Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Andora: aggiungi un posto a tavola. Ricoverati e operatori sanitari insieme a pranzo e cena. E la Festa degli alberi a scuola

Andora: Personale e anziani ricoverati insieme a tavola per creare un clima familiare che possa motivare gli ospiti più inappetenti e aiutarli ad ambientarsi nella residenza protetta e nella RSA. Altra notizia, inaugurata una panchina rossa, donata dal Conad, nel giardino del petstore di via Santa Caterina. Leggi anche:  Festa degli alberi ad Andora con la piantumazione di due alberelli, da parte dei Carabinieri Forestali, nel giardino del plesso scolastico di via Cavour, nell’area verde accanto al campo da basket.

ANDORA- PROGETTO AGGIUNTI UN POSTO A TAVOLA ALLA RESIDENZA VAL MERULA

RICOVERATI E OPERATORI SANITARI CONSUMANO I PASTI INSIEME

Siffredi (nella foto): “L’ho scoperto con una visita personale in struttura e mi congratulo per i risultati raggiunti”.

Comunicato stampa. Il progetto di chiama “Aggiungi un posto a tavola” ed è stato promosso dal personale OSS e dagli infermieri della Residenza Protetta Val Merula. I risultati positivi della sperimentazione sono stati presentati al Consigliere Comunale, Corrado Siffredi nel corso di una sua visita in struttura. Dopo una fase sperimentale, oggi la pratica coinvolge tutti i ricoverati. E fa sentieri più lievi anche le limitazioni legate al Covid.

Mi congratulo per l’ innovazione introdotta e per i risultati raggiunti con gli ospiti in condizioni più critiche che hanno cominciato a nutrirsi e a  idratarsi meglio – ha dichiarato Corrado Siffredi, consigliere al Commercio – Io stesso l’ho potuto verificare a seguito di una visita a una mia conoscente ricoverata da poco. Sono felice che l’esperimento di successo sia diventato una abitudine quotidiana per tutti i ricoverati, grazie alla passione per il lavoro degli operatori oss e degli infermieri coinvolti. Con questo progetto, la residenza Val Merula si conferma un’eccellenza del nostro territorio e un punto di riferimento importante per le famiglie”.

La fase sperimentale del progetto è partita nel periodo fra maggio e giugno di quest’anno con cinque pazienti che mangiavano pochissimo. Ogni giorno, il personale, dopo aver imboccato gli ospiti non autosufficienti, serve i pasti a quelli seduti a tavola e si accomoda con lo loro a mangiare e chiacchierare. Una parola tira l’altra e gli anziani bevono più acqua, mangiano con più gusto e si sentono meno anonimi. Anche il personale è contento di non dover consumare il pasto separatamente.

Niver Biancheri direttrice della struttura

L’ambiente più famigliare e calmo rasserena l’ospite facendolo sentire come a casa – spiega la dottoressa Laura Milardi, Direttore Sanitario – La situazione permette all’anziano di condividere episodi della sua vita, facendo del momento del pasto un’ occasione di relazione importante. I cinque pazienti più critici sono migliorati notevolmente, hanno preso peso e bevono molto di più”. Dopo un periodo sperimentale, la modalità  si è allargata a tutti i sessanta ospiti. Gli operatori coinvolti sono circa trenta.

I fisioterapisti ci confermano che ci sono risvolti positivi anche dal punto di vista della mobilità perché i pazienti sono stimolati maggiormente a lasciare la carrozzina per partecipare al pranzo e sedersi a tavola – ha spiegato ai presenti Nives Biancheri, responsabile della Residenza Protetta Val Merula.

ANDORA FESTA DEGLI ALBERI CON CARABINIERI FORESTALI

PIANTUMANO DUE ALBERELLI NEL GIARDINO DELLE SCUOLA 

Comunicato stampa – Andora – Festa degli alberi ad Andora con la piantumazione di due alberelli da parte dei Carabinieri Forestali di Andora. L’evento si è svolto nel giardino del plesso scolastico di via Cavour, nell’area verde accanto al campo da basket. Il dirigente scolastico, dottor Michele Formica ha accolto il Vice Brigadiere Nicola Lorusso e il Carabiniere Nicla Rossaro del Carabinieri Forestali che hanno realizzato, con l’aiuto della Protezione civile, la piantumazione e spiegato ai bambini l’importanza di preservare e far crescere sempre più alberi.

Erano presenti l’Assessore all’Ambiente del comune di Andora, Maria Teresa Nasi, il comandante la Stazione del Carabinieri di Andora, Giorgio Santopoli, il comandante della Polizia Locale, Paolo Ferrari, il volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Andora, guidati dal responsabile Alberto Petrucco e gli alunni della scuola primaria accompagnati dai docenti

La pianta donata è un Leccio Quercus ilex definito, nel corso della cerimonia, l’”Albero del futuro”: si tratta di una delle querce più comuni nei nostri climi, che al contrario delle altre querce, ha un fogliame sempreverde. Specie tipica della macchia mediterranea, si trova comunemente sia sulle colline che in pianura, arrivando a spingersi, in ambienti soleggiati, dal livello del mare fino ad altezze elevate.

ANDORA – MONUMENTI ARANCIONI E INAUGURATA PANCHINA ROSSA PER LA GIORNATA CONRO LA VIOLENZA ALLA DONNE.

L’assessore alle Politiche sociali Patrizia Lanfredi, i gestori del Conad di Andora e il Sindaco Mauro Demichelis davanti alla fontana di via San Lazzaro illuminata di arancione

Comunicato stampa – Andora – In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, ad Andora inaugurata una panchina rossa, donata dal Conad, nel giardino del petstore di via Santa Caterina. Un simbolo di impegno e sostegno nei confronti delle donne vittime di soprusi. Non l’unico ad Andora che, in adesione ai progetti di sensibilizzazione promossi dallo Zonta Club, ha illuminato di arancione Palazzo Tagliaferro e la rotonda di via San lazzaro. In via Roma, la pregevole scultura donata dall’Associazione Arti e Mestieri, è un’occasione di riflessione sul tema, 365 giorni l’anno.

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto