Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Balestrino: la seconda lista civica. Sindaco Saturno, 41 anni, oggi vice. E’ leghista, candidati di centro destra non iscritti. Vaccarezza in tour esulta

Trucioli.it aveva anticipato, scoprendo da Facebook, la prima lista civica scesa in campo  a Balestrino (vedi……) per le elezioni di ottobre che con le nuove norme (piccoli comuni), oltre al sindaco, vengono eletti  6 consiglieri di maggioranza e 2 di minoranza. La giunta composta da 2 assessori e il sindaco che potrà distribuire deleghe tra i consiglieri del suo gruppo. Ora la notizia della seconda lista civica. A sfidare Massimiliano Zunino sarà Stefano Saturno, 8 anni da vice sindaco con Gabriella Ismarro e 2 anni da capogruppo di maggioranza (leggi il curriculum…). Un’altra novità, l’unico tesserato, iscritto a partito, tra i candidati, è proprio lo sfidante Saturno.

Stefano Saturno candidato sindaco e vice sindaco da 8 anni

Le curiosità e gli interrogativi, è quasi scontato, non possono mancare. Intanto anche a Balestrino, alle regionali del settembre 2020, la Lega di Salvini Premier, con 93 voti (35,8%) aveva conquistato il primo posto, seguita dalle due liste di Toti. Una 68 voti (26,2), la seconda 20 voti (7,7). Fratelli d’Italia 8 voti (3,1), Udc 2 voti (o,8).   Ebbene può fare scalpore che proprio a Balestrino la Lega abbia 3 tesserati, uno sia lo stesso Saturno? Non c’è da stupirsi. Non da oggi le tessere nei partiti hanno lasciato il posto al ‘popolo dei disillusi’. L’astensionsimo ai seggi continua a galoppare, con poche eccezioni. Va meglio, va detto, per i ‘parlamentini locali’.

Sono lontani ormai i tempi e i ricordi per chi li ha vissuti delle affollate sezioni di tesserati Dc, Pci o Psi, a seconda della zona. Altra considerazione. Se alle regionale la Lega del combattente – sovranista Salvini (prima gli italiani) ha conquistato in molte località il primato di voti, alle politiche il successo, nelle stesse località, aveva visto la netta supremazia dei 5 Stelle di Grillo, altro libero combattente che aveva in programma di ‘rivoltare l’Italia come un calzino’. Almeno ha contribuito a ridurre della metà i ‘privilegiati’ (sotto ogni aspetto, indennità e pensioni incluse, seppure ora tagliati) del Senato e della Camera.

Se il centro destra totiano aveva stravinto (e il presidente ora ha fondato un partito nazionale Coraggio Italia !),  il centro sinistra del giornalista Ferruccio Sansa de Il Fatto Quotidiano e figlio di un magistrato in pensione (era stata tra i pretori d’assalto), ne era uscito con una cocente, ma prevista, disfatta, nel paese un tempo feudo della Dc e per un periodo attratto dal Psi. (2  sindaci, Pastorino e Panizza).  Nelle urne delle regionali il più votato è risultato il Pd: 30 voti (11,5), seguito dalla lista Sansa 10 voti (3,8), 9 voti per M5S (3,5) e 5 voti a Europa Verde (1,9).

Per le comunali la partita che si gioca, per quanto si può ipotizzare ad oggi, appare incerta. Saturno, scapolo, tanto tempo libero da dedicare al volontariato e all’associazionismo, alla Protezione civile, ha acquisito  un buon fardello di esperienza, di presenza sul territorio e alle sue problematiche.

Marco Scajola oggi assessore regionale al suo secondo mandato con Gabriella Ismarro. Nella sua liste vincente si candidavano Angelo Canepa, dirigente Asl in pensione, psicologo; Manuel Cerruti, esercente; Igino Ciardella, dirigente impresa edile in pensione; Alessandra Di Gangi, studentessa in conservazione dei beni culturali; Maria Gemma, avvocato; Alessandra Magnolia, infermiera; Patrizia Onetti, insegnante; Michela Patrone, istruttore direttivo comunale; Marino Ronco, addetto alla logistica; Stefano Saturno, elettrotecnico, volontario protezione civile.

