Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Bastia d’Albenga: prospettive di rigenerazione urbana. Trucioli.it: quale impatto per mezzo milione di mc. (detriti) su 5 ettari nuova stazione?

³³Albenga partecipa ad un bando di rigenerazione urbana con il progetto “Bastia in Circolo”.  L’Assessore ai servizi sociali Marta Gaia: “L’accesso a questo bando, oltre a premetterci la realizzazione di uno studio di fattibilità, accompagnerebbe l’Ente alla partecipazione a successivi bandi che potrebbero finanziare per lotti tutto il Progetto.”

TRUCIOLI.IT INFORMA SENZA LACCI E LACCIOLI: CHI TACE ED HA IL DOVERE DI RISPONDERE AL PRECISO QUESITO DI TECNICI:..”..Mezzo milione di metri cubi di detriti sarà utilizzato per alzare di dieci metri l’area di cinque ettari dove sorgerà la nuova  stazione  ferroviaria di Bastia d’Albenga. Questo innalzamento della quota sarà necessario per evitare una brusca discesa dei binari, che limiterebbe ulteriormente la velocità dei treni…..”

Proseguiamo  con il Bando della Fondazione Compagnia di San Paolo ‘Prospettive urbane’.

COMUNICATO STAMPA – Il Comune di Albenga partecipa al Bando della Fondazione Compagnia di San Paolo denominato “Prospettive urbane – Studi di fattibilità per la rigenerazione urbana”.Il bando prevede il finanziamento, fino ad una massimo di 50.000 €, per la realizzazione di studi di fattibilità per la rigenerazione di aree ed edifici in stato di abbandono, con particolare attenzione a zone periferiche in cui venga realizzato un progetto che possa far fronte sia alla necessità di alloggi da destinare alle famiglie meno abbienti, a prezzi di locazione calmierati, sia alla riqualificazione green del territorio, sia allo sviluppo di iniziative che incentivino una mobilità sostenibile. L’Amministrazione ha voluto presentare un progetto che, in caso di accesso al finanziamento, porterà alla riqualificazione di Bastia.

La proposta progettuale denominata “Bastia in circolo” si prefigge il raggiungimento di diversi obiettivi:

  • ristrutturazione dell’Ex scuola elementare;
  • restauro pavimentazione di vie e piazze del centro storico “creuze”;
  • realizzazione pista ciclabile e percorsi pedonali per il raggiungimento dei sentieri per attività legate all’outdoor;
  • installazione di colonnine di ricarica autoveicoli e e-bike collegate al sistema di pannelli fotovoltaici che saranno installati sugli edifici in ristrutturazione;
  • riqualificazione dell’area sportiva “Massabò”;
  • riqualificazione della struttura scolastica attualmente in uso.

Afferma la consigliera alla frazione Camilla Vio:I vari obiettivi che abbiamo inserito nel progetto sono stati evidenziati dai cittadini di Bastia in più occasioni. Le poche risorse dell’Ente non permettono, in autonomia, di intervenire tempestivamente su tutte le richieste che vengono presentate dai cittadini, ma laddove possibile si trovano altre strategie per rispondere alle problematiche del territorio. Questo bando può essere una grande opportunità, non solo per la Frazione, ma per tutta la città che vedrà un ampliamento dell’offerta per il turismo outdoor. Inoltre, la ristrutturazione dell’ex scuola permetterà di realizzare al pian terreno un ampio spazio a disposizione delle realtà associative e dei cittadini della Frazione.”

Prosegue l’Assessore alle Politiche Sociali Marta Gaia: “ “Bastia in circolo” in quanto luogo di incontro, ma anche intenso come percorso e circuito, come cerchio di persone che insieme si prendono cura dei bisogni del territorio e dei suoi abitanti. Il secondo piano dell’ex scuola verrà destinato alla realizzazione di due alloggi di edilizia residenziale sociale per giovani coppie in difficoltà economica. La necessità di abitazione in locazione a prezzo calmierato è una problematica sempre più emergente a fronte di affitti poco accessibili a coloro che, pur con minime entrate, non hanno le capacità economiche per accedere al mercato ordinario.L’accesso a questo bando, oltre a premetterci la realizzazione di uno studio di fattibilità, accompagnerebbe l’Ente alla partecipazione a successivi bandi che potrebbero finanziare per lotti tutto il Progetto. Ringrazio la Consigliera Camilla Vio, che vivendo e conoscendo la realtà di Bastia, ha dato un grande contributo nel focalizzare le esigenze più rilevanti e l’Ufficio lavori pubblici per il supporto tecnico. Ben consapevoli che una progettazione di questa portata traguarda i prossimi anni, ci auguriamo che il lavoro portato avanti dall’amministrazione e dagli uffici permetta di accedere al finanziamento.”

Il sindaco Riccardo Tomatis conclude: “È importante per l’amministrazione cogliere tutte le opportunità che permettono di realizzare progetti perché, solo in questo modo, è possibile accedere a ulteriori finanziamenti indispensabili per  realizzare opere in particolare su aree di valorizzazione urbanistica”.

L’elenco degli Enti destinatari di contributo sarà pubblicato entro il mese di settembre 2021.In caso di accesso al finanziamento lo studio di fattibilità dovrà essere redatto e restituito alla Compagnia di San Paolo entro il 15 gennaio 2022.

BIODIVERSITÀ: VICE PRESIDENTE PIANA

“RAFFORZATA LA SALVAGUARDIA DELLA TESTUGGINE PALUSTRE”
 
GENOVA. Via libera della Giunta regionale, su proposta del vice presidente Alessandro Piana, al protocollo d’intesa per la salvaguardia della testuggine palustre (Emys orbicularis) in provincia di Savona con la gestione dell’unico centro a livello regionale operante a Leca d’Albenga per la riproduzione, la conservazione, lo studio e la reintroduzione della specie.
“Proseguono e si rafforzano – commenta Alessandro Piana, vice presidente e assessore all’Agricoltura, Pesca e Programmi comunitari di competenza – le attività già intraprese negli anni per la conservazione della testuggine palustre, specie a rischio estinzione e presente esclusivamente in alcuni Siti Natura 2000 dell’Albenganese. Le principali linee di azione si articolano nel monitoraggio della specie allo stato naturale in provincia di Savona, nella salvaguardia dei siti di presenza, nel recupero di esemplari isolati e feriti con tempestività, nel rinforzo della popolazione naturale con gli esemplari riprodotti nel , realizzato dalla Provincia di Savona nel 2000 nell’ex vivaio forestale ‘Isolabella’. Per questo resta alta l’attenzione sulla gestione efficace del centro di allevamento, sugli interventi di ripopolamento e sul supporto alle attività di studio e di sensibilizzazione”.
Del protocollo di intesa fanno parte Regione Liguria, la Provincia di Savona, l’Osservatorio ligure per la biodiversità di ARPAL, Costa Edutainment SPA, l’Università degli Studi di Genova (DISTAV, Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente
e della Vita), il Comune di Albenga, il Comune di Garlenda, il Comune di Villanova d’Albenga, le associazioni Pro Natura Genova, Emys Liguria, OA (Organizzazioni Aggregate e locali) Associazione WWF Savona e Fondazione Acquario di Genova Onlus.

ALBENGA AL PARCO PETER PAN

Il libro “Vicendevoli Emozioni” (I ricavati andranno all’associazione Sportiva Viceversa, che si occupa dello sport unificato). 

Mariagrazia Doglio

Al Parco Peter Pan in Via Dalmazia si è tenuta la presentazione del Libro “Vicendevoli Emozioni” edito da Diego Delfino (Casa Editrice Delfino Moro) e stampato dalla Tipolitografia Ciuni. Il volume, raccolta di poesie e racconti, è frutto del lavoro di Mariagrazia Doglio che si è occupata dei testi, Ilaria Ghinka Bonanni che li ha illustrati e Virginia Isoleri che ne ha curato la grafica.

Ilaria Ghinka Bonanni

Il ricavato della vendita del libro sarà devoluto a favore della Associazione Sportiva Viceversa, che si occupa dello sport unificato.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Vorrei sottolineare quanto lo sport sia importante per superare quelle barriere che sono rappresentate dalle diverse abilità e che, purtroppo, nella vita di tutti i giorni risultano difficili da abbattere”.

Afferma l’assessore alle politiche sociali Marta Gaia: “Oltre all’importanza di questo libro per i contenuti e la bellezza delle immagini e della grafica, lo stesso acquista ancor più valore perché il ricavato sarà devoluto all’associazione Viceversa.Quest’associazione è molto presente sul territorio di Albenga e continua a creare nuovi progetti per fare in modo che anche persone con difficoltà possano avvicinarsi al mondo dello sport e trovare in esso un posto dove socializzare e creare relazioni amicali che vanno oltre il momento sportivo”.

Avatar

Trucioli

Torna in alto