Numero visualizzazioni articolo: 1.376

Alassio si tinge di rosa per combattere i tumori al seno con il prof Brema e Faedda

Il Comune di Alassio, con la giunta di Enzo Canepa, sta prendendosi una rivincita promozionale da meritare una noticina di cronaca. L’ufficio stampa offre una rappresentazione, giornalisticamente puntuale, eccellente, dell’attività che svolge la macchina comunale, in particolare le iniziative del vice sindaco Monica Zioni. Non è da meno la ‘delegata’ Lucia Leone, l’assessori Rossi. Non è tuttavia la classifica che conta, ma alla fin fine la qualità del lavoro, obiettivi e risultati. Intanto ad Alassio, alla serata ‘rosa’ arriva il prof. Fulvio Brema, tra le personalità della medicina savonese che da anni si occupa con immensa passione del cancro e della terapia del dolore.

TONI CAPUOZZO AD ALASSIO PER PRESENTARE “IL SEGRETO DEI MARÒ”

Sabato 24 ottobre alle 21.00, al quarto piano della Biblioteca Civica “Renzo Deaglio”

Il noto giornalista Toni Capuozzo ad Alassio per presentare il suo ultimo best seller dedicato alla vicenda dei Marò. Sabato 24 ottobre alle ore 21.00, al quarto piano della Biblioteca Civica “Renzo Deaglio” in Piazza Airaldi e Durante ad Alassio, Toni Capuozzo, celebre cronista di guerra e responsabile della trasmissione “Terra!” in onda su Canale 5, presenterà il suo nuovo libro “Il segreto dei Marò” (2015, ed. Mursia), in vetta alle classifiche di vendita e già giunto alla sua sesta ristampa.

L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alassio e dalla Biblioteca Civica di Alassio. A intervistare Capuozzo, il giornalista Cristiano Bosco.

IL SEGRETO DEI MARÒ

Potete credere per principio a Latorre e Girone quando dicono: «Siamo innocenti». Potete, sempre per principio, non credergli. Potete considerare le contraddizioni dell’indagine indiana importanti, oppure marginali. Ma chiedetevi: com’è possibile che dopo tre anni e mezzo i due marò non siano stati ancora rinviati a giudizio? Il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano due pescatori vengono uccisi da una raffica di colpi sparata da una nave mercantile. Nello stesso giorno la Enrica Lexie, petroliera italiana con a bordo un Nucleo Militare di Protezione, ha respinto un tentativo di abbordaggio. Nel giro di poche ore la nave italiana inverte la rotta e viene fatta ormeggiare nel porto di Kochi, e qualche giorno dopo i due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, vengono arrestati. Comincia così il «caso marò», una vicenda che è diventata un limbo giudiziario fatto di inchieste approssimative, estenuanti dibattiti sulla giurisdizione e sull’immunità funzionale, rinvii e nulla di fatto. Toni Capuozzo ricostruisce gli eventi, a cominciare dalla legge che consentì l’impiego di personale militare a bordo di navi mercantili. Spiega il groviglio giuridico che ha intrappolato due Paesi amici, l’Italia e l’India, e il peso degli interessi economici e politici che hanno condizionato la vicenda, gli errori di tre governi e cinque ministri degli Esteri italiani. Ma soprattutto ricostruisce l’incidente del 15 febbraio facendo emergere tutte le contraddizioni e le lacune dell’inchiesta indiana e avanzando un’ipotesi di innocenza dei due militari, mai fatta propria dalla diplomazia italiana. Latorre e Girone hanno sempre detto: «Siamo innocenti». Ma nessuno finora gli ha creduto. Perché?

 L’Autore

Toni Capuozzo, nato in Friuli da padre napoletano e madre triestina, laureatosi in Sociologia a Trento, è giornalista dal 1979. Ha seguito, per la carta stampata (da «Lotta continua» a «Reporter», da «Panorama Mese» a «Epoca») e per la televisione (Studio Aperto, Tg4, Tg5), i conflitti in America Latina, Africa, Medio Oriente, Balcani e Asia. Dal 2001 cura e conduce il settimanale Terra!. Tra le sue pubblicazioni Il Giorno dopo la guerra (1996), Occhiaie di riguardo (2007), Adiós (2007) e Le guerre spiegate ai ragazzi (2012). Nel 2009 ha messo in scena, con Mauro Corona e Luigi Maieron, Tre uomini di parola, uno spettacolo i cui proventi hanno finanziato la costruzione di una casa-alloggio per il centro grandi ustionati di Herat (Afghanistan).

ALASSIO, RESTYLING PER IL CAMPO DI VIA NEGHELLI

Il Vice Sindaco Zioni: “Interventi per la sicurezza e il benessere dei bambini”

Proseguono gli interventi di sistemazione e di rinnovamento all’interno delle scuole del territorio di Alassio. Nei giorni scorsi, sono stati ultimati i lavori di restyling del campetto delle scuole di Via Neghelli, che prima si presentava con asfalto grezzo, mentre oggi unisce campo da basket, campo da calcetto, e una ridotta pista per l’atletica, donando spazio a sport e ad area gioco. “I diversi interventi hanno preso il via all’inizio del mandato della nostra Amministrazione, con una serie di lavori all’interno e alle parti esterne delle scuole cittadine, anche su richiesta del Dirigente scolastico Sabina Poggio, sempre attenta alle criticità dei plessi scolastici”, spiega Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega alle Politiche Scolastiche.