Una domandina a Saturno: potrà contare sull’appoggio, il sostegno, dell’attuale maggioranza che sostiene  Gabriella Ismarro che ha rinunciato al terzo mandato, dopo aver detto anche ‘no grazie’ alle offerte elettorali ai tempi di Borghetto S. Spirito alle urne. “Diciamo – osserva Saturno– che siamo sponsorizzati, si collabora, si continua sulla strada della buona amministrazione che tutto sommato ha dato buoni risultati, nonostante i due anni difficili del Covid.”. E le future priorità ? “Direi non solo marketing per farci conoscere ancora di più, migliorare la rete sentieristica, ed in prospettiva  puntare sul turismo religioso, con la speranza che almeno tra due, tre anni, possa essere ultima il Santuario di Monte Croce”. E quale sarà il veicolo promozionale prioritario ? In un paese dove tutti conoscono tutti ? “Credo che anch’io finirò per creare una pagina Facebook, visto il seguito che hanno i social, anche se resto dell’avviso, anzi non ho dubbi che bisogna assolutamente tornare e privilegiare  il contatto diretto con le persone, il rapporto umano, ascoltare consigli e critiche senza ‘nascondersi’, come spesso accade, nel web. Quanto prima la lista farà un comunicato stampa e daremo informazioni ufficiali. I nomi, mi ripeto, dei presenti in lista li abbiamo già, con le quote rosa che non possono e non devono mancare”.

Un giovane sindaco che da dieci anni contribuisce ad amministrare Balestrino quali hobby coltiva ? Risposta: “Due soli, Protezione civile e volontariato “. E’ fiducioso nella ‘fedeltà’ dei suoi elettori ? Saturno: ” Forse, senza essere circondato da tanta fiducia avrei deciso di farmi da parte”. E il rinnovamento, l’alternanza ? ” Della vecchia guardia resto io a presidiare, il resto sono nomi conosciuti, ma non  navigati nella macchina amministrativa comunale.”

E tornando al mondo dei social, ai tantissimi ‘leoni da tastiera’, ecco che proprio in questi giorni Balestrino ha offerta altri spunti di lettura e di riflessione. Leggiamo o osserviamo le stesse immagini.

Il dr. Carlo Scrivano, direttore provinciale dell’Upa, scrive sulla sua pagina facebook: ” Un video bellissimo di Balestrino! Le mie origini…Ma è lo spot della Liguria, dell’essenza della nostra terra… Noi siamo così…. (vedi………..)
Segui @discoverbalestrino

E a Balestrino si è dato appuntamento, per la presentazione del ‘Discover’ una ‘platea’ di maggiorenti. Ci informa il leader indiscusso dei social savonesi e liguri da quando è capogruppo regiolnale di ‘Cambiamo con Toti’.

DA VACCAREZZA IN REGIONE 17 LUGLIO 2021- Buon pomeriggio Amici.
Dopo la presentazione a Genova in “Sala Trasparenza”, eccomi a Balestrino per la presentazione di Discover Balestrino, il progetto di valorizzazione e attrazione legato alla cultura del territorio.

Insieme a me, accolti dal Sindaco Gabriella Ismarro, il collega Stefano Mai, oltre a molti sindaci del territorio.

Anche la nonna dal terrazzo pollice su e Forza Angelo sei sempre il migliore ! Dal post di Vaccarezza facebook
Il programma punta ad un’offerta differenziata  in grado di attrarre attraverso tradizioni, storia e biodiversità: dalla pasticciera che produce l’amaretto tipico locale all’artigiano che lavora il legno d’ulivo.  (Il leader ha forse dimenticato che qui opera da tempo l’unico produttore di Barbarossa, uva e vino tipico della Val Varatella e dintorni, per trovarne occorre spostarsi nella storica cantina dei fratelli Ruffino a Varigotti Ndt e Balestrino può pure contare su un’ottima qualità di produzione d’olio, piccole aziende famigliari).
Vaccarezza: “E poi ancora la presentazione della rete sentieristica, fruibile dal prossimo anno, sviluppo e promozione per far vivere a chi sceglie Balestrino un’ esperienza autentica, unica, inimitabile.
La Liguria non è solo mare e spiaggia, ma anche un meraviglioso entroterra, tutto da scoprire, da vivere in ogni sua sfumatura, in ogni suo angolo.
La Liguria è meravigliosa, tutta.
#avantiliguria
#discoverbalestrino

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto