Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Stroppo, in Alta Valle ha chiuso l’Ape Maira. Negozio, bar-bistrot. Onerosa la nuova ‘gara’?

La sorte resa nota da un comunicato stampa. Ha chiuso Ape Maira di Stroppo. Una notizia che ha colto di sorpresa, almeno chi non vive in quella zona. Motivo della chiusura: il  nuovo ‘bando’ del Comune. Troppo oneroso per la gestione attuale che ha fatto un passo indietro. L’augurio è che l’epilogo sia ‘felice’, nell’interesse della comunità.

Finisce l’esperienza dell’Ape Maira a Stroppo, condizioni del nuovo bando insostenibili. Gli attuali gestori saluteranno amici e affezionati domenica 11 settembre. Confcooperative Cuneo: “Era un punto di riferimento per la vallata”.

Giunge, purtroppo, al termine l’esperienza dell’Ape Maira, negozio, bar-bistrot di Stroppo, in alta Val Maira, che chiuderà domenica 11 settembre.

“In tutti questi anni, – spiega il presidente di Confcooperative Cuneo Alessandro Durando – grazie al dinamismo dei soci della cooperativa questa esperienza ha rappresentato un punto di riferimento importante per la Valle e per i turisti che quotidianamente la frequentano”.

Un’attività che rimanendo aperta tutto l’anno ha offerto servizi essenziali a partire dalla vendita di prodotti alimentari, anche a domicilio, per arrivare a far conoscere le tipicità locali, sposando la scelta del Km zero, offrendo informazioni su itinerari turisti e escursionisti sul territorio.

“Il nuovo bando del comune, proprietario della struttura che ospita la cooperativa, – prosegue Durandoha posto condizioni che non sono state ritenute sostenibili e a malincuore i soci hanno deciso di non partecipare alla gara. Un vero peccato per una esperienza che ha rappresentato un riferimento importante sul come interpretare il fare impresa in montagna, nello spirito che ritroviamo nel bando della Regione Piemonte sulle botteghe dei servizi, quali spazi necessari per contribuire a mantenere viva una comunità”. 

È un tema questo trasversale che va ripreso e presidiato per rendere più virtuosa la collaborazione tra il pubblico e il privato.

Ringraziamo come Confcooperative Cuneo “l’Ape Maira” per il prezioso lavoro svolto in questi anni da Daniela, Viviana e Luca e prima ancora con Angelica, siamo certi che il loro dinamismo imprenditoriale saprà individuare altre sfide capaci di dare valore ai nostri territori montani. Meritano un riconoscimento di una piccola ma grande esperienza.

“Come Confcooperative – conclude il presidente – continuiamo a investire perché nelle nostre terre alte nascano imprese collaborative, il lavoro che con gli altri soggetti pubblici e sociali stiamo promuovendo su Cooperative di Comunità, Comunità energetiche, Associazionismo Fondiario continuerà con maggiore determinazione”.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto