto il campo sportivo comunale, con richieste aggiuntive da parte della società  esecutrice o concessionaria, fossero finiti nel mirino non è una novità. Trucioli.it, nel mese di novembre, documenti alla mano, aveva dedicato un approfondito affresco visto da una visuale (vedi….) e dal titolo ‘Buon Natale parking’ firmato 100 acquirenti. Non dava conto però, tra le altre cose, di una possibile transazione tra il  Comune e l’impresa realizzatrice del progetto di finanza di autorimesse vendute in concessione d’uso. Tra le richieste inedite l’allungamento della durata da 10 a 20 anni. Un acquirente professionista scriveva a trucioli.it: “Purtroppo il consiglio comunale dovrebbe affrontare la vicenda, ma non mi risulta che finora l’assurdità del caso abbia avuto adeguate e giuste reazioni, l’ingiustizia e l’iniquità delle scelte operate va avanti senza ombra di vergogna, nell’indifferenza più generale, dando spazio e ragione a chi prepotentemente da e fa regali di aiuto agli amici o privilegiati del caso usando la cosa pubblica”. E ancora : “Mi farebbe piacere se ci fosse un mino di coerenza con quanto trucioli ha riportato nel servizio. Sarebbe utile presenziare a questo consiglio per toccare con mano la prepotenza e l’assurdità, dando peso a due esposti inoltrati all’autorità giudiziaria ignorando la loro sorte. C’è chi sostiene che il Comune voglia riacquistare le autorimesse, date in vendita per concessione d’uso,di una parte diventandone proprietario della concessione d’uso stessa e ne riacquisterà la piena proprietà fra 99 anni…”

LA RISPOSTA DEL SINDACO ENZO CANEPA - Mentre stavamo preparando l’articolo è arrivato, nel primo pomeriggio di giovedì, il comunicato stampa con una dichiarazione ufficiale del capo dell’esecutivo comunale. Un intervento che non difetta di chiarezza, anche se per la sua concisività non entra nel dettaglio degli aspetti più spinosi, eclatanti, con angolature misteriose. Resta, comunque, da parte del sindaco un chiaro ed inequivocabile indirizzo politico di soluzione. Ovvero, non a liti e tribunali, facciamo ogni sforzo, sopportati dall’autorevole parere del prof. avvocato Luigi Piscitelli di Genova. Ecco il testo: “ CAMPO SPORTIVO, IL SINDACO RISPONDE AL CONSIGLIERE GALTIERI. “Rimandare e lasciare il problema ai posteri non è una soluzione”. “Il provvedimento è in linea con il parere espresso dallo studio legale dell’avvocato Piscitelli di Genova, una delle figure più autorevoli in materia, e con quello dell’Avvocatura del Comune di Alassio: non riconosciamo in toto i danni richiesti, bensì consideriamo i danni causati dal comportamento dubbio di responsabili dell’ente a cui poi rivolgeremo opportune richieste risarcitorie”. Così dichiara il Sindaco di Alassio Enzo Canepa, in risposta alle affermazioni del consigliere comunale Angelo Galtieri, in merito alla pratica relativa alla transazione tra Comune di Alassio e Stadio Alassio Parking.

Il dr.Enzo Canepa, sindaco

“Oggi, a tutela dell’ente pubblico e dei cittadini tutti, non vi è altra strada percorribile se non quella dell’accordo con la controparte”, aggiunge il primo cittadino. “Tale soluzione è certamente meno gravosa del contenzioso. Certo, se quello che suggerisce Insieme X è di rimandare, e dunque lasciare ai posteri il problema, allora è un altro discorso. Ma lavarsene le mani è una politica che non ci appartiene, e abbiamo ricevuto il mandato dai cittadini di affrontare e risolvere le questioni importanti per il territorio di Alassio”. “Fin dal suo insediamento, questa Amministrazione agisce per trovare soluzioni a innumerevoli problemi irrisolti, e preferiamo affidarci ai fatti, più che alle parole: non basta dichiarare che ci si sdraia per terra per impedire l’accesso ai camion, quando questi hanno titolo per farlo. Così si creano ulteriori conflitti: qualcuno, però, prima o poi li dovrà affrontare”, conclude Enzo Canepa, Sindaco di Alassio.”

L’ing. Fulvio Ricci

LE DUE PRESE DI POSIZIONE DI ANGELO GALTIERI CAPORGRUPPO “Insieme x” – Titolo: chi amministra fa i danni e i cittadini pagano. La stadio parking story partita come un’operazione che avrebbe dato ad Alassio una risposta definitiva al problema stadio e relativi parcheggi funzionali alle due strutture (vedi palazzetto dello sport)- Il 26 aprile 2004 assegnazione del progetto  per realizzare 286 box, 133 posti auto destinati alla vendita e 171 parcheggi a rotazione vedrà martedì’ in consiglio comunale questi risultati: box 404, posti auto in concessione a privati 28, posti auto a rotazione 104. Valore danno patrimoniale non inferiore a 2 milioni 700 mila euro. Valore danno allo sviluppo turistico sportivo non quantificabile. Valore danno alla viabilità non quantificabile”. In un successivo comunicato, dopo la riunione consiliare, Galtieri scrive: “….Le motivazioni del ritiro dell’argomento lo scorso 23 ottobre secondo le dichiarazioni del sindaco erano ? Dunque noi intendiamo ritirare questo punto  perchè, non per quanto riguarda l’aspetto tecnico della convenzione, perchè i numeri sono perfetti, abbiamo sviscerati, ma per quanto riguarda il collaudo. Abbiamo fatto un aprofondimento  con l?ufficio tecnico, ma sopratutto con l’ufficio legale…, siccome questo collaudo è arrivato il 12, ma l’avvocato l’ha potuto esaminare dopo la convocazione del consiglio comunale, quindi andavamo ad investire il consiglio stesso di responsabilità che non sono proprie, per cui ritiriamo la delibera…’ Oggi viene invece ritirato – rimarca Galtieri –  perchè hanno bisogno di tempo per verificare se esiste un escamotage per aggirare il Puc per interesse pubblico.”.

