Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Lettera 2/ Unione dei Comuni, il sindaco di Pontinvrea sbaglia

Ho letto con interesse l’articolo redazionale sull’argomento ‘Unione dei Comuni..e Ogm…’ con le dichiarazioni articolate e ragionate del Sindaco di Pontinvrea, Matteo Cominciottoli. Dichiarazioni che rispetto ma non condivido.

 

Le fusioni comunali rappresentano un salto di qualità che può scaturire solo da menti giovani e disinteressate. Si possono versare fiumi d’inchiostro sull’argomento ma non é questa la sede per farlo. Il tema OGM é di competenza regionale. Vedo un piccolo (ma non il più piccolo) comune di 870 abitanti che fruisce dei servizi d’un segretario comunale per la modica somma di oltre 70.000 € annui. La piccolezza dei Comuni talvolta favorisce i monocoli mettendoli al vertice di piccoli mondi di ciechi, oppure é la benna dei voti di scambio che il favorito del satrapo locale raccoglie grazie alla guida e protezione dall’alto e contraccambia nelle tornate politiche. I Comuni, nell’Italia non più delle Prefetture, hanno troppi poteri – che si chiamano deleghe – e nessun controllo. Non bastano i lentissimi TAR a dirimere tutto il contenzioso che germoglia nella litigiosa Liguria. Un capetto di paese può comprare voti elargendo favoritismi, facendo leva su rapporti di parentela o di vicinato, od offrendo omertà. Nel Medioevo non per nulla avevano inventato il “Podestà forestiero”: come ce ne sarebbe bisogno anche oggi! Nell’Italia dei Comuni.

Cordialmente

Silvio Laureri

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto