Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio, sagge proposte in consiglio comunale. C’è anche la rateizzazione (da 12 a 54) per ritardati o omessi versamenti al Comune. 2/I Bagni Rosetta vincono 40° edizione Castelli di Sabbia

E’ lodevole quando il consiglio comunale non si trasforma in teatro di battibecchi e sterili polemiche, peggio personalismi. Un esempio ? L’ex sindaco Canepa è intervenuto a proposito di due scarichi acque bianche al molo e divieto di balneazione. E ancora: unanimità per rateizzazioni ritardati o omessi versamenti al Comune: da 12 a 54 rate. In casi eccezionali 72. Ci sono tante altre notizie utili ai cittadini spesso disinformati o ‘assenti’ dalla cosa pubblica. Vedi Bagni Rosetta che vincono 40° edizione Castelli di Sabbia.

L’assessora Franca Giannotta

Ad esempio. “Con questa deliberazione diamo parere favorevole sull’adozione del PTR senza che ci siano osservazioni pervenute nei termini di legge perchè riteniamo ci siano elementi validi per il nostro territorio e in particolare  l’Aurelia bis nel tratto da Andora a Finale Ligure e lo spostamento a monte della ferrovia” ha ricordato l’assessore Franca Giannotta. Il punto all’ordine del giorno approvato all’unanimità era: Parere ai sensi dell’art. 14 comma 3, lett. a) della L.R. 36/1997 e s.m.i. in merito al progetto di Piano Territoriale Regionale (PTR), adottato con Delibera di Consiglio Regionale – Assemblea legislativa n. 2 del 25 gennaio – 21 febbraio 2022, pubblicata sul BURL n. 12 Parte IV del 23/03/2022 e presa d’atto sulla mancata presentazione osservazioni. 

Sarebbe interessante conoscere il progetto complessivo Aurelia bis Andora- Finale, nei territori dove ancora manca come a Ceriale, Borghetto, Loano, Pietra (a ponente), Borgio Verezzi – Finale Ligure.

Una premessa pare utile al lettore. L’ufficio stampa del Municipio alassino è l’unico, tra i comuni della Riviera che ne dispongono e pagano, a dare un resoconto giornalisticamente corretto e puntale delle sedute del consiglio comunale, con un lavoro di sintesi lodevole, ma ci ripetiamo nell’interesse della trasparenza richiesta ad un consesso democratico.

Tra le voci diciamo curiose delle maggiori uscite a bilancio, uno forse è inedita: € 5.200,00 all’istituzione dell’ Ufficio Europa. Ecco le crono-tappe con interventi riportati dall’Ufficio stampa.

Il capogruppo Enzo Canepa

Enzo Canepa (ex sindaco e capogruppo) – Avete visto che nessuno di noi ha detto nulla per sfruttare il fenomeno negativo sulla balneazione. Rimarcavo riguardo la segnalazione dell’AVA con la richiesta di prolungare i due tubi delle acque bianche affinchè arrivino almeno in fondo al molo. Le acque bianche sono anche piene di microplastiche e impediscono il proliferare dei microorganismi a difesa dell’ecosistema costiero.

Casella Jan – Mi è stato poi segnalato da turisti e cittadini che lungo la discesa del porto i passanti che risalgono per immettersi su Aurelia sono a rischio a causa delle auto che si immettono sulla discesa. Oltre alla segnaletica orizzontale esistente, esiste la possibilità di mettere dissuasori per evitare che le auto transitino nello spazio pedonale?

Il sindaco Melgrati – Ne parlerò con il Comandante Parrella, ma temo non sia possibile stante lo spazio risicato delle due corsie. Magari si può intervenire evidenziando altre scelte di percorso per i pedoni.

Canepa – Riguardo alla discesa del porto. E’ stata posizionata la telecamera, che di fatto dissuade i motorini ad accedere al parcheggio sottostante. Si richiede di spostare più a ponente la telecamera in modo da consentire l’accesso dei motorini al parcheggio davanti ai Bagni Sacchi. Ora non vanno perchè hanno paura di prendere la multa.

L’assessore Rocco Invernizzi – Verificheremo, ma insieme alla telecamera abbiamo posizionato anche un’aiuola a chiusura dell’ingresso di passeggiata Cadorna e quindi i posti per i motocicli sono rimasti basta scendere dal lato dei Bagni Tritone e lì la telecamera non riprende le targhe.

