Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona, l’ingegnere combattente ai 2 canditati sindaco: Nei programmi nebbia fitta su ‘tragedia traffico’ e quello in uscita dal porto all’autostrada

Lettera aperta ai candidati Sindaco di Savona dr. Scirru e avv. Russo. Dai vostri programmi non mi sono risultate chiare le vostre intenzioni per risolvere i problemi del traffico, tantomeno quello in uscita dal porto fino all’autostrada.

di Paolo Forzano

Non vi ho quindi rivolto nessuna domanda a proposito, presupponendo che le mie proposte passate le abbiate conosciute.
Però una domanda chiara e netta ve la voglio fare rispetto al pagamento del pedaggio autostradale nell’ambito Finale-Savona, Savona-Genova, Savona-Mondovì: “volete chiedere l’annullamento di ogni pedaggio finché non saranno ristabilite al 100% tutte e due le corsie di marcia e con viadotti che possano sopportare veicoli con peso maggiore di 44 tonnellate?”.
Auspico una risposta molto chiara! Intanto vi informo: notizia fresca fresca: Roberto Tomasi, AD di Autostrade per l’Italia, dichiara che ci sono molti cantieri aperti senza uomini al lavoro, per la semplice ragione di “alleggerire” i viadotti e gallerie.
Operazione concordata tra Autostrade ed il Ministero, con l’obiettivo di garantire sicurezza. A questa conclusione c’ero arrivato anch’io da tempo!
Mai possibile che, ad esempio sulla A6, ci siano cantieri quasi continui tra Savona e Mondovì?
Sempre sulla stessa tratta vige da moltissimi anni il divieto al transito di mezzi oltre le 44 tonnellate!
“Alleggerire” è il “verbo” per far sopravvivere ancora un po’ infrastrutture fatiscenti, prossime al collasso. “Alleggerire” e “riparare” per quanto possibile!
Quindi da tempo, forse almeno tre anni, i cittadini vengono ingannati non solo da Autostrade, ma anche dal Ministero! Inganno istituzionale! E’ accettabile tutto questo? Definizione di autostrada secondo il Codice della Strada:
————-
AUTOSTRADA: strada extraurbana o urbana a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico invalicabile, ciascuna con almeno due corsie di marcia, eventuale banchina pavimentata a sinistra e corsia di emergenza o banchina pavimentata a destra, priva di intersezioni a raso e di accessi privati, dotata di recinzione e di sistemi di assistenza all’utente lungo l’intero tracciato, riservata alla circolazione di talune categorie di veicoli a motore e contraddistinta da appositi segnali di inizio e fine; deve essere attrezzata con apposite aree di servizio ed aree di parcheggio entrambe con accessi dotati di corsie di decelerazione e di accelerazione.
————-
Caratteristica fondamentale: strada con almeno due corsie di marcia per senso di marcia, oltre ad altro! Due corsie per senso di marcia! Autostrade ed il Ministero hanno concordato di “fregare” il cittadino! L’autostrada, con finti cantieri per restringerla ad una sola corsia per senso di marcia, non è più corrispondente alla classificazione di autostrada, ma di semplice strada. Pertanto non sussistono più le condizioni per pagare un pedaggio.
Paolo Forzano
Avatar

P. Forzano

Torna in alto