Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Noli riflessioni a bassa voce: 24 anni di Croce Bianca, commissioni consiliari e gran finale

14/03/2014…Oggi la nostra Pubblica Assistenza compie 24 anni! Questo foglio a tutta pagina è pinzato in lettura per coloro che si avvicinano alla segreteria. “…Un traguardo importante, il primo pensiero ed il primo GRAZIE va ai Soci Fondatori che hanno permesso la nascita della nostra associazione”… Ringraziamenti mirati all’irremovibile Presidente (evidentemente meritorio)quotidianamente impegnato nei servizi senza limiti nella sua disponibilità, splendido Cuoco…

ULTIMA ORA (Nota di redazione)– Luca Galassi, figlio di ex capostazione, è il terzo nome – e questa volta viene considerato in pool position – per la candidatura a sindaco di Noli nello schieramento di centro sinistra- sinistra. Era stato,  nell’ottobre 2012, tra i promotori dei renziani in provincia di Savona e tra i componenti della lista Civicamente del sindaco Federico Berruti. Galassi – una sorella architetto – ha buoni rapporti con il mondo imprenditoriale, presumibilmente anche gruppi che avrebbero legittimi interessi da tutelare nel territorio di Noli. Il candidato giusto, insomma, per proseguire la politica del ‘partito del cemento’ che ha trovato terreno fertile con lo schieramento Repetto-Penner-Rossello e C. Diverse sono le operazioni immobiliari e nuovo Puc ai quali dovrà rispondere la prossima giunta. Messo quasi a ko il comandante Gambetta, pare che il prof. Lorenzo Paggi (già Pci) sia ora entrato nelle grazie del gruppo Niccoli (centro destra) che in caso di vittoria gli riassegnerebbe la presidenza della Fondazione Sant’Antonio.  Noli stupisce? Ma chi lo dice, pronostici depositati da un notaio con le previsioni di trucioli.it,e vi stupiremo? E se si aprirà il semaforo verde, Repetto avrà il terzo mandato? Alla prossima settimana.

 

Ringraziamenti al Direttore dei Servizi,anche lui sempre disponibile fuori orario per eventuali servizi, uomo di “battute…”, ma sopratutto capo delle ribotte interne…

Grazie al Direttivo scelto per decidere e sbrigare la parte burocratica dell’attività…

Grazie a tutti i militi impegnati nei loro turni quotidiani 24h su 24… domenica, Natale, Pasqua, neve, freddo, caldo, e qualche volta (ricordo) anche acciaccati fisicamente…

Grazie al gruppo degli “stagionati”, ormai relegati…giustamente, ai servizi non impegnativi, ma sempre e comunque “macchinisti di un lento treno merci”…

Grazie alla cittadinanza che da sempre ha sostenuto e creduto in questa iniziativa sociale…

Un caloroso invito ad accrescere questa che ormai, di fatto e da tempo, è una FAMIGLIA.

Una famiglia alla quale io, oggi “stagionato”, ho avuto l’onore di partecipare, nel mio piccolo, alla crescita.
Da suo componente ho vissuto direttamente dolori e preoccupazioni umane, imparando educazione civile e medica utile per arrichire la mia esistenza umana.

Ciò che era stato seminato molti anni or sono (anni 50?) da gente come ” Rissetto, Bisulin” con un’obsoleta ambulanza, l’unico mezzo della Croce Rossa Nolese sistemata sotto la loggia della repubblica, ha ritrovato vita feconda.

COMMISSIONI CONSILIARI

Questa maggioranza ha voluto far credere da sempre nel valore delle commissioni consiliari. Consultive, alcune importanti, tipo ambiente cheè stata usata talvolta in maniera impropria, omettendo volutamente l’analisi o addirittura la proposta su problematiche di primaria importanza, come ad esempio la vicenda antenne.

Oggi, riflettendo sulla proposta passata in tutta fretta in Consiglio Comunale quel “venerdì nero” (vedi archivio truciioli), con oggetto sostanziale/sociale???? quello di spostare i nostri vecchietti dall’attuale struttura protetta di Villa Rosa a quella speculativa sotto tutti gli aspetti della ex colonia monzese, mi vien da chiedere all’Ass. Giovanni Peluffo:”C’è stata consultazione preventiva presso la Commissione socio-sanitaria su questo progetto studiato da tempo in laboratori urbanistici imprenditoriali savonesi di sinistra concordati preventivamente con i vertici comunali nolesi?” Una simile proposta non mi pare fosse prevista nel programma d’indirizzo amministrativo; a maggior ragione, proprio in forza della trasparenza da sempre richiamata (ma mai attuata), con consigli comunali aperti (mai attuati), con un’unica assemblea annuale pubblica dove mai è stato accennato a questa possibilità, non era forse il caso di portare la popolazione ad una costruttiva collaborazione di indirizzo, discutere, confrontarsi, senza arrogarsi il diritto di barare sulla credibilità omissiva (?) di un programma elettorale?

FUOCO e FIAMME spente…?

A seguito dell’assemblea pubblica indetta dal Prof. Paggi, martedì 4 marzo, per “dimostrare perchè ha vinto” al TAR Liguria dopo aver impugnato l’ordinanza sindacale di revoca da Presidente della Fondazione Sant’Antonio, con la lettura pressochè integrale delle motivazioni, ad oggi non si ha notizia di risoluzione.

Eppure la sentenza appare chiara: ” P.Q.M. il TAR Liguria Accoglie il ricorso ed annulla l’atto impugnato, compensando le spese di causa. Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa…” cioè il Sindaco.

Noi cittadini di Noli che abbiamo contribuito a queste spese di giudizio per tentare di difendere un’ordinanza sbagliata e quindi annullata, dovremmo essere portati a conoscenza, attraverso atti amministrativi pubblicati sull’albo pretorio, giornale quotidiano dell’opera della pubblica amministrazione, se è vero che “Paggi non ha vinto” (risposte da Sindaco alla gente che chiede, annunci sui giornali di cronaca locale) oppure se intende opporsi alla sentenza ricorrendo, con altri euro nostri, al Consiglio di Stato. La “facoltà di non rispondere” va bene per la Procura, non credo per i nolesi.

GRAN FINALE

Tra non molto assisteremo ad un gran finale di opera pubblica: l’illuminazione di Corso Italia. I lavori per il complesso dell’opera erano iniziati molto tempo fa, poi interrotti, guarda caso, in attesa del mese di maggio di quest’anno, fiore all’occhiello per “illuminare” la campagna elettorale. Così pure la frenetica attività per il restauro (?) del castello. Peccato che un turista qualsiasi, fonte finanziaria della nostra economia, inciampi in “voragini” (ma quali voragini – sempre parola di Sindaco), oppure alla ricerca di Noli romana, intenda visitare la collina con il suo originale antico castello (oggi con ascensore), volendo soggiornare nell’improponibile (in quanto bocciato – meno male…) “albergo diffuso” con pareti di cristallo a ridosso dello stesso, ideato, proposto da “Noli che cambia” ….APPUNTO!

CIAO CARA RINA

Un indimenticabile sereno, candido sorriso è venuto a mancare agli occhi di chi così l’ha sempre vista giornalmente andare e tornare dalla sua campagna in località Buongiardino sino a tarda età. La ricordo così Teresa Pastorino, 90 anni, “Rina du bungiardin”. Riposerai in pace come meriti.

Carlo Gambetta

ULTIMA ORA – Carissimo Carlo, non ce lo avevi detto, dal Comune di Noli abbiamo appreso che domenica 23 marzo raggiungerai il traguardo delle 80 primavere. Vorremmo partecipare ai festeggiamenti, noi della famiglia di volontari di trucioli.it, ma con  la tua incrollabile semplicità non hai previsto feste. Nella vita, siamo tutti peccatori, però siamo testimoni della tua coerenza, trasparenza e buon esempio. Ti sei regalato con malcelato orgoglio tre figlie, un figlio, tutti all’onore del mondo e 9 nipotini. Hai una moglie che oltre alla cultura, ha fama di ottima donna di casa e di cucina.  Mamma esemplare, nonna premurosa. Tutto sommato sei stato fortunato, nonostante il tuo carattere schivo ai salotti e schietto nel rapporto umano. La fierezza e l’onestà prima di tutto. Non vogliamo sottrarti  all’affetto dei tuoi cari, noi cercheremo di rispettarti con i fatti. E’ quel rispetto che altri, alcuni giornalisti compresi, hanno dimenticato nei fatti. Abbiamo buona memoria. Tanta salute Carlo, anche Noli ha ancora bisogno  della tua presenza, del tuo coraggio, dei tuoi rimproveri. Non far caso ai distratti. Gli ammiratori sinceri e disinteressati non mancano. Tra questi ci siamo noi di trucioli. Forza comandante !

Avatar

C.Gambetta

Torna in alto