Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albenga, libro che mancava: ‘Testa di Rapa’ di Gino Rapa. Titolo di Franco Fasano, disegno di Mauro Moretti. Ma parliamo anche di sagre…

Il libro che non mancava. Gran titolo: Testa di Rapa, scritto dal prof. Gino Rapa. Uscita a fine Novembre e contribuirà all’acquisto di materiale sanitario per il reparto Terapia intensiva prenatale dell’Ospedale pediatrico Gaslini.  Leggi anche Open Days al Liceo Giordano Bruno. E’ autunno, poi l’inverno, tutto il tempo, per parlare e riflettere sul ‘tema sagre’ che dopo la pausa forzata torneranno nel ruolo di ‘business’ e Albenga ha deciso di regolamentarle. Ma l’opposizione del centro destra invoca più rigore e denuncia il ‘sistema Passino’.

Gino Rapa: “Beh dai! Almeno il titolo… E non poteva essere diverso! Grazie a Franco Fasano per avermelo suggerito e a Mauro Moretti per avermelo… disegnato. Uscita prevista a fine Novembre. Contribuirà all’acquisto di materiale sanitario per il reparto TIN (Terapia intensiva prenatale) dell’Ospedale pediatrico Gaslini”

Open Days al Liceo Giordano Bruno –

Il  Liceo “Giordano Bruno” di Albenga  organizza attività di orientamento in presenza e online per gli studenti dell’ultimo anno della Scuola Secondaria di I grado, chiamati a compiere l’importante scelta della scuola superiore. Durante gli incontri insegnanti e studenti presenteranno l’offerta formativa dell’Istituto.

Gli Open Days si svolgeranno secondo il seguente calendario:

Incontri in presenza 

  • venerdì 12 novembre, dalle 14:30 alle 18:00
  • sabato 27 novembre, dalle 14:30 alle 18:00
  • venerdì 10 dicembre, dalle 14:30 alle 18:00 

nelle sedi di: 

Viale Pontelungo: Scientifico, Scienze Applicate

Via del Roggetto: Artistico

Via Dante: Classico, Linguistico, Musicale, Sportivo 

Incontri online         

          Classico – Linguistico – Musicale

  • giovedì 18 novembre, dalle 17:00 alle 18:00
  • mercoledì 15 dicembre, dalle 17:00 alle 18:00

Scientifico – Scienze applicate – Sportivo – Artistico

  • venerdì 19 novembre, dalle 17:00 alle 18:00
  • giovedì 16 dicembre, dalle 17:00 alle 18:00

Per chi non si potesse recare agli appuntamenti sopra elencati, è possibile prenotare una visita individuale, scrivendo a orientamento@liceogbruno.edu.it .

Si ricorda che l’accesso ai locali dell’Istiuto è consentito solamente a genitori e accompagnatori maggiorenni in possesso di Green Pass.

Per ulteriori informazioni visitare il sito del Liceo.

Il Dirigente Scolastico  Simonetta Barile               

ALBENGA, LE SAGRE E LE POLEMICHE – Con il nuovo anno, pandemia permettendo, tornerà la ‘stagione’ delle sagre per la gioia dei frequentatori, per associazioni ed enti di volontariato, club sportivi e Pro Loco, ma che obiettivamente non sono di aiuto a chi ha certe attività commerciali ed è alle prese con affitti, tasse varie. Sagre spesso inflazionate, non regolamentate e che hanno perso quel valore di ‘produzione locale’ anche per motivi di norme sanitarie. Insomma tra i beneficiari i grossisti di alimentari.

Albenga, dal marzo scorso, ha avviato un ‘nuovo percorso’. Un impegno (se mantenuto e rispettato) verso la ‘valorizzazione del territorio con le sue tipicità, persino le sue ricette’. E’ la volta buona. Altre città e comuni, come Loano, hanno già varato una sorta di regolamentazione, soprattutto ‘no a sagre’ nel periodo clou di agosto e una durata di non più di tre giorni.  E un generico ‘invito’ al perseguimento della ‘qualità’. parola che non mana mai, come pure le ‘eccellenze’ del territorio

COMUNICATO STAMPA – Albenga. 27 marzo 2021 – Parole d’ordine: qualità, valorizzazione del territorio, (in particolare dei centri storici anche delle frazioni), delle eccellenze e delle ricette tipiche di Albenga. Questo lo spirito che anima il nuovo regolamento comunale per la disciplina delle sagre e delle feste frazionali e di quartiere approvato ieri sera (venerdì 26 marzo) in consiglio comunale.

Spiega il vicesindaco Alberto Passino: “Si tratta di un regolamento al quale abbiamo studiato molto. Il nostro scopo è stato quello, da un lato di valorizzare quegli eventi caratteristici che hanno, senza dubbio, una grande importanza per il nostro territorio e, dall’altro di andare incontro al tessuto commerciale locale che chiedeva una regolamentazione accurata della materia.
Sostanzialmente con questo regolamento andiamo a dividere il territorio in zone e a stabilire che in ogni zona nel periodo estivo (dalla 25° alla 35° settimana) potrà esserci una sola sagra al fine di evitare sovrapposizione di eventi. Inoltre chiediamo agli organizzatori di presentare il menù offerto che dovrà presentare prodotti tipici e legati al nostro territorio”.

Il consigliere di Forza Italia Eraldo Ciangherotti ha fatto presente come “nel regolamento sia prevista la possibilità per cooperative sociali di organizzare fiere e sagre” schierandosi contro tale possibilità. Nel rispondere a tale osservazione il vicesindaco Passino ha sottolineato come “ad esempio ad Albenga la Cooperativa Macchiaverde da sempre organizza Sagralea e che, pertanto, la presenza delle cooperative sociali nel regolamento comunale sia del tutto appropriata oltre che legittima”.

I consiglieri della Lega Cristina Porro e Gerolamo Calleri ed il capogruppo di Forza Italia Ealdo Ciangherotti affermano: “E’ un regolamento comunale realizzato ad hoc per favorire le sagre in casa di Passino. D’ora in avanti, tra la 25esima e la 35esima settimana dell’anno, il cosiddetto periodo estivo, sagre solamente per tre giorni e una alla settimana. Al di fuori di questa limitazione temporale, liberi tutti. E quindi assisteremo ad associazioni che faranno a gara per organizzare eventi allo scopo di raccogliere i fondi necessari per poter sopravvivere”. Con la presentazione di un emendamento, abbiamo proposto all’amministrazione comunale di estendere la validità del regolamento all’intera annualità, ma ciò sarebbe andato in contrasto con i desiderata del vicesindaco passino spinto dal desiderio di tutelare le manifestazioni di casa sua. Ciò è bastato al nostro voto contrario”.

 

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto