Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano, la Giornata del Minibasket in Rosa:
eravamo in 37 al compleanno Pigotta Unicef
La storia:… in campo solo Bosio e Vallarino

Nonostante l’allerta meteo il parquet loanese ha ospitato 37 bambine provenienti dai centri minibasket di Imperia, Diano Marina, Amatori Vado, Cogoleto, Castelnuovo Scrivia e Loano; presenza comunque inferiore rispetto alla partecipazione degli anni passati. Al Palazzetto E. Garassini si è svolta la “Giornata Minibasket in Rosa: 6° compleanno della Pigotta Unicef”, prima tappa del circuito Minibasket in Rosa Ligure. Da contraltare altre immagini, da album dei ricordi, rivedere da ‘grandi’ cosa accadde quando il Basket loanese era una straordinaria  eccellenza. E un giorno, per gli annali di storia, durante una partita di torneo, a Pietra Ligure, in campo rimasero solo in due: Bosio e Vallarino, espulsi via via gli altri compagni. Era l’estate 1971.

Organizzata dall’ l’A.D. Pallacanestro Loano con il patrocinio del Comune di Loano e della sezione Minibasket Liguria, domenica 28 ottobre si è svolta al Palazzetto E. Garassini la “Giornata Minibasket in Rosa: 6° compleanno della Pigotta Unicef”, prima tappa del circuito Minibasket in Rosa Ligure.

Il parquet loanese ha ospitato 40 bambine provenienti dai centri minibasket di Imperia, Diano Marina, Amatori Vado, Cogoleto, Castelnuovo Scrivia ed ovviamente Loano. A causa dell’allerta meteo nelle zone vicine la presenza delle atlete è stata ridotta rispetto alla solita partecipazione degli anni passati.

Un campo da basket diviso in 3 campetti diversi: due allestiti per far giocare le atlete 2007-2009 ed uno centrale per le bimbe 20010-2013, con i canestri più bassi,

Un’intera giornata dedicata al gioco, in cui le minicestiste hanno gareggiato in formazioni miste, con lo scopo di fare amicizia e divertirsi con le bimbe degli altri centri.

La collaborazione di tutti gli istruttori delle varie società minibasket partecipanti ha reso possibile la riuscita dell’evento, seguito da un folto pubblico sulle tribune.

Il presidente del Comitato Regionale FIP Liguria Alberto Bennati ed il Delegato Provinciale Marco Gavioli hanno sottolineato con la loro presenza l’importanza di questi appuntamenti per far crescere la pallacanestro rosa.

È il sesto anno che l’A. D. Pallacanestro Loano organizza questa manifestazione, ideata per festeggiare la mascotte della squadra, una Pigotta di dimensioni più grandi dello standard, creata dalle preziose mani delle signore dell’Università della Terza Età Unitre di Loano, e vestita con i colori, rosa e nero, della società.

Al termine della giornata, per sottolineare lo scopo benefico dell’evento, alla presenza del Presidente della sezione provinciale Unicef Veronica Cocumazzo, ogni partecipante ha devoluto una simbolica quota di partecipazione costituita da una moneta di un euro che ha versato all’interno di un salvadanaio posizionato al centro del parquet. Come è ormai tradizione, la somma ricavata verrà devoluta interamente all’Unicef.

Prima di partecipare alle prossime Giornate in Rosa organizzate dagli altri centri minibasket, mercoledì 7 novembre le minicestiste loanesi incontreranno il responsabile nazionale del settore tecnico minjbasket, Maurizio Cremonini che farà tappa a Loano per il progetto “Camminare insieme”, un’opportunità di crescita e di apprendimento per le istruttrici del centro, Alessandra Perlungher e Simona Tassara, ma anche una nuova occasione di divertimento per le bambine che hanno scelto di giocare a minibasket a Loano!

Grazie a Mario Giuffrida un pò di storia del basket loanese: Estate 1971 Pietra Ligure – Primo ed ultimo torneo organizzato dal Pietra L., vinto dal B.C. Loano squadra cadetti/juniores contro la prima squadra del Pietra (se non ricordo militava in promozione). A circa due minuti dalla fine della partita rimasero in campo solo BOSIO e VALLARINO. Giuffrida fu l’ultimo ad uscire per 5 falli.

C’erano: Valerio Lardo, Roberto Liporati, Gino Vallarino, Odo Wittkowski, Lino Lardo, Bosio Lullo, Sergio Bellinzoni

Avatar

Trucioli

Torna in alto