Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano elezioni in satira, c’è da ridere!

Capita ad un mini blog, con una manciata di lettori (40 mila accessi a maggio). Nulla rispetto ai ras dell’informazione locale on line, con 11 mila loanesi che si fanno in quattro per non perdere le notizie esclusive. Capita, dicevamo, di ricevere, come mai prima d’ora, molte e-mail e lettere. Elezioni dietro l’angolo.  Non si tratta del Cantico di Frate Sole, il testo poetico più antico della letteratura italiana. Tra tutte, alcune divertenti, altre intriganti o maliziose, benevoli o sgradevoli, abbiamo scelto il ‘Cantico delle (ri)candidature’. Satira politica, da spasimanti. Gli elettori, alla fin fine, sceglieranno il governo che si meritano. Lo ripeteva il ‘martire’ Aldo Moro per il Bel Paese. Altro che coerenza e competenza.

Luigi Pignocca sindaco

INTANTO HA IL DIRITTO DI PAROLA IL SINDACO USCENTE E CANDIDATO ALLA RICONFERMA – Dichiara all’onnipotente IVG.it (organo di libera ed indipendente informazione ligure) il Sindaco Luigi Pignocca: “Da sempre vivo a Loano. Loano è la città che insieme a Voi vorrei continuare a migliorare e rinnovare. Prima come assessore e poi come Sindaco ho messo a disposizione della nostra città il mio impegno, le mie competenze, le mie conoscenze. Per questo ho deciso di riproporre la mia candidatura a Sindaco, alla guida di una lista che rappresenta la prosecuzione ideale dell’amministrazione che ha guidato la città negli ultimi 5 anni”.

“La squadra propone elementi di continuità, dai dalla presenza di sette tra assessori e consiglieri uscenti e di novità con nuove risorse giovani, che sicuramente daranno freschezza, entusiasmo e nuovi stimoli all’azione di governo, garantendo un giusto equilibrio tra il supporto di conoscenze dei nostri veterani ed il trasporto dei candidati più giovani. Ritengo doveroso ringraziare l’Assessore Ino Tassara, il Presidente del Consiglio Comunale Pietro Oliva ed i Consiglieri Francesca Galati e Giovanni Battista Cepollina (con una menzione speciale quale ‘committente elettorale’ ed infaticabile promotore ndr) per il lavoro svolto ed il prezioso contributo fornito in questi anni. Il nostro impegno resta sempre lo stesso, essere amministratori capaci, aperti al confronto e che siano a disposizione dei Loanesi, facciano una buona amministrazione nell’interesse di tutti e non di pochi, amica del cittadino, del lavoratore, dell’imprenditore, dei giovani, degli anziani, che non lasci indietro nessuno e dove prevalga sempre il merito, nel rispetto delle regole. In questi cinque anni di amministrazione abbiamo dovuto fronteggiare non poche difficoltà legate ad un momento congiunturale nazionale e globale, che ha avuto notevoli ripercussioni sugli enti locali” aggiunge il primo cittadino loanese.”

“Nonostante i pesanti tagli e le restrizioni legate al patto di stabilità, siamo riusciti ugualmente a raggiungere dei risultati eccellenti. Sono state effettuate delle scelte e delle rinunce, anche dolorose, per non pregiudicare lo sviluppo futuro della nostra città. Si è guardato di più alla sostanza, rinunciando alla visibilità. Negli anni di continua riduzione di risorse statali, l’aumento del prelievo locale è stato inferiore ai tagli statali subiti, il più possibile contenuto e improntato a criteri di equità e efficienza, con risparmi rilevanti sulla spesa corrente, ed in costante confronto con le categorie economiche e le organizzazioni sindacali. Loano, infatti, è uno dei pochi comuni in Italia che non ha mai applicato la Tasi”.

“Anche l’indebitamento del Comune è stato ridotto in maniera drastica e questo consentirà nel futuro di avere le risorse per effettuare investimenti. La situazione congiunturale non ci ha permesso di realizzare tutte le opere pubbliche che avremmo voluto realizzare, ma nonostante questa riduzione di risorse si è fatto fronte alla crescente domande di servizi e all’emergere di nuovi bisogni, mantenendo elevati standard qualitativi e quantitativi. Avremo modo prima del voto, ad iniziare da venerdì sera, di illustrare nei dettagli quanto fatto in questi cinque anni e quanto ci proponiamo di realizzare nel prossimo mandato”.

Avatar

Trucioli

Torna in alto