Lassessore Patrizia Mordente

L’assessore Patrizia Mordente – …Modifica al Regolamento delle Entrate, che si concretizza nella sostituzione dell’art. 11 e nell’introduzione dell’art. 11 bis, modifiche dovute per adeguare il nostro regolamento a quanto prevede la normativa nazionale vigente in merito alla possibilità e modalità di rateizzazione degli avvisi emessi dall’Ente per versamenti ritardati o omessi. Prevede, in base a scaglioni di importo, la possibilità di rateizzazioni in ben 54 rate, anziché precedentemente 12 rate, e prevede inoltre l’istituto dell’assorbimento, per il quale in caso di violazioni che prevedano l’applicazione di più imposte si applichi una sola unica sanzione.​

Canepa- Chiedevo all’amministrazione perchè solo fino a 54 rate e non vino a 72 come può prevedere la legge. Si può aumentare la dilazione?

Mordente- L’articolo prevede 54, ciò non toglie che c’è la possibilità di arrivare al massimo consentito, 72. sulla base di una valutazione degli uffici rispetto agli importi.

Casella- Vorrei maggiori dettagli per i 18mila euro aggiunti su attività culturali. L’assesore Mordente- Per richiesta uffici per finanziare il Cinema sul Molo, il Ballo sul Molo e altri eventi minori. Votazione: 9 Favorevoli 0 Contrari 4 astenuti.

L’assessore Mordente – La presente ratifica riguarda la variazione in via d’urgenza predisposta dal Servizio Finanziario al fine di adeguare gli stanziamenti all’andamento della gestione e quindi conseguentemente a far fronte alle sopravvenute esigenze connesse all’attività amministrativa deliberata dalla Giunta comunale nella seduta del 10.06.2022 n. 183..Si prende, quindi, atto che la variazione di bilancio riguarda:

a) maggiori entrate correnti per euro 38.000,00 relative a maggior gettito di imposte arretrate che andranno a finanziare quanto specificato in appresso;

b) maggiori entrate da trasferimenti correnti da Amministrazioni Locali per € 3.638,00 per contributo regionale per interventi di prevenzione incendi boschivi;

C) tra le maggiori uscite evidenzio € 15.000,00 per spettacoli pirotecnici ed € 30.000,00 per lo spettacolo Air Show 2022; per il capitolo inerente i contributi e manifestazioni nel campo dello sport per € 18.000,00, ed una variazione a pareggio tra i capitoli di spesa del sociale per € 26.500,00.

Casella – La scelta di non alienare il bene Box 72 è definitiva? Canepa- Box 72 ha storia travagliata. Invernizzi- Box 72 rimane nelle alienazioni, perché nel frattempo abbiamo dato corso ad un’altra iniziativa. Melgrati-Per Box 72 la guaina sarebbe stata comunque da rifare a causa delle infiltrazioni nei box sottostanti, siamo intervenuti per sanare solo dove era ammalorata. Così abbiamo pensato di aggiungere ai 72 posti provvisori del pluripiano i 37…Invernizzi- Per box 72 doveroso un ringraziamento all’ufficio tecnico, all’ufficio ragioneria e all’impresa che ha lavorato con temperature impensabili ..

Casella- Chiarimenti per i 50mila euro stanziati sul turismo- Mordente- Iscritti su richiesta del dirigente del settore turismo per la stagione estiva sia per il Festival della Cultura, sia per altre iniziative sul Molo, e per altre singole iniziative e concerti. Casella- Richiesti dal dirigente, o dall’assessore. Un impulso deve arrivare dalla parte politica. Ma se una parte cospicua va al Festival della Cultura, perchè dal capitolo del turismo? Angelo Galtieri –…. La priorità è stata data a terminare opere pubbliche e alle emergenze penalizzando eventi turistici. Lo stiamo facendo in modo che è anche antipatico per noi, Questo vale per turismo, lo sport e la cultura. Siamo i primi a non esser felici di non poter fare una programmazione a lungo termine che non sia passibile di variazioni e di aumenti di costi specie in tema di sicurezza.

Galtieri- Leggo oggi su un quotidiano “Sfida a colpi di grande musica tra Albenga e Alassio” dove parte con alcuni nomi che non conosco ma che sicuramente saranno pregevolissimi e poi conclude con Alassio dove con toni di leggerezza si parla di Mario Biondi, Sarah Jane Morris e Nick The Nightfly: a mo avviso un paragone che non esiste. Dire che quello che offre Alassio è inferiore e da pazzi. Vediamo i nomi che girano altrove e vediamo i costi a confronto. Voi trattate questo percorso amministrativo come se fosse un periodo normale e direi che stiamo vivendo ripercussioni tra pandemia e guerra  davvero pesanti. Servirebbe un po’ di onestà intellettuale.

Mordente- Ho detto su richiesta del Dirigente, ma il dirigente si muove su richieste di un amministratore. Metodo disfunzionale? Non proprio, direi.

Galtieri – Ho citato un articolo di giornale in cui i paragoni non sono stati fatti da me ma dal giornalista in via autonoma. Forse i titoli di giornale deviano l’attenzione. Io mi ritengo più assessore di indirizzo turistico non agli eventi e alle manifestazioni e ci siamo dotati di un piano che sarò lieto di condividere rispetto agli indirizzi turistici di cui la città si sta dotando. Annuncio voto favorevole.