Lo scorso anno sono state portate a compimento la realizzazione del nuovo parco giochi dedicato all’infanzia e del campo da basket delle scuole medie di Via Gastaldi, oltre al campo piccolo di Via Neghelli, per infanzia, prima e seconda elementare. Quest’anno, l’importante intervento per dare nuova vita alle aree esterne delle scuole di Via Neghelli. “In precedenza, quell’area si presentava in asfalto grezzo e costituiva anche un pericolo per l’incolumità dei più piccoli”, aggiunge il Vice Sindaco Zioni. “Per questo abbiamo voluto dare ai bambini della scuola elementare un campo nuovo, con aree per il gioco e per lo sport, offrendo così agli alunni uno spazio da utilizzare anche per le ricreazioni, in completa sicurezza, realizzato in materiale anti trauma”.

“Si tratta di un lavoro importante, che rientra nell’ambito degli interventi nei plessi scolastici di Alassio per garantire maggiore sicurezza e più benessere ai bambini. Un ringraziamento particolare al personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Alassio, che segue con attenzione tutti i diversi interventi nelle aree scolastiche”, conclude Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega alle Politiche Scolastiche.

“ALASSIO SI TINGE DI ROSA” PER COMBATTERE IL TUMORE AL SENO

Terza edizione dell’iniziativa promossa da AIRC in collaborazione con il Comune di Alassio

Tutto pronto per la terza edizione di “Alassio si tinge di rosa”, iniziativa frutto della collaborazione tra Comune di Alassio e AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, che uniscono le forze per un evento dedicato alla prevenzione del cancro al seno. Un weekend in cui Alassio vuole aumentare la sensibilizzazione sull’argomento, invitando tutti a partecipare e a indossare qualcosa di rosa.

Sabato 24 e domenica 25 ottobre, in piazza Matteotti sarà allestito un banco a cura delle volontarie alassine dell’AIRC, nel quale, con un’offerta, sarà possibile gustare i famosissimi “baci di Alassio”, gentilmente messi a disposizione da parte delle pasticcerie della città. Con un’offerta di cinque euro, invece, sarà possibile ottenere un braccialetto speciale commemorativo, a edizione limitata, realizzato per l’iniziativa “Alassio si tinge di rosa”. La foto della locandina promozionale dell’evento è a cura di Nicolò Puppo.

Nella giornata di sabato 24 alle 18.00, al Restaurant Cafè Mozart, è previsto inoltre l’incontro con i medici specialisti prof. Fulvio Brema e dott.ssa Faedda, per un approfondimento su come prevenire il cancro al seno, a quali esami sottoporsi, e come combattere la malattia.

Il prof. Fulvio Brema già direttore dell’oncologia medica del San Paolo di Savona e dal 2006 presidente del Comitato etico dell’Ist di Genova

“Ancora una volta, Alassio si dimostra sensibile e unita per raggiungere un obiettivo comune, all’insegna della solidarietà, e della sensibilizzazione nei riguardi di un tema molto importante”, afferma Lucia Leone, Consigliere Comunale incaricata al Commercio. “Un ringraziamento è d’obbligo nei riguardi dei commercianti, che con le loro vetrine daranno grande rilievo alla giornata, e per le pasticcerie, che hanno dato prova di grandiosa generosità offrendo deliziosi ‘Baci’ per la buona riuscita dell’iniziativa. Un grazie anche al Restaurant Cafè Mozart per l’ospitalità, e ai medici che offriranno la loro conoscenza e preparazione a titolo gratuito. L’invito per tutti è di venire ad Alassio, e di indossare qualcosa di rosa”.

 

SUCCESSO PER LA MOSTRA FOTOGRAFICA “WORK IN PROGRESS”

Le opere di Paul Crespel e Maria Cristina Toffalori in esposizione nella ex Chiesa Anglicana

Grande successo per la mostra fotografica “Work in Progress – Street Photography”, organizzata dalla Associazione Culturale “Sinapsi” con la collaborazione e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Alassio, in corso nella ex Chiesa Anglicana di Via Adelasia. Inaugurata il 28 settembre, visitabile fino al prossimo 8 novembre, l’iniziativa “Work in Progress 15” ospita 60 immagini scattate da Paul Crespel e 20 da Maria Cristina Toffalori, tutte stampate da Gian Paolo Daldello di GD Fine Art Print su carta Canson Baryta in formato A3+. Tutte le fotografie in mostra sono state scattate con macchine fotografiche Fuji X , e sono stampate su carta fotografica Canson.

“Work in Progress 15” è la quarta grande mostra di Paul Crespel negli ultimi dieci mesi e la seconda per Maria Cristina Toffalori. Crespel ha infatti un’esposizione permanente di Street Photography a Milano interamente dedicata al proprio lavoro, e ne ha recentemente tenute altre due rispettivamente in provincia di Verona e di Trento. Maria Cristina Toffalori, che è stata testimone del ritorno di Paul alla fotografia dopo una lunga pausa di 14 anni, si è avvicinata da poco alla fotografia, ma ha un’attitudine naturale per la Street Photography grazie alla quale continua a produrre ottime foto.

“Siamo orgogliosi di poter ospitare nella Città questa iniziativa di grande qualità e di notevole richiamo. Le immagini sono molto suggestive e il consiglio, per chi non l’avesse ancora fatto, è di andare a visitare la mostra nella ex Chiesa Anglicana”, commenta Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega alla Cultura. La mostra, che nei programmi degli organizzatori diventerà un appuntamento annuale, è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20, il sabato e la domenica dalle 17 alle 23.30, a ingresso gratuito.

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi