Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona, Aurelia bis. Nuova sorpresa. Incredibile! Lettera al sindaco Russo e all’assessore Ilaria Becco. Gallerie inutili e spreco enorme di denaro

Al Sindaco di Savona Marco Russo e p.c. Assessore alla Pianificazione Territoriale e Rigenerazione Urbana Ilaria Becco. Aurelia bis. Sono rimasto molto sorpreso della strada di collegamento porto-autostrade nel tratto da corso Ricci al casello di Savona-Vado. Sembra che il progettista non abbia considerato le caratteristiche della strada interquartieri.

Il sindaco di Savona avv. Marco Russo

Signor Sindaco,quando ci siamo incontrati in ottobre Lei mi disse che il progetto di prosecuzione della strada di collegamento porto-autostrade denominata anche “Aurelia bis”, a mie mani, era obsoleto per le mancanze che io Le avevo esposto, che c’era un nuovo progetto allo studio di cui non conosceva i dettagli.

Recentemente Lei ed un gruppo di Sindaci del comprensorio avete sollecitato la Regione Liguria farsi promotrice del completamento del progetto di prosecuzione della strada di collegamento porto-autostrade, denominata anche “Aurelia bis“, da corso Ricci al casello di Savona-Vado, ed a levante alla realizzazione dello svincolo Margonara, nonchè di un nuovo casello ad Albisola rivolto verso l'”Aurelia bis”, ed opere accessorie quali lo scolmatore del rio Basco.

Non è il caso che ricordi che le opere verso levante costeranno molto di più del casello Albamare, peraltro molto più efficace! E’ anche evidente che bisogna scegliere: o l’uno o l’altro! L’avete già fatto!

Oggi sul sito www.portsofgenoa.com ecc ecc ho trovato una mappa con rappresentato l’inquadramento delle opere infrastrutturali, tra cui quelle stradali sollecitate da voi Sindaci alla Regione Liguria. Sono rimasto molto sorpreso della strada di collegamento porto-autostrade nel tratto da corso Ricci al casello di Savona-Vado.

Tale “progetto” è costituito da due tratti:

  • il primo “nuovo” collega corso Ricci con via rio del Galletto
    • sfrutta la viabilità del PAIP (rio del Galletto e via Bonini)
    • prosegue utilizzando la via interquartieri fino a via Nostra Signora del Monte
    • si connette al casello tramite un ramo di uno svincolo dismesso il secondo
L’assessore Ilaria becco architetto

Per me è stata una sorpresa incredibile! Utilizzare la strada interquartieri come “la strada di collegamento porto-autostrade” ovvero (la chiamo così) “l’Aurelia bis”! Vogliamo “indirizzare” i TIR per quella strada? Sembra che il progettista non abbia considerato le caratteristiche della strada interquartieri, strada di larghezza modesta, con raggi di curvatura bassi e bassissimi, con pendenze non adeguate. Lo stesso dicasi per la rampa finale.

Nella descrizione del documento dell’Autorità portuale si dice che l’opera dovrebbe connettersi alla strada di scorrimento: falso! Si connette solo al casello autostradale. Ops falso forse non è totalmente vero: c’è una connessione con uno stradino allucinante, già con lo scarso traffico attuale. Ci vogliamo come dice il nome “strada di collegamento porto-autostrade” indirizzare il traffico del porto? Oppure l’importante è scavare un altro po’ di gallerie inutili?

Sinceramente, Lei lo sa, ritengo tale realizzazione di pochissimo interesse, perché il traffico dal casello di Savona-Vado non vuole andare in cima a corso Ricci! Pertanto ritengo il costo dell’opera uno spreco enorme di quattrini. Risultato: un utilizzo della strada interquartieri impropria per le caratteristiche sue.

Signor Sindaco prenda in mano la situazione finchè c’è tempo! Cordialmente

Paolo Forzano

P.S.

Allego 13 documenti illustrativi

Avatar

P. Forzano

Torna in alto