IL SINDACO: BISOGNA PUNIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO, LO DICEVA Mao Tse-tung 

Save the World! BOGNI ROSETTA VINCE 40° EDIZIONE CASTELLI DI SABBIA-
COMUNICATO STAMPA – Da Alassio parte il messaggio per la salvezza del pianeta. I Bagni Rosetta con una balena che emerge dalle sabbie vince la 40esima edizione dei Castelli di Sabbia. Tanti premi e menzioni speciali per idee e messaggi di grande attualità. Istituito anche un premio speciale “Gianni Botto” per il bagnino dello stabilimento che si aggiudica il Trofeo. Assegnato ad Andrea Pellegrini detto Pelè
Hanno sfidato il caldo, dividendosi tra un tuffo nelle acque limpide della Baia di Alassio e i lavori al Castello sulla sabbia rovente: sono stati quasi settecento i castellari che si sono sfidati per la conquista della quarantesima edizione dei Castelli di Sabbia di Alassio.
E ieri sera, in Piazza Partigiani per la premiazione c’erano davvero tutti!
Il via dal mattino presto, per essere pronti dalle 14,30 per il passaggio della Giuria Tecnica composta dall’artista Monica Cecchin, dalla Consigliera incaricata al Demanio, Francesca Schivo e dall’amministratore unico della Gesco srl, Igor Colombi. “Tante idee originali, tanti bei castelli, con messaggi di rara intensità: è stato difficile individuare il vincitore”

Ma alla fine ha prevalso la balena che sbuca dalle sabbie per “Save the World” dei Bagni Rosetta”: “Oltre ad essere una scultura di pregevolissima fattura – spiegano dalla giuria – ci ha colpiti anche il messaggio, l’attenzione al Pianeta, al mare” Per i bagni Rosetta quindi il Trofeo messo ogni anno in palio dall’Associazione Bagni Marini.Gli altri premi:

* il Premio Speciale della Giuria del Comune di Alassio, va ai bagni San Francesco per “Free Jelly”: la bella storia di una medusa arenata sulla spiaggia nella mattinata di oggi che i bambini hanno salvato restituendola al mare
* il Premio Associazione Giovani Alassio per i Castello più divertente va ai Bagni Perato per “Povero Gabbiano” con tanto di accompagnamento musicale live

* il Premio Solidarietà della Società Nazionale di Salvamento va ai Bagni Bernardino per “Un abbraccio che scalda il cuore”

* il Premio Attualità assegnato dall’Assoristobar, a “Alassio Future” realizzato presso i Bagni Lido sul tema dell’importanza del servizio sanitario locale

* il Premio GescoSrl, per il miglior soggetto sportivo ai Bagni Residenza al Mare per “Il Circuito di Montecarlo” di Formula 1

* il Premio Originalità de La Publiemme va ai Bagni Sergio per il “Meteorite di Rubik”

* il Premio Speciale Ambiente offerto dalla Marina di Alassio srl ai Bagni Lena per “Mani tese verso l’acqua”

* il premio Moda Acqua di Alassio, ai Bagni Torino per “50 anni di Moda”
* il Premio del Parco Acquatico Le Caravelle ai Bagni Millo per “Omer” per come ha accompagnato la storia e il divertimento di molte generazioni

“Ma, come dicevamo – aggiunge la Giuria – i castelli erano davvero belli e ispirati e avremmo voluto premiarne di più. Ci siamo limitati ad aggiungere alcune menzioni speciali. Una per la spiaggia libera attrezzata Sant’Anna per la buona volontà di partecipare anche senza uno stabilimento di riferimento con “Il Simbolo di Alassio: “L’Amore”; una per i Bagni Europa e Concordia con “Sharky” un simpatico squaletto innamorato di Alassio; e una per i Bagni Don Bosco per aver dato vita a ben 16 castelli e in particolare per  “Forza Ludo” : un augurio a Ludovica Cavo nella batteria finale dei Campionati mondiali nei 400 a ostacoli. Un augurio cui ci uniamo tutti. A Cali, in Colombia, l’azzurra è entrata con il miglior tempo di ripescaggio. E terzo miglior tempo in assoluto. Stanotte la finalissima​”.

“Quest’anno – conclude Angelo Galtieri – in occasione del quarantennale della manifestazione abbiamo aggiunto un premio che il Comune di Alassio ha voluto assegnare al bagnino dello stabilimento che ha vinto il Trofeo. Si tratta del Premio Speciale “Gianni Botto” intitolato alla memoria dell’indimenticato e indimenticabile Gianni dei Bagni Molo, per tanti anni vincitore del Trofeo, innamorato di Alassio e di questa manifestazione. Ogni anno per prendervi parte smontava letteralmente lo stabilimento per far spazio a sculture davvero sensazionali”

Il primo ad aggiudicarsi il premio speciale “Gianni Botto” è quindi il bagnino dei Bagni Rosetta” ovvero Andrea Pellegrini, detto Pelè.

La premiazione è scivolata via veloce sulla conduzione di Rinaldo Agostini, con i magici sipari del Mago Taz, e con gli intermezzi musicali della deliziosa Melissa Di Pasca.​

“Un grazie particolare – aggiungono dall’Amministrazione Comunale – agli sponsor che continuano a credere e a sostenere l’evento e la Città di Alassio: Acqua di Alassio, alle Grotte di Toirano, al Parco Acquatico le Caravelle, all’Acquario di Genova, al Trenino di Miletto, al Crazy Jump e al MolaMola Diveteam di Alassio “vecchi” e nuovi amici della kermesse che sostengono con premi e gadget come la Gesco srl, la Marina di Alassio srl, la Società Nazionale di Salvamento, l’Associazione Bagni Marini, l’Aga, l’Assoristobar, e come la Publiemme che ha offerto tutti i premi ricordo per i 700 partecipanti. Tutti, insieme al service Giadema, alla produzione video di Massimo Fornasier, all’Agenzia Eccoci con il Tg Beach, alle Forze dell’Ordine contribuiscono a fare di quella dei Castelli di Sabbia la premiazione più ricca e gioiosa soprattutto per i più piccoli che questa sera torneranno a casa con un piccolo tesoro di prelibatezze e divertimento. Sono davvero molte le persone da ringraziare, in primis lo staff dell’Ufficio Turismo del Comune di Alassio, che ogni anno compie con i Castelli di Sabbia, una piccola grande magia di coordinamento e organizzazione”.

Accessi alla città, area ex Adelasia e scogliera del porto:
i progetti in Regione per il finanziamento
Invernizzi: Dopo aver riqualificato completamente Passeggiata Grollero, Graf, Baracca e Passeggiata Ciccione, ora stiamo spostando l’attenzione sul levante cittadino e lo facciamo con un lavoro sinergico e coordinato.
Il Comune fa squadra: lo fa per il recupero di un’area su cui nel tempo si susseguiti interventi parziali, mai risolutivi e destinati ad identificarne la fruibilità. Un po’ parcheggio, un po’ giochi per bambini, poi palestra a cielo aperto…
Ora dalla sinergia tra Ufficio Tecnico Comunale e Ufficio di Europrogettazione, scaturisce una nuova prospettiva per l’Area Ex Adelasia all’estremo levante della Baia del Sole. Da un lato l’Ufficio di Europrogettazione dell’Assessore Fabio Macheda, è riuscito a intercettare un finanziamento di 25mila euro dal Bando della Compagnia San Paolo, per la progettazione, dall’altro l’Ufficio Tecnico Comunale ha recentemente approvato l’aggiornamento del progetto di Riqualificazione urbana e paesaggistica dell’Area denominata Ex Adelasia affidato alla società Dodi.Moss di Genova, cui contestualmente sono stati affidati anche i progetti di riqualificazione paesaggistica degli ambiti di accesso alla città.
“Gli ultimi Consigli Comunali – commenta Rocco Invernizzi, Assessore ai Lavori Pubblici – hanno visto il finanziamento o l’inserimento nel piano delle opere pubbliche, degli ultimi lotti di Passeggiata Ciccione e di un primo tratto, con gli avanzi di bilancio, di Passeggiata Cadorna.
Dopo aver riqualificato completamente Passeggiata Grollero, Graf, Baracca e Passeggiata Ciccione, ora stiamo spostando l’attenzione sul levante cittadino e lo facciamo con un lavoro sinergico e coordinato. Infatti nel quadro del progetto di riqualificazione si innesta anche il piano di sistemazione e mitigazione della scogliera posta a protezione dell’ingresso del porto turistico Luca Ferrari. La giunta ha infatti approvato, anche il progetto definitivo ed esecutivo a firma dell’Arch. Simona Ivaldi affinchè l’insieme del piano di riqualificazione urbana, possa essere inserito nel piano degli interventi suscettibili di finanziamento da parte della Regione Liguria, ai sensi della Lagge 145 del 2018″
Il progetto sull’Area Ex Adelasia – insieme alla riqualificazione degli accessi alla città – presenta al momento un conto economico di circa 600mila Euro, per la sistemazione e mitigazione della scogliera protettiva all’ingresso del Porto si dovranno prevedere ulteriori 40mila Euro.
“Invieremo subito i progetti in Regione – annuncia Invernizzi – nel rispetto dei tempi di legge; entro l’autunno sapremo l’importo del finanziamento e valuteremo come procedere”.

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto