Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano, 800 mila € per il Teatro Giardino del Principe. Progetto che ‘abbatte rumori acustici”. E’ la più grande arena teatrale del savonese e ‘polo di attrazione estiva regionale’

Lo scorso numero di Trucioli.it ha dato notizia di 21.960 € per il nuovo palco del ‘Teatro Giardino del Principe’. Un mini sondaggio tra loanesi ignora la spesa (720 mila €) per la riqualificazione della struttura all’aperto.  Solo 1 loanese su 20 ha approfondito. Un intervento importante nel cuore della città, a ridosso di Palazzo Doria, del Duomo e della Loggetta del Principe (cinquecentesca). E non secondario il tema inquilini degli stabili adiacenti che lamentavano i disagi causati dai forti rumori durante le serate di musica e spettacolo. (Vedi la relazione tecnica integrale……)

Progetto di riqualificazione del Teatro Arena del Giardino del Principe- Comune di Loano.
CRONOPROGRAMMA –
Il tempo previsto per la realizzazione del progetto è immaginato a lotti funzionali, ipotizzando 3 stagioni e così ripartiti nel cronoprogramma:
Lotto primo mesi 5;

Lotto secondo mesi 4

Lotto terzo mesi 3

Lotto quarto mesi 4.

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA

Lavori Lotto primo 210.000,00

Lavori Lotto secondo 240.000,00

Lavori Lotto terzo 85.000,00

Lavori Lotto quarto 185.000,00.
Totale lavori stimati su opere parametrate: euro 720.000,00 euro.
Il progetto prevede una serie di interventi allinterno dellintera area del Teatro Arena e volti tutti, nel loro complesso, a migliorare e rinnovare le strutture principali e secondarie a servizio dello spettacolo, nonché rendere più piacevole, sicura, ed efficiente la fruizione e vivibilità di questo spazio da parte di pubblico, artisti e lavoratori dello spettacolo.

Lintervento ha luogo nel centro storico del Comune di Loano, il Giardino del Principe si trova infatti a pochi passi dal lungomare di Loano e dalla centralissima Piazza Italia dove affacciano Palazzo Doria, sede del Comune di Loano, e la chiesa Giovanni Battista. Oltre alla sua centralità, lArena estiva del Giardino del Principe è rilevante anche per la sua vastità. Essendo, infatti, la più grande arena teatrale di tutto il territorio savonese, e quindi grande bacino attrattivo culturale, è evidente limportanza e la priorità che assume la sua riqualificazione e riproposizione al pubblico.

Non secondario, è il suo pregio storico e architettonico dato dalla presenza di alte murature in pietra le cui grandi arcate creano varchi daccesso alla parte più antica della località e dalla Loggetta del Principe che si staglia tra le abitazioni circostanti, caratterizzando fortemente il panorama.

La serie di interventi previsti dal progetto consiste, innanzitutto, nel rinnovo del palcoscenico che ad oggi risulta non agibile e in stato di abbandono, anche considerando il lungo periodo appena trascorso che non ha permesso organizzazione e messa in atto di interventi di ripristino.

Di pertinenza al palcoscenico, vi sono le due piccole scale daccesso, una anteriore e una posteriore, e la rampa daccesso con grata metallica che consente la movimentazione di carichi pesanti attraverso carrelli nonché accesso al palco per disabili.

Attualmente, questa rampa daccesso è presente ma ingombrante e poco integrata con il resto della struttura, pertanto si vuole sostituire con una struttura più compatta e funzionale. Sempre in ottica di ammodernamento dellarena, si interviene anche sulle sedute antistanti, funzionali e funzionanti, ma da ripulire e
verniciare.

Anche la pavimentazione attualmente presente non aiuta nella resa più ottimale dello spazio e pertanto si prevede linstallazione di piccole luci LED interrate lungo percorsi tra le sedute che ne consentano lagevole percorrenza e la ripavimentazione dellintera area: si distinguono quindi i percorsi illuminati e i restanti camminamenti attraverso rivestimenti in resina di due differenti colori.
Altri interventi, pertinenziali allattività dello spettacolo ma che conferiscono maggior decoro allintero spazio, sono la sostituzione e lo spostamento del locale camerini e la realizzazione di un locale adibito a magazzino che consentirà di liberare la Loggetta del Principe che, ad oggi, svolge questa funzione.

Infine, si interviene lungo il lato sud dellarena, in particolare lungo il muro di perimetrazione che costeggia viale della Libertà, dove affacciano in prossimità, alcune abitazioni private. Gli inquilini, negli anni scorsi, infatti, avevano lamentato i disagi causati dai forti rumori provenienti dallarena durante le serate di musica e spettacolo e che raggiungevano le loro abitazioni. Pertanto, risulta fondamentale intervenire sullimpatto acustico affinché diventi nuovamente possibile conciliare le attività culturali che offre questo spazio e il quieto vivere degli abitanti delle aree in prossimità.

La soluzione adottata consiste nell’installazione di pannelli fonoassorbenti, i quali, per la loro stratificazione tecnologica e l’altezza che raggiungeranno, addizionati alla natura propria assorbente che ha il verde delle siepi già presenti in sito, garantiranno un buon livello di assorbimento acustico riducendo drasticamente l’impatto acustico all’esterno del Teatro.

A completamento di questi interventi necessari, si aggiungono anche altri piccoli interventi nella porzione di accesso allarena, prossima a Piazza Italia, dove sono presenti il locale adibito a biglietteria, un piccolo teatro per i più piccoli, un chiosco centrale con funzione di bar ristoro, e un locale per i servizi igienici; sintende riordinare questarea sostituendo le unità elencate con altre nuove e coerenti con le volontà progettuali e sistemandole nello spazio in maniera più coerente e funzionale.

Attualmente l’area si presenta suddivisa in due parti, una di accesso dalla Piazza dove si trovano alcune attività a servizio del Teatro come biglietteria, teatro per piccoli e bar ristoro, e una seconda porzione, più ampia, occupata interamente dalla platea teatrale e dal palcoscenico caratterizzanti principalmente larena. Lintero Teatro Arena è oggetto dinteresse del progetto ma principalmente si agisce su questultima porzione, dove si concentrano il maggior numero di interventi necessari.
Dati urbanistici-  Situazione Vincoli- Il decreto emesso in data 5 novembre 1933, riconosce la Loggetta cinquecentesca sul bastione di Levante come bene storico architettonico da sottoporre a vincolo da parte della Soprintendenza.
Obiettivo dell’opera sono il recupero e valorizzazione del Teatro Arena del Giardino del Principe di Loano al fine di ridare vita alle attività culturali che hanno sempre caratterizzato questo spazio e poter quindi ritornare ad essere polo culturale attrattivo per tutto il territorio savonese e regionale. Urbanisticamente larea ha valenza turisticoculturale; pertanto, l’intervento proposto è coerente con la pianificazione vigente. Le opere progettate sono conformi al regolamento edilizio ed alle norme del piano riguardando opere di risanamento conservativo e non andando a mutare né i prospetti né i volumi esistenti, mantenuti come l’attuale.

Avatar

Trucioli

Torna in alto