Galtieri entra a questo punto nel vivo della scottante vicenda. “…Invece di opporre i documenti prodotti dall’alta sorveglianza, ing. Fulvio Ricci (vedi a fondo pagina la durissima ‘requisitoria’ dell’apprezzato professionista di Albenga- Villanova) , che contesta integralmente i danni vantati – compreso il certificato di collaudo amministrativo dell’arch. Rocco Paradisi di Albenga ndr – od opporre il parere rilasciato dall’ente dal prof. Luigi Piscitelli  ( vedi link del parere a fondo pagina ndr) su richiesta dell’amministrazione comunale della giunta di Roberto Avogadro, che fa il governo di Alassio in carica ? Niente di tutto ciò, prepara negli ultimi 24 mesi una delibera corredata dal parere giuridico dell’avvocatura comunale che con una interpretazione ‘pilatesca’ suggerisce sia meglio una transazione piuttosto che una causa, senza entrare nel merito di quali siano i punti da accogliere  e quali da rigettare. …Rettifica quanto rivendicato dalla società Sap ( c’è di mezzo anche il marito di una deputata di Forza Italia a livello nazionale ? ndr), portando la richiesta da 5 milioni 165  mila euro a 2 milioni 726 mila euro, rettificando solo i costi rivendicati. A questo punto la giunta del sindaco Canepa – prosegue nel suo j’accuse, Angelo Galtieri –  incarica  il dirigente del settore Urbanistico Enrico Paliotto (già assessore provinciale all’ambiente ndr con la giunta di centro sinistra del presidente Marco Bertolottondr) di trovare la quadratura delle vertenza, con uno schema di transazione in cui non sia previsto l’esborso di liquidità, ma una compensazione patrimoniale. …”

L’arch. Rocco Paradisi

L’ing. Enrico Paliotto

L’ingegner Paliotto, con studio ad Albenga, abitante a Cisano sul Neva, tecnico responsabile anche nel Comune di Ceriale, nel prendere la parola in consiglio dice: “ Per quanto mi riguarda è necessario  un tempo tecnico per definire alcuni aspetti ….intanto si tratta come project financing di un’opera pubblica  approvata nella Conferenza dei servizi in deroga al Puc. Bisogna verificare se si tratta di un’approvazione, In Coneferenza dei servizi,  parziale o totale. Ad esempio  in u n caso o nell’altro  non considerare le distanze; se sia corretto o meno a garanzia dei lavori assegnare al Comune….insomma ho bisogno di tempo per verificare“.  Il sindaco risponde: “ Dando i tempi tecnici richiesti, ritiro il punto all’ordine del giorno e che sarà presentato in un prossimo consiglio comunale”. L’altro consigliere di opposizione, Piera Olivieri, incalza a tamburo battente : “ La pratica sia ripresentata completa di tutti, dico tutti gli atti. Il parere dell’avvocato,  dell’alta sorveglianza….“. E Galtieri: Completo di tutti i verbali, dall’ingegner Ricci all’avvocato Piscitelli persona attendibile e credibile. ….Occorre, alla luce di pareri  dell’ex collaboratrice e dirigente di settore, con parere credibile,  ci sarà qualche errore nella cifra richiesta dal Comune. Di chi sono le responsabilità? “. Interviene Canepa: “ Da due anni si ragiona  sul punto all’esame (campo sportivo e palazzetto), nessuna fretta, abbiamo visionato tutti i pareri, Piscitelli è di parte ? Dal consigliere Galtieri non devo imparare nessuna verità. Abbiamo cercato di tutelare la comunità, assieme a tanti altri casi spinosi abbiamo ereditato. Ci muoviamo con l’obiettivo di evitare  altre cause e costi per l’ente, tutelandoci dai danni subito, scongiurare controversie con l’azienda che ha svolto i lavori”. Fin qui il sindaco in consiglio comunale.

La relazione dell’ingegner Fulvio Ricci non è acqua e sapone. E’ profumatissima. Sono dati e fatti, contestazioni, risultanze, somme, cifre su basi tecniche e confronti. Gli atti sono nelle mani della magistratura. Alassio e la giustizia attendono. Fiduciose ? Si vedrà. Basta dimenticare !

L. C.

Link:  Alassio – Convocazione del Consiglio Comunale del 09-02-2016  - Ordine del Giorno

Link: Alassio-Pregiudiziale di Angelo Galtieri 

Link: Alassio – Lettera avv. Piscitelli su proposta di transazione Nuovo Stadio e autorimessa sottostante tra Comune e  Sap s.p.a.

 


Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi