Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

‘Mobilità’ a Savona, 12 domande ai candidati sindaco. Priorità ascensori per l’ospedale, Villetta e Valloria mal servite dai bus

12 domande sulla mobilità “Mobilità” ai candidati sindaco. Cristina Battaglia all’inizio della sua avventura elettorale dichiarò: “ma come è possibile che una piccola città abbia tutto questo traffico”! Verissimo!

Cristina Battaglia

Ma le domande rivolte finora ai candidati sindaco sulla mobilità sono di scarsissimo rilievo, quali la pedonalizzazione di via Paleocapa come se fosse il problema più importante per Savona. Anche questo è un problema, ma certamente riterremmo più utile dotare di ascensori la zona Ospedale-Villetta-Valloria, oltremodo adatta alla realizzazione di alcuni ascensori, ed oltremodo mal servita dalla TPL. Ricordiamo che gli ascensori operano 24 ore al giorno e con costi di servizio e di manutenzione molto inferiori agli autobus.

La qualità della vita di una città è determinata anche dalla mobilità, dalla accessibilità. Code significano stress inquinamento. Accessibilità significa anche appetibilità per il turismo, il commercio e tutte le attività umane. Quindi un fattore di primaria importanza.

Il nostro Comitato che si è occupato di mobilità da 9 anni vorrebbe proporre ai candidato sindaco alcune domande:

1) connessione porto-ospedale-centro-autostrade. Per noi è il punto cardine attorno al quale ruotano tutte le altre decisioni sul traffico: infatti il 75% del traffico sia da est, che da ovest, che da nord vuole andare in quel triangolo. Col casello Albamare e tunnel sottoporto si dimezzerebbe tutto il traffico urbano sull’asse est ovest, restituendo alla città tutt’altro modo di vivere. Domanda: accettate questa proposta o come ritenete di risolvere questo problema fondamentale?

 

Ilaria Caprioglio

2) Aurelia bis. L’Anas ha dichiarato che con l’Aurelia bis si avrebbe circa il 20% in meno di traffico sulla vecchia Aurelia. Assai poco. Ma la progettata uscita di Margonara (dallo stratosferico costo di costruzione di 12+55=67 milioni di €) peraltro fuorilegge, sarebbe talmente impattante ed inefficace da bloccare il traffico Albissola-Savona. Domanda: ritenete di chiedere ad Anas di modificare lo svincolo Miramare in modo da realizzare anche l’ingresso/uscita verso Albisola, realizzazione di costo limitatissimo ma sopratutto efficace?

3) Sottopasso Torretta. L’attraversamento alla Torretta è fonte di code continue: il nostro Comitato ha proposto un sottopasso proprio sul percorso via Paleocapa-ponte verso Costa Crociere. Domanda: darete priorità a tale intervento?

 

4) Villapiana. L‘attuale viabilità a senso unico provoca problemi importanti. Demolire il ponte di via S.Lorenzo per rendere complanari via S.Lorenzo e via Falletti permetterebbe di utilizzare la più larga via di Villapiana (via Falletti) e di creare dei ricircoli all’interno del quartiere ed una connessione efficace con Monturbano. Domanda: avete considerato questa opportunità come una importante azione per la vivibilità di un quartiere che ha una popolazione corrispondente a quella delle due Albissole?

5) Ponte di Villapiana. L’ipotesi di ponte a livello di via Garroni è utile solo per chi da Villapiana vuole andare verso ospedale ed Albisola, ma non verso il centro ed il ponente. Domanda: dove disporreste invece un ponte che agevoli l’uscita da Villapiana verso centro città, sud ed ovest?

 

Salvatore Diaspro

6) Ascensore per l’ospedale. 9 anni fa proponemmo un ascensore immediatamente a levante della galleria Valloria dell’Aurelia per connetterla col pronto soccorso dell’ospedale e da lì col reparto analisi, ed il resto dell’ospedale. Tale realizzazione metterebbe in diretta connessione tutti i bus scorrenti sull’Aurelia (Albissola, Celle, Varazze, Stella, Sassello) con l’ospedale. Domanda: ritenete di primaria importanza tale connessione?

7) Ascensori via Turati / San Giacomo / Funivie. E’rimasta libera la traccia delle vecchie funivie, rendendo facile la realizzazione di un ascensore fino alla cima della collina in via Ranco, che potrebbe anche servire San Giacomo e la parte bassa di via Turati: praticamente un’area vastissima. Dalla parte di levante esiste solo una scala pedonale lunga e pericolosa per raggiungere le scuole di via Turati. Domanda: non sarebbe il caso di realizzare questi due ascensori, e dare un ottimo servizio a quest’area disagiata e difficile?

8) Ascensore per la Villetta. Un progetto che esiste da molti anni usa la galleria antiaerea del Garbasso. Un progetto importante per la Villetta. Pensate di metterlo in priorità?

9) 9 anni fa proponemmo di cambiare senso di marcia di via Paleocapa e di via Berlingeri, semplificando da 52 a 9 i punti di conflitto in piazza Leon Pancaldo, consentendo quindi lo scioglimento di quel cruciale nodo del traffico. Domanda: ritenete di implementare questa soluzione?

10) Il piano di riassetto del traffico di via Nizza e della passeggiata a mare è stato contestato dai bagni marini, che si sono rifiutati di accettare che la passeggiata (di legno e sollevata di 90 cm dalla spiaggia) passasse tra le installazioni a terra dei bagni ed il mare. Inoltre l’Aurelia era grandemente ridimensionata in larghezza. Pertanto è stata abolita la passeggiata sul mare. Domanda: ritenete che il bando possa ancora essere ritenuto valido o detto progetto debba essere totalmente rifatto?

 

Daniela Pongiglione

11) Dai tempi dei Romani le strade in città si facevano dritte ed in croce. A Savona manca la prosecuzione di via Paleocapa fino alla stazione ferroviaria, costringendo a tortuosi percorsi.Domanda: introdurrete questo progetto nel piano urbano della mobilità?

12) Al casello di Savona Vado si verifica caos permanente ormai da anni dovuto al parcheggio selvaggio dei TIR. Il nostro comitato ha fatto due proposte per realizzare aree attrezzate di sosta: una a Passeggi, l’altra al posto del carbonile della centrale di Vado. Domanda: non ritenete che sia finalmente giunto il momento di dotare la città di Savonadi questo indispensabile servizio?

Giancarlo Frumento

Marco Ravera

Giorgio Barisone

 

Paolo Forzano


Avatar

P. Forzano

Torna in alto