Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

L’eccellenza turistico sportiva a Upega e domenica 500 iscritti a Marguareis Bike

Upega (CN), alta Val Tanaro, 1300 m. di altitudine, non più di 60 km dalla costa, 30 in linea d’aria. Intorno creste e pareti delle Alpi Liguri che culminano nei 2651 metri del Marguareis: ma nel sereno, brilla all’occhio lo specchio del mare. Lo scorso fine settimana oltre un migliaio di presenze, giovani in assoluta maggioranza, per UFF!, Upega Folk Festival.

Grande festa di musica e incontri, con i gruppi più prestigiosi del panorama folk nazionale tra cui Domo Emigrantes, Duo Popoff, Charè Moulà, Lou Tapage, Babel Folk, Terminal Traghetti. C’è stato anche il teatro dei burattini con Vagamondo e Sentieri della Mente. Percorso nella natura tra letture e riflessioni, dedicato nel settantesimo della Liberazione a un approfondimento dei vari aspetti della Resistenza e ai suoi valori che anche nei tempi nostri hanno sempre qualche cosa da dire e insegnare. Locanda d’Upega, Rifugio Porta del Sole e campeggio al gran completo. Allegria, fiumi di birra, genuini piatti della buona Cucina Brigasca, Pro Loco di Upega schierata e attiva nella sua massima efficienza. E, soprattutto, musica…tanta musica in libertà fino alle prime ore del mattino.

Domenica 20 settembre altra replica di alto livello con lo sport delle due ruote silenziose per la “Coppa Piemonte-Marguareis Bike”, organizzata dall’Ente Parco Marguareis e da Bike Gelas, sotto l’egida del Comune di Briga Alta. Già 500 gli iscritti provenienti da Piemonte, Liguria, Valle D’Aosta, Lombardia e Toscana. Strutture ricettive dell’Alta e della Bassa Valle al completo: 200 gli atleti che pernotteranno, sessanta i camper attesi tra Upega e Viozene. Spettacolare e da brividi il percorso di 45 chilometri con partenza e arrivo a Upega. Si snoda tra boschi, sentieri e mulattiere correndo per lunghi tratti tra i 1800 e 2 mila metri: tra Passo Garezzo e Colle Tanarello sulla cosiddetta “cannoniera” di cresta, per il resto sulla sterrata militare Monesi-Col di Tenda-Limone. Di quasi duemila metri, il dislivello complessivo in salita. Poco sotto alla vetta del Saccarello, a 2.158 metri, il punto più alto toccato dai bikers, tra cui una trentina tra i migliori professionisti italiani. <<Oltre l’assoluto valore sportivo – spiega Erik Rolando, Guardia-Parco e membro dello staff tecnico-organizzativo – la manifestazione ha una importante e permanente ricaduta ambientale e turistica, perché sono stati ripuliti, ripristinati e segnalati con paletti e palline molti tratti di sentiero ormai in via di sparizione, tant’è che il tracciato, indicato appunto come Marguareis Bike, potrà essere percorso nella buona stagione da tutti gli appassionati>>.

Spillo

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto