Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Don Milani: Il padrone sa 1000 parole, tu ne sai 100. Ecco perché lui è padrone

Don Lorenzo Milani muore di leucemia il 26 giugno 1967; così non fa in tempo a vedersi condannato da un tribunale della Repubblica Italiana per aver difeso il diritto all’obiezione di coscienza (che all’epoca era considerata reato).

di Luigi Vassallo

A don Milani i detrattori imputano la colpa di aver favorito la degenerazione della scuola invitando a promuovere anche gli “asini“. Per contro, alcuni che credono di essere fedeli alle idee di don Milani teorizzano e praticano una scuola al ribasso per cancellare le difficoltà degli alunni svantaggiati.
Invece don Milani, quando afferma che “Il padrone sa 1000 parole, tu ne sai 100; ecco perché lui è il padrone”, non chiede una scuola che chiuda gli occhi sulle 900 parole che mancano a chi non è padrone, ma una scuola che utilizzi mezzi e risorse per fargliele imparare.
Don Milani sa che “ogni parola che non capisci oggi è un calcio in culo domani“. Perciò la scuola da lui fondata a Barbiana non è indulgente con gli alunni che la frequentano: è una scuola che si fa tutti i giorni, anche la domenica, e tutto l’anno; è una scuola che non consente agli alunni di adagiarsi sulle proprie ignoranze.
In realtà è una scuola che non è indulgente nemmeno con gli insegnanti e con le istituzioni, perché pretende che gli uni e le altre mettano in campo risorse e impegno per cancellare le differenze di partenza tra Gianni e Pierino. Tutto il contrario di chi crede di cancellare con un 6 regalato queste differenze.
Un nostro video in memoria di don Milani: https://www.youtube.com/watch?v=exTjQXb-rrA&t=2s
Luigi Vassallo
Avatar

Trucioli

Torna in alto