Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Murialdo stupisce! In ‘dono’ il più grande Pino silvestre delle Valli Bormida

Un nuovo ‘Monumento della Natura’ e Murialdo non finisce di stupire. Questa volta si parla del più grande Pino silvestre delle Valli Bormida! Lo scorso numero di trucioli.it la notizia del più grande ciliegio selvatico (vedi……..)

COMUNICATO STAMPA – Prosegue a Murialdo l’impegno dell’Associazione Wilderness, con la collaborazione di tanti proprietari boschivi sensibili ai valori di alberi in loro possesso che per ragioni famigliari sono sempre stati rispettati e lasciati invecchiare, fino a trasformarsi oggi in bellissimi e spettacolari alberi di varie specie il cui abbattimento per farne del mero legname, che sia da opera o da riscaldamento, rappresenterebbe un vero peccato.

Perché, se abbattere tali alberi a volte è oggi di estrema facilità grazie alle motoseghe sempre più grandi ed efficienti, per farli crescere e giungere a noi nell’aspetto che oggi li vediamo, a volte non bastano cento e più anni. Alberi che hanno visto nascere e crescere generazioni di murialdesi e che, anche solo per questo, meritano un rispetto ed una loro valorizzazione.

Il nuovo Monumento della Natura ad essere stato dichiarato tale, e quindi protetto sotto la garante egida dell’Associazione Italiana per la Wilderness, è un Pino silvestre (Pinus sylvestris) in località “Riàn d’l’Erche“, tra le borgate Altivo e Massimina. L’iniziativa si deve alla condivisione da parte del proprietario, Gianfranco Fracchia su proposta e per la sensibilità del congiunto Giancarlo Roascio.

L’albero, che ha raggiunto le dimensioni di 220 cm di circonferenza a petto d’uomo (70 cm di diametro) ed un altezza di circa 25 metri, è stato dedicato, dall’Associazione Wilderness, a quanti di fronte alla magnificenza di questo albero anziché pensare al legname che se ne ricaverebbe abbattendolo riflettono sulla sua bellezza e agli anni trascorsi durante i quali ha goduto del rispetto che gli ha consentito di crescere liberamente.

Murialdo, 3 Agosto 2021     Franco Zunino

                 Segretario Generale Associazione Italiana Wilderness



Il grande Pino silvestre del Riàn d’l’Erche. La presenza della persona che ne ha proposto e caldeggiato la tutela, Giancarlo Roascio, evidenzia le colossali dimensioni dell’albero: quasi una Sequoia nostrana, tanto similare è l’aspetto!                                    

Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS) – Codice Fiscale: 90003070662 – Segreteria Generale: Via Bonetti 71 . 17013 Murialdo (Savona) – Tel. 019.53545 – Cell. 338.4775072 – segreteriagenerale@wilderness.it

DALLA REGIONE LIGURIA UN COMUNICATO STAMPA SULLE AREE PROTETTE

VICE PRESIDENTE PIANA, “NUOVI INTERVENTI COL FONDO STRATEGICO REGIONALE”

GENOVA. “Credo che sia un ottimo risultato l’accoglimento all’unanimità dell’emendamento che ho presentato ieri in Consiglio sulla Legge di stabilità della Regione Liguria per consentire il finanziamento di maggiori risorse che permetteranno di avviare opere importanti di tutela, valorizzazione e promozione sulle aree protette regionali, terrestri e marine, nelle zone speciali di conservazione e nelle zone di protezione speciale. Ringrazio il presidente della Regione Giovanni Toti per aver accolto questa azione condivisa, che porterà fattivamente al rilancio delle politiche green e al rafforzamento dei sistemi naturali protetti, facendoli rientrare negli interventi sostenuti dal Fondo Strategico Regionale”. Così il vice presidente di Regione Liguria Alessandro Piana in merito all’approvazione dell’emendamento alla Legge di Stabilità regionale per il progetto di riqualificazione e sostegno delle aree protette.

Avatar

Trucioli

Torna in alto